Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Huawei Mate 30: in arrivo senza app e servizi Google

Huawei Mate 30: in arrivo senza app e servizi Google

È l'unica grande domanda rimasta sospesa riguardo il lancio della linea Huawei Mate 30, e ora una risposta sembra essere arrivata. I nuovi Mate 30 e Mate 30 Pro saranno lanciati in Europa senza una versione con licenza Android, applicazioni o servizi Google.

La notizia arriva dopo che i dirigenti dell'azienda hanno riferito a Reuters che l'azienda cinese passerà al piano B dopo non essere riuscita a risolvere la controversia con gli Stati Uniti. La nuova linea Mate 30 sarà presentata il 18 settembre a Monaco di Baviera, ma non sappiamo esattamente quando arriverà sul mercato. Una nuova immagine promozionale ha rivelato il design del dispositivo ieri.

Lo smartphone di punta è il primo grande flagship Huawei ad essere lanciato dopo che l'amministrazione Trump ha rimosso l'azienda dalla lista dei partner americani a maggio. Il presidente degli Stati Uniti sostiene che Huawei è un rischio per la sicurezza nazionale. L'azienda cinese nega le accuse. La sospensione di 30 giorni concessa a Huawei non copre i nuovi prodotti come il Mate 30.

Essere sulla Entity List non necessariamente vieta alle aziende d'oltreoceano di lavorare con le aziende statunitensi. Le aziende americane possono richiedere una licenza per commercializzare prodotti specifici con partner bannati, essenzialmente in cerca di esenzione. Sappiamo che 130 richieste sono state ricevute da aziende che vogliono vendere merci americane a Huawei, ma non sappiamo se Google o Alphabet Inc sia una di queste.

In ogni caso, dato che nessuna licenza è stata riconosciuta, sembra inutile speculare su un'esenzione per le applicazioni e i servizi di Google per Huawei in questo momento.

mate 30 pro slashkeals
Il design di Mate 30 e Mate 30 Pro è già trapelato. / © Juan Jo.segura/Slashleaks

Harmony OS deve essere spostato verso l'alto di un ingranaggio

Un portavoce di Google ha riferito a Reuters che il Mate 30 (Pro) non può essere venduto con applicazioni e servizi Google con licenza, e quindi Huawei deve quindi puntare sul proprio sistema operativo alternativo ad Android. Nuovi dettagli sul nuovo sistema operativo di Huawei erano già in programma per l'evento di lancio di Mate 30. Ora, sembra davvero inevitabile.

Huawei ha ripetutamente dichiarato che continuerebbe ad usare Android se gli fosse permesso dal governo degli Stati Uniti, se così non fosse, il proprio sistema operativo ed il proprio ecosistema entrerebbero in gioco. Il mese scorso l'azienda ha registrato per il proprio sistema operativo il nome Harmony in Europa , con l'applicazione che menziona sia "sistemi operativi mobili" che "sistemi operativi per computer". A me sembra ciò che Google stia facendo con Fuchsia, e sono entusiasta di questo approccio.

A parte una sorta di presentazione concettuale vista alla Huawei Developer Conference di Dongguan all'inizio di questo mese, Harmony deve ancora visto in funzione su uno smartphone. Il CEO di Huawei Consumer Business Group, Richard Yu, ha confermato che le applicazioni Android non saranno compatibili con Harmony OS out-of-the-box, ma che sarà "molto facile" trasferire le applicazioni Android sul sistema operativo di Huawei. Può bastare? Non ne sono così sicuro.

Questo potrebbe essere uno dei lanci di smartphone più interessanti di sempre

Fonte: Reuters

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica