Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Google ha salvato le password sui suoi server in chiaro per 14 anni

Google ha salvato le password sui suoi server in chiaro per 14 anni

Ennesimo strafalcione per Big G! È appena giunta notizia che per ben 14 anni, Google ha memorizzato alcune password dei suoi utenti completamente in chiaro. La causa? Un bug che il gigante della ricerca ha causato involontariamente.

Alcuni abbonati alla piattaforma G Suite di Google dovrà immediatamente modificare la password del proprio account. Google non menzionato cifre esatte, ma insiste sul fatto che si tratta di un numero molto piccolo. Inoltre, pare che le password non siano state violate da nessun attacco hacker o accessi non autorizzati ai suoi server.

La notizia si è propagata grazie a Google stessa, che, per ovvi motivi di trasparenza, ha informato i suoi utenti del problema fornendo alcune spiegazioni. Sul suo blog ufficiale, Big G ha infatti scritto che alcune password erano memorizzate sui suoi server in chiaro, ma la cosa peggiore è che questo bug esiste dal dal 2004. A parte questo "piccolo" particolare, ora il problema è stato ufficialmente risolto.

meilleures applications rss android logo google reader image 00
Anche i grandi nomi della tecnologia affrontano questo tipo di problemi. / © Google

Questa storia si unisce quindi ai tanti altri episodi in cui le password hanno giocato il ruolo principale negli ultimi tempi. Facebook, famoso per le sue scappatelle, è ovviamente una delle piattaforme più colpite.

Fonte: Google blog

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica