Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 14 min per leggere 3 Commenti

Huawei P20 Pro recensione: tre fotocamere e stile da vendere

L'avanzata Huawei negli ultimi anni è stata rapida e dovrebbe continuare così. Ma dopo il P10, che ha segnato un'evoluzione piuttosto delicata, è necessario un nuovo flagship capace di stupire. Questo è esattamente ciò che dovrebbe essere il Huawei P20 Pro, il modello di punta della nuova serie P. E dopo averlo testato non possiamo che anticiparvi come il P20 Pro abbia parecchio da mostrare alla concorrenza.

Valutazione

Pro

  • Design di qualità, chic e ben rifinito
  • Fotocamera eccezionale
  • Batteria performante
  • Sistema operativo aggiornato
  • Dual SIM con LTE per entrambi gli slot
  • Qualità audio delle chiamate

Contro

  • Manca la ricarica wireless
  • Scivoloso
  • Memoria non espandibile

Huawei P20 Pro – Uscita e prezzo

Il P20 Pro è disponibile in Italia da metà aprile in tre diversi colori, Black, Midnight Blue e Twilight, per 899 euro. Oltre a trovarlo online e nei negozi fisici, il P20 Pro arriva anche con gli operatori telefonici:

 

Uno degli smartphone più belli sul mercato

Le tendenze di design per gli smartphone nel 2018 sono chiare: bordi sottili attorno ai display, superfici chic in vetro, cornici metalliche e il notch, la rientranza nel display, che rende possibile avere uno schermo ancora più esteso. Huawei segue tutte queste tendenze con il P20 Pro, compreso il notch che divide gli appassionati di smartphone in due fazioni rivali. Una questione di gusto, che ogni potenziale cliente dovrà valutare autonomamente.

AndroidPIT huawei p20 pro back shiny 2cbu
Cosa ve ne pare della nuova colorazione? / © AndroidPIT

Sul retro del Huawei P20 Pro si possono notare due innovazioni. Una è la fotocamera. Per la prima volta il comparto firmato Leica dispone di tre obiettivi disposti verticalmente. La seconda innovazione è il nuovo colore che Huawei ha da mostrarci.

Il P20 Pro si presenta in un viola brillante, ma discreto, che scintilla verdastro quando inclinato. Un po' come una macchina tuning, meno appariscente, ma in realtà abbastanza moderno e chic. Naturalmente, ci sono anche variazioni di colore più discrete e noiose come il nero.

Un bel design curato in ogni singolo dettaglio

L'intero corpo del P20 Pro Huawei è davvero ben fatto. La struttura in metallo lucido è bella da vedere e sembra essere resistente. Nonostante la diagonale del display di 6,1 pollici, il P20 Pro risulta ancora abbastanza compatto. Con 7,8 mm di spessore e 180 grammi di peso, lo smartphone non è né molto sottile né troppo leggero, il che conferma l'impressione di avere tra le mani uno smartphone di alta qualità. Alcuni dettagli raffinati come la linea rossa nel tasto di accensione mostrano l'attenzione per le piccole cose che i designer Huawei hanno.

AndroidPIT huawei p20 pro 3015
Il tasto di accensione si distingue con un piccolo dettaglio in rosso. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Per quanto elegante sia il design e accattivante sia il colore, non c'è altro modo di pensare se non: questo è stato copiato da iPhone X. E sì, infatti, il design del P20 Pro non sembra particolarmente originale, al contrario. Il notch, l'orientamento della macchina fotografica, il telaio in metallo lucido, le superfici in vetro: tutto questo dà l'impressione che Huawei abbia guardato da vicino la concorrenza di Cupertino.

Che peccato, perché il produttore cinese aveva recentemente dimostrato con il retro chic del Mate 10 Pro, per esempio, come sia possibile proporre un design originale. Perché non l'ha fatto anche con la serie P?

Perfettamente rifinito e ben attrezzato

Parlando di "abilità": Huawei può senza dubbio costruire l'hardware e lavorarlo in modo eccellente, ed il produttore lo dimostra anche con il P20 Pro. La lavorazione è eccellente e già con i dispositivi di pre-produzione è possibile notarlo. Lo smartphone Huawei mostra l'appartenenza all'alta classe e sembra realizzato con uno stampo unico, non c'è motivo di lamentarsi.

AndroidPIT huawei p20 pro front back 2cbu
Sul P20 Pro non manca il notch, ma potrete disattivarlo. / © AndroidPIT

Va però detto che il Huawei P20 Pro è incredibilmente scivoloso. Non è un problema quando si ha lo smartphone in mano, ma lo diventa quando lo si poggia da qualche parte. Durante il nostro test il P20 Pro è scivolato più volte dal comodino, dal divano o dal tavolino. Il problema può essere risolto solo con una cover, che però copre le sue piacevoli linee.

A proposito: Huawei ha realizzato delle cover apposite per il P20 Pro. Ne abbiamo provato una: la superficie gommata attira lo sporco e la parte inferiore e non si adatta perfettamente al dispositivo. La vestibilità delle cover Huawei si era già  presentato con la costosa custodia in pelle Leica per il Mate 9. Quelle per il P10 invece si adattano perfettamente.

Il notch scompare, se lo volete

Il display del P20 pro diventa più moderno, in due modi. Il primo è l'introduzione del notch, una piccola rientranza nella parte superiore che ospita la fotocamera frontale, l'auricolare ed il LED di notifica. Il notch è diventato popolare con l'iPhone X ed è attualmente integrato in tantissimi smartphone Android. Il vantaggio? Più spazio. Se non vi piace il notch potete tuttavia nasconderlo dal menu delle impostazioni: le aree a destra e sinistra della rientranza vengono si tingono di nero.

AndroidPIT huawei p20 pro 3066
Il notch nel display può essere nascosto dalle impostazioni. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Il secondo è la tecnologia del pannello. Nella fascia alta i vantaggi di un OLED rispetto ad un LCD prevalgono da tempo. Huawei è rimasto fedele ai pannelli IPS per molto tempo, ma ora ha deciso di passare ad un display OLED. Una buona decisione perché lo schermo del P20 Pro è molto accattivante: colori radiosi, neri profondi, ottima stabilità degli angoli di visualizzazione oltre ad una luminosità eccellente.

AndroidPIT huawei p20 pro flat side buttons 2cbu
Buona la stabilità degli angoli di visione sul P20 Pro. / © AndroidPIT

Certo, il display da 6,1 pollici vanta una risoluzione limitata al FHD+ ma i 2240x1080 pixel sono più che sufficienti per visualizzare qualsiasi tipo di contenuto nitidamente. La risoluzione leggermente inferiore consente inoltre di risparmiare energia rispetto al QHD.

Potrete inoltre ridurre la risoluzione a 1493x720 pixel per risparmiare ancora più energia. Rispetto agli altri top di gamma dell'anno che offrono una risoluzione superiore, il P20 Pro non deve nascondersi: a confermarlo non solo l'occhio umano ma i test: 

Software nuovo, vecchi problemi

Ultimo software con aggiornamenti rapidi

Il Huawei P20 Pro è dotato dell'ultima versione di Android 8.1.0 Oreo e dell'interfaccia utente EMUI 8.1.0. Il look del è sempre una questione di gusti. Huawei non riesce ancora a creare la propria interfaccia moderna e chic come Android puro. D'altra parte l'aspetto può essere personalizzato con temi e launcher alternativi. Huawei non ha un proprio assistente vocale come Bixby di Samsung ma del resto non è necessario: Assistant è parte del pacchetto!

AndroidPIT huawei p20 pro front 2cbu
Android 8.1.0 Oreo. / © AndroidPIT

Per inciso, alcuni modelli Huawei sono parte del programma Enterprise di Google, ed è probabile che anche il P20 Pro ne farà presto parte. Irrilevante per i clienti privati, porta indirettamente il vantaggio di affidabile rilascio degli aggiornamenti software. Huawei deve assicurarsi di rimanere nel programma economicamente redditizio. Il P20 Pro dovrebbe quindi godere di un buon supporto da parte di Huawei.

Un primo aggiornamento di quasi 3,5 GB ha raggiunto il Huawei P20 Pro nel corso del nostro test. Il livello delle patch di sicurezza è stato aggiornato al 1° marzo 2018. In superficie non vi sono cambiamenti visibili e la stabilità e la velocità erano già eccellenti prima dell'update.

Le notifiche sono ancora un problema

Non è ancora ottimale il controllo delle notifiche sotto EMUI. Da un lato le app di sistema si accalcano nelle notifiche e, talvolta, con cose del tutto irrilevanti. Altre notifiche, come l'avviso della batteria al 20%, appaiono ripetutamente e non possono essere disattivate.

I messaggi provenienti da app di terze parti non vengono visualizzati più e più volte o con un ritardo significativo. Le notifiche di Telegram e Revolut, per esempio non arrivano in modo affidabile e veloce, almeno durante il nostro test. Strano che Huawei non abbia ancora risolto completamente questo problema, anche se i miglioramenti si notano.

Un chip di ieri con la potenza di domani

Le caratteristiche del Huawei P20 Pro sono degne di un top di gamma. Il Kirin 970 di Hisilicon è estremamente potente con 6GB di RAM, anche se il chip non tiene il passo con i più recenti processori Snapdragon ed Exynos. Nella vita di tutti i giorni il P20 Pro è meravigliosamente fluido e veloce. Vi sono anche piccoli dettagli come le animazioni sulla superficie, che fanno sembrare tutto molto rotondo.

La NPU nel Kirin 970 si nota soprattutto con la fotocamera. Ma il consumo energetico dovrebbe essere ottimizzato dall'intelligenza artificiale, anche a vantaggio dei servizi di traduzione, oltre alla qualità della voce. Huawei ha ancora un piccolo vantaggio rispetto alla concorrenza per quanto riguarda l'argomento "IA su smartphone", che in futuro dovrà essere ampliato con nuove funzioni.

AndroidPIT Kirin chip 8705
Il Kirin 970 è un processore che può ancora dire la sua. / © AndroidPIT

La memoria di 128GB, anche se sufficientemente grande, non può essere ampliata con una scheda di memoria. Nel nostro test il P20 Pro ha mostrato le sue abilità ed ha superato anche i test del notch durante la riproduzione di alcuni giochi:

LTE Cat.18, Gigabit WLAN, Bluetooth con aptX HD, Dolby Atmos, USB-C, con questo equipaggiamento no avrete quasi nulla da temere. La rinuncia del jack da 3,5 millimetri segue il trend del momento; un adattatore economico per il vecchio port è incluso nella scatola d'acquisto.

Il sensore di impronte digitali è più stretto rispetto a quello del P10, ma è ancora posizionato sotto il display. Il Huawei P20 Pro è uno smartphone dual SIM che supporta gli stessi standard wireless su entrambi gli slot. 

Un buon suono grazie a NPU e USB C

Huawei P20 Pro offre audio stereo, con l'altoparlante inferiore utilizzato come woofer e quello superiore per gli alti. Collegando le cuffie rimarrete soddisfatti del Dolby Atmos. La qualità delle chiamata del Huawei P20 Pro è impeccabile in tutte le circostanze. Huawei utilizza la NPU del Kirin 970 per ottimizzare la comunicazione e sopprimere il rumore di sottofondo: secondo il produttore la sua stessa voce può essere più facilmente distinta dal rumore e filtrata usando la NPU. Una dichiarazione che difficilmente può essere verificata.

A proposito: Huawei offre un paio di auricolari al P20 Pro, ma i fan della musica li metteranno rapidamente da parte. Gli auricolari in plastica sono nella media. Niente jack, tutto passa per il port USB di Tipo C. L'adattatore è nella scatola ma  il Bluetooth è certamente più conveniente.

AndroidPIT huawei p20 pro usb c port 2cbu
Niente jack per le cuffie. / © AndroidPIT

Una fotocamera come nessun'altra

Una fotocamera, come quella installata sul Huawei P20 Pro, non è mai stata vista prima. La tripla fotocamera offre una prospettiva interessante sul futuro della fotografia, parola chiave: Fotografia computazionale. Mentre il nome del sistema di telecamere "Light Fusion Camera" suona più come una trovata di marketing, offre un'entusiasmante verità: lo smartphone "fonde", secondo il produttore, le informazioni raccolte dai tre nella foto. E i tre moduli non potrebbero essere più diversi.

AndroidPIT huawei p20 pro laser autofocus 2cbu
Una fotocamera con 40MP e tre lenti, mai vista prima. / © AndroidPIT

Nella parte superiore si trova un sensore da 8 megapixel con apertura di  f/2.4. Di seguito due moduli grandangolari: nel mezzo il sensore RGB con risoluzione da 40 megapixel e f/1.8. In fondo il sensore in bianco e nero con 20 megapixel e f/1.6. Tra le lenti c'è un autofocus laser attivo con trasmettitore e ricevitore e un flash con un proprio sensore di temperatura del colore per adattare il flash alla luce ambientale. 

AndroidPIT huawei p20 pro 5x zoom 2cbu
Zoom 5x. / © AndroidPIT

Per l'utente, la linea di fondo sarà una fotocamera con zoom ibrido 5x che scatta foto da 10 megapixel con le impostazioni automatiche (ISO massimo di 51200). La qualità dell'immagine dovrebbe rimanere relativamente stabile anche quando lo zoom è esteso ai 5x. È possibile portare la risoluzione a 40 megapixel. Quando si scatta a 10 megapixel, i pixel uniti dovrebbero arrivare ad una lunghezza del bordo di due micron, notevole per uno smartphone. Sfortunatamente Huawei non ha voluto rivelare il produttore ed i dettagli dei singoli sensori integrati nella fotocamera del P20 Pro.

Lo zoom è molto pratico nella vita di tutti i giorni ed il Huawei P20 Pro mostra più dettagli di qualsiasi altro smartphone. Le funzioni AI, che possono essere completamente disattivate, sono generalmente, ma non sempre, corrette. Qui e là il software è presente in modo troppo aggressivo. L'effetto bokeh di solito fa centro e mette a fuoco il soggetto correttamente.

IMG 20180402 101832
Con il Huawei P20 Pro in vacanza non avrete bisogno di nessun'altra fotocamaera. / © AndroidPIT
IMG 20180411 183411
Quando si riprendono i primi piani, la NPU si spegne e parte lo lo zoom. / © AndroidPIT
IMG 20180410 202318
In modalità automatica, le immagini sono impressionanti in condizioni di scarsa luminosità. / © AndroidPIT
IMG 20180402 162750 1
L'effetto bokeh è generalmente buono. / © AndroidPIT

La NPU del Kirin 970 aiuta

Come sul Mate 10 Pro, anche la NPU integrata nel Kirin 970 dovrebbe aiutare l'esperienza fotografica nel P20 Pro. Secondo Huawei, l'immagine viene costantemente analizzata sul chip a 30 fps e riconosce i soggetti in tempo reale. L'app della fotocamera regola in modo intelligente la modalità sulla base del soggetto/oggetto in quadrato. Huawei vuole anche migliorare la messa a fuoco automatica che nel test ha dato buoni risultati.

AndroidPIT huawei p20 pro portrait mode 2cbu
I ritratti sono uno dei punti di forza del P20 Pro. / © AndroidPIT

La lunga esposizione senza un treppiede è davvero una bella feature. Il P20 Pro stabilizza foto scattate a mano libera fino ad 8 secondi. Sebbene non venga eseguita un'esposizione reale a lungo termine, numerose immagini vengono sovrapposte e calcolate in un'unica immagine. I risultati della modalità notturna sono davvero impressionanti e talvolta sembrano quasi innaturalmente buoni.

IMG 20180410 205409
La modalità notte in azione. / © AndroidPIT

La modalità video a 960 fps obbligatoria per il 2018 è presente. Il P20 Pro registra  video di 2,25 secondi, registrando il primo e l'ultimo secondo completo a 30 fps e quindi 0,25 secondi a 960 fps. Il risultato è una clip di 10 secondi di cui otto, nel mezzo, in Super Slow Motion.

Huawei ha tutto il necessario per infastidire Samsung, Apple & Co., in termini di fotocamera. Nel test dettagliato della fotocamera, il produttore dimostra come il P20 Pro in realtà appartenga alla categoria degli smartphone dotati della migliore fotocamera presenti sul mercato:

Una batteria potente

La durata della batteria su uno smartphone dipende fortemente dall'uso. In ogni caso il P20 Pro ha na batteria più che sufficiente sufficiente per rimanere attiva un giorno e più. La batteria ha una capacità molto elevata di 4000 mAh, come quella del Mate 10 Pro.

Sebbene alcune piattaforme diverse da quelle di Huawei e Hisilicon siano un po' più efficienti dal punto di vista energetico, ciò che conta alla fine è l'autonomia offerta all'utente. La ricarica è molto veloce grazie alla QuickCharge e in poco meno di due ore è possibile caricare la batteria completamente. Tutti i dettagli nel nostro test:

Piccolo ma fastidioso dettaglio: sebbene il vetro venga ora utilizzato sul retro dello smartphone, Huawei si astiene dall'equipaggiare il P20 Pro con la tecnologia di ricarica wireless. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta con questa batteria. Implementare questa tecnologia è possibile e Huawei lo mostra con lil Mate RS Porsche Design, tecnicamente quasi identico ma con ricarica veloce wireless fino a 10 watt. In ogni caso, anche senza Qi, la batteria del P20 Pro è comunque ottima.

Huawei P20 Pro – Specifiche tecniche

Dimensioni: 155 x 73,88 x 7,65 mm
Peso: 174 g
Capacità della batteria: 4000 mAh
Dimensioni del display: 6,1 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2240 x 1080 pixel (408 ppi)
Fotocamera frontale: 24 megapixel
Fotocamera posteriore: 40 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 8.1 - Oreo
Interfaccia utente: Emotion UI
RAM: 6 GB
Memoria interna: 128 GB
Memoria removibile: Non disponibile
Chipset: HiSilicon Kirin 970
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,36 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 4.2

Giudizio complessivo

Il test lo dimostra chiaramente: Huawei si muove con il P20 Pro sullo stesso livello di Samsung con il Galaxy S9 o Apple con l'ultimo iPhone. In molti casi è il gusto personale a scegliere tra i diversi candidati. Nel caso del Huawei P20 Pro potrebbe essere la tripla fotocamera di Leica a far prendere l'ago della bilancia: molte le feature offerte e impressionanti le foto. Anche se il design dello smartphone sembra molto simile a quello dell'iPhone X, il P20 Pro è un dispositivo chic e di qualità. La batteria è potente, le prestazioni in tutte le situazioni sono fluide e non manca praticamente nulla nel pacchetto.

Ma il prezzo? 899 euro cnon sono pochi, ovviamente. Ma i suoi rivelano non costano menoa. Il calo dei prezzi, che colpisce Huawei e Samsung, garantirà che il P20 Pro sarà in pochi mesi molto più economico. Con il suo nuovo flagship Huawei può continuare ad ali spiegate la sua ascesa!

7 Condivisioni

3 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Tutto perfetto ... ma io non lo comprerò per una grandissima cavolata che hanno fatto... hanno tolto il supporto alla memory esterna riducendo così lo spazio a disposizione a meno di 128 giga... per me pochi... con huawey p10 plus ho 128 giga di memoria interna e una memory da 256 giga esterna..poi non si capisce se hanno previsto il supporto MHLe la ricarica wireless (temo di no...) . Insomma manca sempre qualcosa..Samsung S9 + ha la memory esterna ma ha una memoria interna di soli 64 giga...Potrò rinunciare alla memory esterna solo quando prevederanno una memoria interna da almeno 256 giga come iphone ...Che poi non si capisce perché Samsung prevede anche una memoria interna più capiente di 64 giga ma solo per gli S9+ venduti in Asia...


  • Penso che huawei nonostante il design copiato, ma d'altronde dobbiamo ammettere la bellezza di iPhone x, abbia fatto un eccellente lavoro e a differenza di Samsung che tra s8 plus e s9 plus non ha fatto chissà che cosa, huawei tra il P10 plus e il P20 pro ha veramente fatto un gran bel salto, brava huawei se decido di prendere un telefono nuovo sicuramente prenderò il P20 pro


  • Pazzesco..... Mioooo