Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere Nessun commento

Gionee Elife E7L - in arrivo un nuovo colosso cinese

La società cinese Gionee non è al momento conosciuta nel mondo degli smarphone ma si suppone che, continuando a produrre dispositivi di fascia alta potrà presto diventare leader del settore e il nuovo Elife E7L il primo smatphone che presenterà processore Snapdragon 800 da 2.5 Ghz, oltre ad una fotocamera che potrebbe essere la migliore nel mercato.

gionee elife e7 004
© Gionee

Miglior processore e fotocamera 

L'Elife E7L disporrà di un display da 5.5 pollici con risoluzione Full HD che in inverno potrà anche essere utilizzato coi guanti. Come il Moto X avrà un co-processore integrato che risponde sia al touchscreen che ai comandi vocali mentre il dispositivo è in standby.
Tra le migliori nel mercato la fotocamera con equilibrio ottimale tra risoluzione e dimensioni di pixel: sensore da 16 megapixel OmniVision da 1.34 µm  e lenti Largan M8. La fotocamera frontale avrà una risoluzione di 8 megapixel con stesso sensore dell'iPhone 5. 

gionee elife e7 001
© Gionee

Il terminale, nonostante tutto, avrà un punto debole e sarà sulla capacità di memorizzazione dati. Verranno lanciate due versioni una da 16 GB e l'altra da 32 GB, lontana dai 128 GB che offre la cinese Meizu.
In perfetta tendenza con i terminali prodotti da altre case cinesi, la scocca posteriore sarà in metallo anziché in plastica. Sarà un unico pezzo e disponibile in sette diversi colori.

gionee elife e7 003
© Gionee

Prezzo e disponibilità

In Cina l'Elife E7 sarà rilasciato il 7 dicembre, inizialmente con un processore da 2.2 Ghz. La versione da 16 Gb di memoria e 2GB di RAM costerà 2.699 yuan (443 dollari o 326 euro) mentre la versione da 32 GB con 3 GB di RAM costerà 3499 yuan, (574 dollari o 423 euro).
Non è ancora chiaro quando verrà lanciato l'Elife E7L con processore da 2.5 Ghz, 32 GB di memoria e 3 GB di RAM ma si suppone il prezzo sarà di 570 dollari. La buona notizia è che la casa cinese intende poi estendere la commercializzazione anche in Europa, restante Asia, America Latina e Africa. Attendiamo gli sviluppi.

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK