Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
1 min per leggere 1 Condivisione 1 Commento

HTC chiude la sede in Corea del Sud

Dopo lo stop alle vendite sul mercato brasiliano, arriva un'altra notizia che conferma il momento decisamente negativo attraversato da HTC. Il produttore taiwanese infatti avrebbe annunciato l'intenzione di chiudere la propria sede in Corea del Sud, visto che le vendite anche là vanno male.

Le quote di mercato di HTC in Corea del Sud sarebbero pari ormai all'1% (dato relativo al primo trimestre 2012). L'azienda di Taiwan dunque riuscita a peggiorare il già deludente dato dell'anno scorso, quando deteneva il 2% del mercato. La decisione di chiudere la propria sede è maturata quindi dalla consapevolezza di non poter competere con Samsung proprio a casa sua. Samsung infatti in Corea detiene ormai il 70% delle quote di mercato, anche grazie al Galaxy S3 che ha dato ancora più slancio alle vendite del colosso sudcoreano.

Dopo il ritiro strategico dal mercato brasiliano e la chiusura della sede coreana, appare chiaro che la strategia di HTC sia quella di concentrarsi nei mercati più profittevoli e abbandonare quelli dove le vendite sono poco incoraggianti. Nel merato mondiale, HTC ha visto crollare i suoi profitti del 57% nel secondo trimestre del 2012 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK