Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Guerra commerciale che diventa personale: il CFO di Huawei in manette

Meng Wanzhou, direttore finanziario di Huawei, è stata arrestata a Vancouver, Canada, con l'accusa di commercio illegale con l'Iran. Il mandato d'arresto è stato emesso dagli Stati Uniti, che attualmente sta conducendo una guerra commerciale contro la Cina, prendendo di mira Huawei e il suo concorrente ZTE. L'arresto è visto come un nuovo colpo basso in questo conflitto.

Il 1° dicembre, Meng Wanzhou, Chief Financial Officer (CFO) di Huawei, è stata arrestata a Vancouver. Il mandato d'arresto proveniva dagli Stati Uniti e si basava sulla violazione delle sanzioni commerciali contro l'Iran. L'estradizione negli Stati Uniti è imminente, e l'udienza si terrà questo venerdì, dopo la quale potrebbe essere rilasciata su cauzione.

Il rapporto arriva dalla rivista canadese Globe and Mail, la quale si basa su fonti anonime della polizia, infatti non ci sono attualmente dichiarazioni ufficiali da parte delle autorità. Gli Stati Uniti accusano Huawei di commercio illegale con l'Iran, il che implica severe sanzioni in USA, mentre Huawei nega le accuse e afferma: "L'azienda rispetta tutte le leggi in vigore nei paesi in cui opera. Questo include le normative e le sanzioni per l'esportazione".

AndroidPIT china phones 5438
Le tensioni tra Stati Uniti e Cina risalgono dal 2016 e non sembrano avere fine. / © AndroidPIT

Anche l'ambasciata cinese nella capitale canadese Ottawa ha preso parola e ha fatto appello agli Stati Uniti "per correggere il passo falso e ripristinare la libertà personale della signora Meng Wanzhou". Le tensioni tra Stati Uniti e Cina, in particolare con Huawei, risalgono al 2016, quando alcuni funzionari governativi di alto livello hanno espresso preoccupazioni riguardanti la sicurezza del fornitore di telefonia mobile. In una procedura d'emergenza all'inizio del 2018, l'importazione di smartphone Huawei è stata dunque bloccata, impedendo così il lancio statunitense del Mate 10 Pro e successivi.

Finora, gli Stati Uniti hanno ricevuto scarsa attenzione internazionale per queste affermazioni, dato che gli operatori di telefonia mobile in Europa e in altri mercati continuano ad acquistare accessori LTE e 5G da Huawei. Se il processo contro Wanzhou diventasse pubblico, molte delle accuse degli Stati Uniti potrebbero svanire nel nulla.

Pensate che questa guerra tra Cina e USA finirà presto?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati