Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

Chi dal Google I/O 2013 si aspettava fuochi d'artificio e lanci col paracadute con Google Glass sarà probabilmente rimasto deluso. Fin dalle prime parole dell'introduzione di Vic Gundotra è apparso chiaro che la conferenza di quest'anno era stata pensata più per gli sviluppatori piuttosto che per gli utenti finali.

google plus new design 4
 © AndroidPIT

Android 4.3

Non è arrivata una nuova versione di Android nonostante i rumors circa Jelly Bean 4.3 si fossero intensificati nelle ultime settimane e provenissero da fonti più che credibili. Le tracce lasciate nei log di alcuni siti da vari Nexus con Android 4.3 potrebbero essere state semplicemente taroccate oppure potrebbero significare un debutto rimandato della nuova versione dell'OS.

Nexus 4 LTE

Anche del debutto di un nuovo Nexus 4 con memoria aumentata a 32 GB e supporto LTE erano certi un po' tutti e un po' tutti hanno sperato che prima della fine Larry Page ne tirasse fuori uno dalla tasca. Niente da fare, la nuova variante del Googlefonino per ora non c'è e non è chiaro se verrà presentata nelle prossime settimane oppure se Google lancerà direttamente un nuovo Nexus il prossimo autunno.

Nuovo Nexus 7

Non è arrivato un nuovo Nexus 4 e nemmeno un nuovo Nexus 7. Si era parlato di un tablet rinnovato con processore Snapdragon S4 al posto del Tegra 3 depotenziato attualmente in uso e si una risoluzione del display Full HD, a quanto pare questi sono destinati a rimanere desideri inespressi. Pare difficile un restyling del tablet presentato ormai quasi un anno fa, più probabile l'arrivo di un nuovo tablet Nexus prima della fine dell'anno.

XFON

Il fantomatico XFON (o X-Phone o Google Phone...) era apparso già da prima dell'inizio del Google I/O più il pio desiderio di molti osservatori che un dispositivo pronto al debutto. Nessuna sorpresa quindi che non sia stato presentato nessun Nexus Motorola, anzi, le ultime voci dicono che il progetto di presentare un top di gamma della casa alata sarebbe ancora in alto mare.

Un Google I/O come dovrebbe essere

Se ci pensiamo bene però, non c'è motivo di essere troppo delusi. Il Google I/O è sempre stato un evento per sviluppatori, pensato per presentare nuove possibilità per migliorare i prodotti di Google e sviluppare servizi che si appoggiano a quelli di BigG.

Solo negli ultimi anni, con l'avvento di Android, l'hype per i nuovi dispositivi è cresciuto a dismisura, ma aprire ulteriormente Google Maps a tutti quelli che vogliono costruirci sopra nuove funzionalità o pensare nuovi modi di interagire con le proprie cerchie sociali online cambierà le nostre vite anche più di un nuovo Nexus.

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK