Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Condivisione 1 Commento

Il supporto multi-utente in Jelly Bean c'è già

supporto multi utente per android

Una delle ragioni per cui Android (ancora) non può essere usato come sistema operativo completo come si fa con i classici sistemi desktop è la mancanza del supporto multi-utente. Da quando si avvia un device Android a quando viene spento, si presuppone che il sistema sia usato da una sola persona e non c'è modi fare il log out e far usare il dispositivo a un altro utente. O forse sì?

Non più tardi di ieri i ragazzi di Android Police hanno scoperto che ben nascosto nel codice di Android Jelly Bean il supporto multi-utente esiste già. Non solo, la struttura delle directory (le cartelle di Android) è già predisposta per l'uso contemporaneo del sistema di diversi utenti. A cose normali, i dati del singolo utente sono salvati nella directory /data/system ma se diamo un'occhiata agli screeshot qui sotto, vediamo che la struttura in realtà è /data/system/user, che sembra presupporre l'esistenza di più utenti.

android multi-utente    android multi-utente

L'utente primario, e unico fino a ora, è definito con uno 0 (zero) e tutte le impostazioni relative a homescreen, widget, applicazioni installate, password e molto altro vanno a finire nella directory /data/system/user/0. Non serve la palla di vetro per immaginare che in futuro quello "zero" diventerò il nome utente, magari proprio quello usato per accedere a Google.

Quindi con Jelly Bean Android è diventato un sistema multi-user? Non esattamente, perché ufficialmente non è possibile gestire i diversi utenti. Ma non ufficialmente e con i permessi di root è possibile e basta digitare nella shell due comandi:

su (per avere i permessi di root)

pm create-user test (dove "test" può essere qualunque nome si decide di dare al secondo utente)

A questo punto, questa è la schermata che si presenterà prima di spegnere il terminale:

android multi-utente

"Primary" indica l'utente principale, il solo esistente finché con un semplice comando non abbiamo creato il secondo, denominato appunto "test" che può essere selezionato e utilizzato.

Puoi trovare il thread di XDA relativo qui mentre qui sotto ecco un video pubblicato su Smartdroid.de che mostra la procedura: 

Link diretto al video

 



(Immagini: androidpolice.com, xda-developers.com)

1 Condivisione

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK