Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

3 min per leggere 16 Condivisioni 1 Commento

Huawei Serie PCE: più che un sogno un miraggio

La serie di dispositivi P di Huawei si è sempre distinta per aver portato delle innovazioni in campo fotografico nel mondo della telefonia mobile. Sembra che l'azienda non voglia rinunciare a questa tradizione e si appresti a lanciare sul mercato una nuova serie di dispositivi dotati di ben tre fotocamere posteriori e molti assi nella manica.

Huawei con la sua serie regina ha sempre cercato di spingere il mercato della fotografia mobile introducendo funzioni mai viste prima su dispositivi mobili. Che si tratti di controlli manuali, scatti a lunghissima esposizione, doppie fotocamere, effetto bokeh o lenti di alta qualità, il comparto fotografico dei dispositivi della gamma P di Huawei è sempre stato di altissimo livello e ha cercato di anticipare i tempi.

L'azienda non si è però ancora accontentata. Dopo aver introdotto il suo Kirin 970 come cuore del suo Mate 10 Pro, in grado di riconoscere la scena inquadrata dalla fotocamera utilizzando l'intelligenza artificiale, sembra si stia apprestando a lanciare dei nuovi cameraphone contraddistinti da un nome comune: Huawei Serie PCE (Serie P Camera Edition?)

A darci un'anticipazione di ciò che ci aspetta è il noto leaker Evan Blass che sul suo profilo ufficiale ha pubblicato del materiale pubblicitario creato da un artista che lavora presso le agenzie creative di Huawei. Evan afferma che potrebbe trattarsi di materiale di prova per testare le nuove locandine o i nuovi slogan quindi bisogna prendere quanto segue con il giusto criterio.

Secondo quanto riportato sembra che la nuova serie PCE avrà a disposizione ben tre fotocamere principali dotate di lenti Leica. Una di queste fotocamere sarebbe dotata di ben 40 megapixel di risoluzione (che non si vedevano dai tempi di Nokia Lumia 1020) e uno zoom ibrido 5x. Questi tre sensori dovrebbero essere in grado di catturare il 100% di luce in più rispetto alla generazione precedente e sarebbero accompagnati dal riconoscimento automatico delle scene e dalla gestione intelligente dei settaggi grazie all'intelligenza artificiale.

AndroidPIT Huawei Mate 10 2637
Mate 10 Pro già dispone di una fotocamera potenziata dall'intelligenza artificiale. / © AndroidPIT

Non basta perché secondo lo stesso materiale pubblicitario gli smartphone saranno dotati di una fotocamera frontale da ben 24 megapixel. A dare più veridicità al leak è il seguente tweet dello stesso Evan Blass:

Sembra dunque che il materiale in questione sia stato fatto sparire da dove è stato trovato il che darebbe più credito alle informazioni riportate. D'altronde perché rimuovere del materiale di prova se si tratta di informazioni fasulle utilizzate solamente per dei test?

Huawei starebbe dunque preparando una grossa sorpresa da montare sui propri nuovi top di gamma attesi per il Mobile World Congress di quest'anno, anche se ormai non si può proprio definire sorpresa. Personalmente troverei quantomeno curiosa una scelta tecnica tale e sarei davvero interessato a vedere cosa un hardware del genere sia in grado di fare.

Opinion by Luca Zaninello
Se le informazioni dovessero rivelarsi false rimarrei molto deluso a questo punto
Cosa ne pensi?
50
50
13 votanti

C'è comunque da dire che l'utilizzo di ben tre fotocamere principali sembra un po' azzardato e prematuro. Inoltre l'utilizzo di un sensore con più megapixel sappiamo che non sempre si traduca in qualità maggiore degli scatti. Le specifiche riportate da questo materiale pubblicitario sembrano così belle da risultare dubbie, speriamo comunque non si tratti solamente di un miraggio pronto a svanire con la presentazione dei nuovi top di gamma Huawei.

Voi avete mai provato uno smartphone della serie P di Huawei? Se si, come vi siete trovati? Pensate che queste specifiche possano avere un fondo di verità?

16 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più