Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 Condivisioni Nessun commento

Google I/O: desideri irrealizzati

Un po’ come si vede nei film natalizi americani, dove nei grandi centri commerciali c’è sempre un omone baffuto vestito da Gabibbo (o era Santa Claus?), quest’anno mi sarei voluto sedere sulle ginocchia di Babbo Google e chiedere un paio di cosette. Ovviamente, i miei desideri non si sono avverati in questo Google I/O, ma ho comunque deciso di proporvi le mie idee e magari di convincervi a condividere le vostre!

desideri google io teaser
© Flickr - Nicolas Raymond

Comandi vocali integrati

Dalla prima volta che ho visto Supercar, il mio cuore ha iniziato a battere per KITT, la macchina nera in grado di parlare. Penso sia il sogno di tutti quello di comandare i dispositivi elettronici con la voce, ancora di più per i pigri distratti come me. Non trovi il telecomando? “TV, metti sul 5” (senza contare che una real-smart TV rivelerebbe automaticamente le faccine della d’Urso, cambiando canale), oppure, sempre dal divano, “Ventilatore, accenditi!”. Per questo magari è ancora troppo presto, ma per uno smartphone non è nulla di così impossibile. Basti pensare a Google Now con “OK, google” o al “Ciao Galaxy” di S-Voice… Se l’indipendente OmniROM ha già iniziato a studiare una ROM interamente comandabile con la voce, non vedo perché Google non possa fare lo stesso. Un vero peccato!

desideri google io 01
Frase improbabile che si ricollega con questo articolo. / © frasipersonaggifamosi

Proiettore

Se penso ai rumors dell’iPhone 5, con tastiera laser e schermo olografico, mi viene ancora da ridere! Considerando poi che quel “mezzo stipendio di telefono” non è nemmeno in grado di usare il Bluetooth con dispositivi non Apple… Tornando sul fattibile, la possibilità di proiettare il proprio schermo sul muro è qualcosa di magnifico (ai miei occhi). Samsung ha realizzato già nel 2002 un dispositivo (orribile) con questa caratteristica ed ora ne sta producendo un altro, il Galaxy Beam 2, ma al momento solo per la Cina. Possibile che Google non abbia pensato a nulla del genere? Forse per lo scarso successo del dispositivo coreano, ma solo a me intrigherebbe un cinema portatile? Voi cosa ne pensate?

Giornale di Harry Potter

Di cosa sto parlando? Ma è ovvio! di quei giornali magici con i GIF al posto delle foto. Se questo poteva sembrare magia all’uscita di Harry Potter, adesso noi Babbani siamo avanti di un bel po’; altro che Gazzetta del Profeta! La tecnologia attuale ci ha permesso di realizzare schermi spessi quanto un foglio di carta, in grado di visualizzare informazioni e di interagire con esse, praticamente un tablet arrotolabile. Mi sembra strano che Google non abbia ancora abbracciato questo tipo di tecnologia, relegando questi dispositivi ad un altro periodo di fantascienza. E se mentre leggerete AndroidPIT dal vostro foglio elettronico, qualcuno vi guarderà male, “Avada Kedavra!”. Forse ho un po’ esagerato…

desideri google io 02
Il progetto LCD Paper di LG. Secondo voi cosa sta guardando il tizio a sinistra?. / © Digitaltrends

Google Glass di cartone

Ho sempre desiderato trasformare i cartoni della pizza in Google Glass! Come, posso già farlo? Beh, allora sono costretto ad inserirlo in questo articolo. Google I/O ha presentato Cardboard, il Google Glass per poveri che utilizza un supporto di cartone e il vostro dispositivo. Da assiduo telespettatore di Art Attack non potevo rinunciare alla tentazione di creare il mio personale Cardboard, come spiegato nella guida ufficiale. Ogni buona intenzione è svanita nel momento in cui ho letto gli “ingredienti”; cartone della pizza a parte, chi non ha un anello magnetico in neodimio nel cassetto? Lasciate perdere la colla vinilica e le forbici dalla punta arrotondata e aspettate che qualche buon anima metta su eBay l’assemblato, una volta “fatto??”.

desideri google io 03
Giovanni Muciaccia alle prese di Google Cardboard. / © Disney / Google

E voi, cosa avreste desiderato vedere in questo Google I/O? Postate le vostre idee, anche (e soprattutto) quelle più strampalate!  

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK