Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 6 Condivisioni 5 Commenti

Hai scaricato anche tu il gioco da 5 milioni di dollari al giorno?

I giorni in cui Candy Crush Saga dominava il top delle classifiche dei migliori giochi sono ormai finiti. Alcuni di voi sono forse ancora impegnati a mettere insieme caramelle colorate dello stesso tipo ma preparatevi a passare ad una nuova avventura avvincente e reddittizia. Secondo App Annie è Clash of Clans il gioco in cima alle classifiche, in ben 85 Paesi dei 101 presi in considerazione dal servizio.

Clash of Clans non si accontenta di essere uno dei giochi più popolari nel mondo Android ma traduce questa sua popolarità in moneta. Giusto per farvi capire: lo sviluppatore finlandese dell'app, Supercell, ha registrato un fatturato annuale di 101 milioni di dollari nel 2012, 892 milioni di dollari nel 2013, e continua ad ammirare Clash of Clans in cima alle classifiche iOS ed Android dal momento del suo rilascio (avvenuto appunto nel 2012).

Bild1
È questo il gioco che fa guadagnare al suo sviluppatore ben 5 milioni di dollari al giorno! / © ANDROIDPIT

Lo scorso anno i numeri portati a casa dall'app hanno registrato un reddito lordo annuo di 1,8 miliardi di dollari. Si parla di quasi 2 miliardi di dollari guadagnati dallo sviluppo di un singolo gioco il che si traduce in poco meno di 5 milioni di dollari al giorno. Clash of Clans è un gioco che continua a diventare sempre più popolare tra i gamers di tutto il mondo, italiani compresi.

Abbiamo contattato Supercell per avere qualche dettaglio in più sui guadagni apportati dall'app durante lo scorso anno e, non appena riceveremo dei numeri concreti, aggiorneremo questo articolo. Ma dando uno sguardo veloce allo sviluppo dei videogiochi digitali nel mercato statunitense affidandoci a Superdata Research, possiamo notare subito come il mercato, lo scorso anno, sia cresciuto del 15%: da 0,96 miliardi di dollari registrati nel mese di aprile del 2014 si è passati a ben 1.1 miliardi di dollari nell'aprile del 2015.

monument valley
Monument Valley è il gioco a pagamento più popolare. / © ANDROIDPIT

Un recente report sul mercato dei giochi ha rivelato che il mondo del mobile ha registrato un nuovo record negli Stati Uniti con oltre 147 milioni di giocatori su smartphone e tablet che spendono ben 380 milioni di dollari al mese, con un incremento del 13% rispetto allo stesso pediodo analizzato nel 2014. Queste cifre prendono in considerazione anche giochi per pc e console: il mondo dei videogiochi è un business in continua espansione, questo ormai è un dato di fatto!

Se prendiamo in considerazione questo trend (valido per gli Stati Uniti) e lo applichiamo a Clash of Clans, possiamo ipotizzare che Supercell, grazie a questo singolo gioco, riuscirà quest'anno a portarsi a casa più di due miliardi di dollari. 

candy
King continua a guadagnare più di tutti se si considerano tutte le piattaforme. / © ANDROIDPIT

Continuando la nostra analisi, lo sviluppatore di Candy Crush, King, ha registrato un fatturato di 2,26 miliardi di dollari nel 2014, supernado quindi i guadagni di Supercell. Bisogna però riconoscere che King ha una serie di titoli che contribuiscono a far crescere il suo conto in banca mentre la maggior parte delle entrate di Supercell arrivano direttamente da Clash of Clans (nonostante anche altri due dei 20 migliori giochi, Hay Day e Boom Beach, siano realizzati sempre da questo sviluppatore) . 

Se supercell riuscisse a tirare fuori dal cilindro uno o due nuovi titoli di sucesso, si prefigurerebbe come il re indiscusso dei videogiochi sui dispositivi mobili. Ma, come King è stato in breve tempo superato dallo sviluppatore di Clash of Clans, allo stesso modo un nuovo sviluppatore con un nuovo ed entusiasmante gioco potrebbe ridisegnare le sorti del mondo dei videogiochi da un momento all'altro!

Voi siete dei fan di Clash of Clans e di Supercell? Cosa non vi piace di questo popolare titolo?

 

Originariamente di Kris Karlon su AndroidPIT.com

5 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK