Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Internet compie 30 anni: è tempo di diventare maturi e responsabili
3 min per leggere 1 Commento

Internet compie 30 anni: è tempo di diventare maturi e responsabili

La privacy degli individui e la libertà democratica di tutti sono sotto attacco. Le fake news si diffondono rapidamente. L'odio dispone di un grande palcoscenico e trova troppa audience. Internet ha il potenziale per fare del bene ma la maggior parte degli sforzi attuali vanno nella direzione sbagliata. Il suo inventore Tim Berners-Lee invita gli utenti, i legislatori e gli ISP a far crescere finalmente il World Wide Web e portarlo dalla pubertà all'età adulta.

Buon compleanno World Wide Web!

Per la celebrazione dei 30 anni del World Wide Web, il suo inventore Tim Berners-Lee si rivolge al pubblico. Anche se internet ha già fatto compiere all'umanità un grande passo avanti, c'è ancora molta strada. Da un lato, si può godere di un crescente bacino di conoscenze e notizie, che è disponibile ogni giorno a metà del mondo, in parte gratuitamente. D'altro lato, è stata aumentata anche la superficie d'attacco per frode, odio e criminalità.

2019 02 15 tierra 2
Ne è passato di tempo dalla nascita di internet. / © AndroidPIT

Una chiamata alle armi

In considerazione degli abusi visibili su tutto il WWW, è comprensibile che ci siano dubbi riguardo alla bontà di internet. Tuttavia, questo non è un motivo per rinunciare alla lotta per un internet migliore. Barners-Lee vede i principali problemi in queste tre categorie:

  • Intenti malvagi (hacking statale, criminalità informatica, messaggi di odio)
  • Falsi incentivi (denaro per i contenuti clickbait, diffusione virale di fake news)
  • Moderazione fallita (forum di discussione che si polarizzano estremamente)

Per affrontare questi problemi, i legislatori, gli ISP e anche noi utenti siamo chiamati al dovere. Questo è l'unico modo per combattere il problema alla fonte. Ci serve un contratto di rete analogo alla Carta dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite o al trattato sullo spazio. Questo trattato sulla rete deve diventare un accordo internazionale, in esso devono essere racchiuse norme, leggi e standard per il World Wide Web.

AndroidPIT italian providers
Si, anche gli ISP dovrebbero agire per il bene della rete. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Tutti dovrebbero agire per la difesa della libertà in rete

Berners-Lee esorta inoltre tre gruppi ad agire:

  • Gli Stati membri dovrebbero adeguare le leggi e i regolamenti all'era digitale. Innovazione e apertura sono considerati valori importanti. I cittadini dovrebbero conoscere i propri diritti e le libertà difese in rete.
  • Queste aziende non devono realizzare profitti a scapito dei diritti umani, della democrazia, dei fatti scientifici o della sicurezza pubblica. Le piattaforme e i singoli prodotti dovrebbero essere sviluppati con particolare attenzione alla privacy, alla diversità e alla sicurezza.
  • Ogni singolo cittadino deve lottare per garantire che i legislatori e i fornitori di servizi tutelino e rispettino i loro diritti. Non possiamo più votare per politici a cui non importa. E non possiamo più cliccare ciecamente su "acconsenti" senza proteggere i nostri dati.

Il contratto di rete dovrebbe essere completato entro la fine dell'anno. Il suo inventore spera che segnerà l'inizio di un importante processo di ricostruzione del WWW. Questo cambierà la nostra comprensione del web e renderà più chiaro che si tratta di un progetto collaborativo e che siamo tutti parte di esso. Solo in questo modo il web può superare la pubertà e maturare diventando adulto. Questa crescita inoltre dovrebbe essere caratterizzata da un senso di responsabilità e di inclusione.

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica