Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Commento

Google investe nella domotica comprando Nest

Google sta cercando di conquistare il mondo comprando un'azienda dopo l'altra? Questa volta si tratta di Nest, una compagnia che si dedica alla creazione di ogetti utili alla vita di tutti i giorni, tra i quali il termostato intelligente e il rilevatore di fumo. Per Google i soldi non contano, e l'acquisto si chiude alla modica cifra di 3.2 miliardi di dollari.  

nest uno
© 2014 Nest Labs

Abbiamo visto dai gadget presentati al CES la settimana scorsa, che questo è l'anno dei dispositivi indossabili e degli elettrodomestici intelligenti. Forse è proprio per questo che Google non ha voluto farsi sfuggire questa opportunità e ha deciso di spendere una fortuna ed inverstire sulla domotica. Nest è una compagnia fondata da Tony Fadell, designer ed inventore, nonchè ex vice presidente della divisione iPod di Apple Inc., che si occupa di trasformare oggetti che usiamo quotidianamente in casa in dei cervelli intelligenti ai quali possiamo essere sempre connessi tramite il nostro smarphone.

Un esempio del lavoro di questa azienda è il termostato intelligente, che può essere controllato a distanza tramite smartphone, ma non solo, questo piccolo marchingegno memorizza le nostre abitudini, sa quando non siamo in casa, e si regola di coseguenza. Insomma nel 2014 siamo controllati anche dagli elettrodomestici. 

Link al video

Grazie all'acquisto di questa compagnia da parte di Google, Tony Fadell e la sua squadra di ingegneri possono continuare a lavorare a questi progetti con la certezza di un successo futuro. Grazie ai finanziamenti, alle risorse, e alla popolarità dell'azienda di Larry Page, Nest può sperare infatti di entrare più velocemente a far parte del mondo dei dispositivi mobili.

Fonte: Mashable

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK