Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

9 min per leggere 5 Commenti

Huawei Mate 20 (Pro): curiosi di sapere quanto costeranno?

Huawei si prepara a lanciare il suo amato phablet. La data di presentazione è sempre più vicina e le indiscrezioni si moltiplicano. Tra sfondi ufficiali, nuove modalità della fotocamera, cuffie wireless e immagini rubate degli smartphone ci sarà poco di cui essere sorpresi, soprattutto ora che anche il prezzo delle due varianti è spuntato in rete!

Scorciatoie:

Ultime novità

Mate 20 e Mate 20 Pro li abbiamo visti in tutte le salse. Promettono bene, sia perché arrivano da un brand che ha già dato prova di riuscire a realizzare dispositivi di alta qualità, sia perché le componenti hardware trapelate sono tutte in linea con quelli dei più recenti flagship.

Grazie a WinFuture però possiamo finalmente farci un'idea del prezzo delle due varianti. Secondo quanto riportato dai colleghi tedeschi, il Mate 20 costerà 750 euro mentre la variante Pro costerà circa 850 euro. Si tratta dei prezzi per il mercato tedesco che, generalmente, sono leggermente inferiori rispetto a quelli per il nostro mercato.

mate203
Il Mate 20, davanti e dietro! / © @rquandt

Il magazine tedesco ha inoltre riportato alcune preziose informazioni sul modello standard che integrerà un display da 6.43" con notch a goccia e risoluzione di 2244x1080 pixel. Ad animare il dispositivo sarà il Kirin 980 supportato da diversi quantitativi di RAM e memoria interna a seconda del modello prescelto ed a seconda del mercato di destinazione. Il Mate 20 ospiterà 3 fotocamere posteriori seguite sotto dal lettore d'impronte digitale. Come per la linea P, il dispositivo non rinuncerà ad una importante batteria da 4000mAh.

Tra Mate 20 e Mate 20 Pro, quale acquistereste?


Commenti


Display firmato Samsung e notch

Roland Quandt, diventato famoso per le sue indiscrezioni riguardo gli smartphone, ha da poco pubblicato sul suo personale account Twitter delle immagini di marketing molto interessanti riguardanti il Mate 20 Pro.

In queste foto possiamo ammirare tutta la bellezza dello schermo curvo ai lati quasi senza bordi ed il grosso notch che dovrebbe contenere i sensori per lo sblocco con riconoscimento del volto 3D. Fa piacere ritrovare il tasto di accensione colorato sul lato dello smartphone e vedere che il bordo sotto lo schermo è stato ulteriormente ridotto.

Precedenti leak ci avevano mostrato un pannello da 6,3" di tipo AMOLED dotato di bordi curvi sui lati (probabilmente prodotto da Samsung) e dotato di notch. Sembra infatti che Huawei voglia utilizzare la tacca anche sul suo Mate 20 Pro e che voglia dargli un senso ben preciso: oltre allo spazio per fotocamera e capsula auricolare, questa volta il notch disporrà anche di alcuni sensori aggiuntivi necessari allo sblocco dello smartphone con riconoscimento del volto 3D attraverso l'utilizzo della tecnologia a luce strutturata.

f584791cdd9d6a942a8849161d42fcca9a3c9682225b84405100a773f91daeac
Questo è il modo corretto di utilizzare un notch, cosa ne pensate? / © SlashLeaks

Un notch a goccia per il Mate 20 in memoria di Essential Phone

Il Mate 20 dovrebbe cambiare direzione rispetto al modello Pro cercando di ridurre al minimo lo spazio rubato dall'intaglio nel display. Questo è ciò che affermano i colleghi di Xda Developers che hanno potuto ammirare alcune foto di Mate 20 e che hanno prodotto assieme a @SRenderr dei render verosimili dello smartphone basati su queste informazioni.

Huawei Mate 20 Render 4
Il notch a "goccia" è più accettabile e meno invasivo. / © Xda Developers

Nota: come affermato dai ragazzi di Xda, i render sono approssimativi in quanto non dispongono delle dimensioni ufficiali dello smartphone quindi notch, cornici e posizionamento di pulsanti e fotocamere potrebbe leggermente essere diversi.

Lettore d'impronte nel display su Mate 20 Pro

La versione più potente ed ben equipaggiata di Mate 20 disporrà di un lettore di impronte integrato nel display. Huawei potrebbe ripercorrere la strada percorsa con Mate RS Porsche Design utilizzando un lettore nel display ed un lettore sulla scocca ma non ci sono informazioni a riguardo.

mate 20 1
Un misto tra un Galaxy S ed un iPhone X? / © SlashLeaks

Queste si che sono fotocamere!

La novità più difficile da digerire probabilmente sarà il modulo fotografico, o meglio la sua forma. Qui in ufficio le opinioni sono contrastanti. Personalmente trovo il design più originale e pratico rispetto a quello di P20 Pro. Le tre fotocamere dovrebbero essere le stesse ma posizionate questa volta al centro dello smartphone.

Huawei Mate 20 Render 1
Sono confuso, non capisco se mi piace oppure no. / © Xda Developers

Xda afferma che ci dovrebbe essere anche un lettore di impronte sul retro dello smartphone che però non hanno visto e non hanno inserito nei render non conoscendone dimensioni e forma. ciò che si sa è che sarà presente, lasciando il lettore di impronte sotto al display caratteristica unica di Mate 20 Pro.

Grazie al social cinese Weibo possiamo confermare questo layout delle fotocamere e possiamo anche notare l'ampio lettore di impronte digitali rotondo subito sottostante. La foto è da ritenersi abbastanza attendibile in quanto conferma tutti gli altri leak trapelati fino ad ora.

huawei mate 20 foto leak dal vivo
Il lettore di impronte sembra il classico Huawei, ci aspettiamo quindi una velocità di sblocco all'altezza. / © Weibo

Nuove modalità per la fotocamera di Mate 20 Pro

I colleghi di Xda Developers hanno scavato a fondo nel firmware del presunto Mate 20 Pro e hanno trovato delle interessanti novità. Tra tutte l'APK dell'applicazione fotocamera ha rivelato alcuni dei segreti più interessanti.

Una delle modalità di scatto emerse è la modalità subacquea che dovrebbe permettere allo smartphone di catturare immagini migliori in ambienti sommersi. Nonostante Mate 20 e Mate 20 Pro si vociferi siano certificati IP68, Huawei continua comunque a consigliare l'utilizzo delle famose borse di plastica protettive. Non sappiamo se queste saranno accessori ufficiali o sia solo un'indicazione di come utilizzare correttamente la funzione.

Altre modalità emerse sono chiamate AI Cinema, che dovrebbe applicare dei filtri cinematografici in tempo reale ai vostri video, AI Zoom, che permetterebbe di zoomare automaticamente sul soggetto inquadrato per mantenerlo al centro dell'immagine e Video Bokeh, in grado di applicare l'effetto sfocato anche durante la registrazione dei video.

underwater image
Che dire... / © AndroidPIT

Il ritorno del jack?

No, non state sognando anche se ad essere sinceri non si tratta di un vero e proprio ritorno. Mate 10 aveva tenuto il jack delle cuffie nonostante la variante Pro l'avesse eliminato lo scorso anno. Stando ai render di Xda, il jack sarebbe di nuovo presente su Mate 20 ma probabilmente non verrà però incluso nella variante Pro proprio come lo scorso anno, non fatevi illusioni.

Huawei Mate 20 Render 6.1
Un piacere vedere il jack da 3,5mm presente su Mate 20. / © Xda Developers

Nuovo Kirin 980 a bordo

Durante l'IFA di Berlino Huawei ha presentato il nuovo processore Kirin 980, il primo ad essere realizzato a 7 nanometri. Nuovi design di chip di ARM, connessione al proprio modem 5G, maggiore velocità LTE, questi sono i punti impressionanti. Questo promettente chip sarà il cuore del Mate 20 Pro!

Ad accompagnare la nuova CPU ci penseranno 6GB di RAM e 128GB di memoria interna su Mate 20. Nessuna informazione sulle varianti Lite, Pro o su diverse versioni con più RAM di Mate 20.

Android Pie e una nuova EMUI

Grazie ai colleghi di Xda Developers abbiamo accesso ad alcune interessanti informazioni legate al software. Mate 20 e le sue varianti disporranno già al lancio di Android 9.0 Pie che ovviamente sarà personalizzato dall'azienda con l'interfaccia EMUI.

La nuova skin Huawei dovrebbe contenere numerose novità dal lato design, tanto che gli abili modder di Xda non sono stati in grado di avviare su un Huawei Mate 10 Pro con un'anteprima di Android P nessuna delle app preinstallate sul Mate 20.

AndroidPIT EMUI tips tricks 1701
Speriamo la EMUI 9.0 sia più simile ad Android stock. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Una batteria da fare invidia

A pochi mesi dalla sua presentazione, Huawei si diverte a stuzzicare la curiosità dei suoi fan. Il produttore ha creato un volantino che suggerisce come il Mate 20 Pro supererà sia il Mate 10 Pro che il P20 Pro in termini di capacità della batteria. Entrambi i modelli integrano una batteria da 4000 mAh capace di offrire una buona autonomia ma il Mate 20 Pro vuole fare di più!

huawei mate 20 pro battery
Il Mate 20 Pro supererà il suo predecessore in termini di capacità della batteria. © Pocket Lint

Precedenti indiscrezioni indicavano una batteria da 4200mAh. La differenza rispetto al suo predecessore non è tanta ma riesce comunque a superare quella offerta da molti altri dispositivi di fascia alta disponibili sul mercato. Certo, non può essere paragonata a quella dei giganteschi Honor Note 10 e Xiaomi Mi Max 3, ma si tratta anche di smartphone dalle dimensioni diverse.

Huawei Mate 20 (Pro): le specifiche tecniche

Huawei Mate 20 (Pro) Specifiche tecniche
Display 6,3" AMOLED 2244x1080 (6,9" Pro)
Processore HiSilicon Kirin 980
RAM 6GB
Memoria interna 128GB
Batteria 4200 mAh
OS Android 9.0 Pie, EMUI 9.0

Segnatevi la data sul calendario

Il 16 ottobre, a quanto pare esattamente una settimana dopo il lancio di Google Pixel 3, Huawei rilascerà la linea Mate 20 al pubblico. L'evento di lancio dei cinesi si terrà a Londra questa volta. Le due generazioni precedenti sono state invece presentato a Monaco... cambio di città! 

Freebuds 2 Pro: le nuove rivali delle AirPods si ricaricano wireless con lo smartphone

Huawei non ha intenzione di presentare solo i due nuovi Mate 20 e Mate 20 Pro all'evento del 16 ottobre. Sono attese anche delle nuove cuffie true wireless rivali delle AirPods di Apple chiamate Freebuds 2 Pro. Le cuffie sono così simili al modello di Apple che è difficile non strappino un sorriso ma se funzioneranno altrettanto bene non avremo nulla di cui lamentarci.

Ciò che sorprende di queste nuove cuffie è che saranno ricaricabili grazie allo smartphone. Sì, avete letto bene, non si dovranno utilizzare strani cavi da tenere a portata di mano ma basterà appoggiare le cuffie sullo smartphone per caricarle a induzione.

Le cuffie supporteranno il Bluetooth 5.0, avranno la cancellazione del rumore ed utilizzeranno dei protocolli audio wireless Hi-Res. Il prezzo, secondo la fonte, si dovrebbe aggirare attorno ai 150-160$ rendendo queste cuffie ancora più appetibili.

Freebuds 2 Pro 1 bell
Una bella trovata o puro marketing? / © WinFuture

Curiosi di scoprire cos'altro offrirà? 

5 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • La tecnica di design usata per disegnarlo è la stessa che usavano alla Criterion Games quando dovevano disegnare le auto di Burnout Paradise: prendevano due o più macchine reali, traevano alcuni elementi di design da ciascuna di esse e poi li univano apportando qualche modifica...
    Qui hanno fatto lo stesso con due smartphone, anche se mi sembra che sia da un pò di tempo che vanno avanti così.


    • Ah, burnout paradise Che gioco!!


      • Già... ci giocavo quando andavo alle medie e ci ero rimasto malissimo quando ho saputo che la versione per playstation 3 non era compatibile con playstation 4. Poi è uscita la versione remastered e l’ ho comprata, giocandoci per buona parte dell’ estate.


      • Io invece lo provai dopo aver giocato NFS Rivals, inizialmente non lo capii molto, ma lo ripresi dopo un po' e lo adorai! anche se ora sto "impegnato" con Assassin's Creed 2 e quindi non lo sto giocando.


      • Io sono più per i giochi di guida. Ma... qualcuno potrebbe contestare il fatto che stiamo parlando di videogiochi non per Android.

Articoli consigliati