Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Intervista ad un pilota di auto elettriche: la Formula E è il futuro
Mobility Intervista 5 min per leggere 2 Commenti

Intervista ad un pilota di auto elettriche: la Formula E è il futuro

Come avrete notato, noi di AndroidPIT siamo sempre più interessati al tema della mobilità elettrica. Con l'atterraggio dell'ABB FIA Formula E Championship a Berlino quest'ultimo fine settimana, abbiamo colto l'occasione per scendere a controllare. Ho incontrato il pilota di BMW i Andretti Motorsport, Alexander Sims, per saperne di più.

La Formula E è una classe motorsport per auto da corsa completamente elettriche. È stato lanciato nel 2011 ed è in costante crescita in popolarità e notorietà. Alcuni famosi piloti di F1 del passato, come Felipe Massa e Jean-Eric Vergne stanno gareggiando in questa stagione e i produttori, in particolare, stanno utilizzando la Formula E come piattaforma per dimostrare i loro ultimi sviluppi tecnologici EV e per la mobilità elettrica.

Abbiamo incontrato Alexander Sims al garage del team BMW i Andretti Motorsport per parlare di questo sport e di ciò che significa per l'industria della mobilità. Sims non è il tipico pilota da corsa. Ha guidato in Formula Renault, Formula 3 e varie classi GT, ma non ha colto nessuno dei flashi che si potrebbero associare ad alcuni dei suoi coetanei. È il più lontano possibile da James Hunt.

Per Sims, la Formula E è una sfida particolarmente difficile, perché gli organizzatori hanno fatto di tutto per rendere la gara diversa dal motorsport tradizionale. "Ogni aspetto della guida è diverso", spiega Sims. "Nella gara stessa, si passa dal fare giri prevalentemente a pedale completamente giù al dover risparmiare energia in gara, perché l'energia è limitata, il che è fantastico, perché dà un punto di differenza tra le auto e dobbiamo dettare strategicamente come usiamo la nostra energia. Questo crea opportunità di sorpasso".

Tutte le squadre utilizzano lo stesso telaio in Formula E e le stesse batterie. È solo la trasmissione elettrica che differenzia le auto ed è qui che si può ottenere un vantaggio competitivo attraverso l'ingegneria e gli investimenti. La cosa interessante di ciò che sta facendo la BMW è che la trasmissione i della vettura da corsa di Sims è la stessa di quella che si trova sulla vostra nuova BMW i3, anche se ovviamente con una diversa sintonizzazione. Lo sviluppo di una si insinua nell'altra. Ho avuto l'impressione che Alexander fosse davvero interessato all'aspetto tecnico di questo sport e gli ho chiesto quanto lavora a stretto contatto con gli ingegneri BMW per migliorare la tecnologia della trasmissione.

"Tutto il nostro sviluppo ha a che fare specificamente con il motore di Formula E, non c'è niente che io direi mai che possa immediatamente passare alle vetture di serie. Ma per come la vedo io, gli ingegneri imparano in un ciclo di sviluppo molto veloce in ambienti multipli, e alcune di queste cose possono essere trasferite da una prospettiva ingegneristica. Non posso dirti esattamente di cosa sto parlando".

androidpit formula e car
La trasmissione BMW i di questa vettura da corsa è la stessa di quella di una BMW i3. / © AndroidPIT

Sims ha guidato un'auto completamente elettrica fuori pista per un po' di tempo ed è stato uno dei primi ad adottare la tecnologia. È anche presidente dell'associazione benefica Zero Carbon World, che dona stazioni per una più ampia infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici. Ma cosa ne pensa dello stato attuale della tariffazione delle infrastrutture in Europa?

"Negli ultimi otto anni, o giù di lì, mi sono interessato ai veicoli elettrici e li ho guidati praticamente ogni giorno. Ovviamente, si desidera sempre che ci siano più stazioni di ricarica, più opzioni in luoghi diversi, ma si sta davvero muovendo nella giusta direzione. Per fortuna, è diventato tutto più commerciale, le aziende più grandi sono entrate in gioco e si stanno muovendo rapidamente. Penso che le reti congiunte in tutta Europa che vengono installate dalla rete IONITY stiano davvero iniziando a rendere fattibile viaggiare per distanze adeguate".

Gli sport motoristici elettrici come la Formula E possono convincere i conducenti a passare a un veicolo a zero emissioni di carbonio? Sims la pensa così.

"Il punto di forza più importante è rendere le persone consapevoli. Nei primi tempi, certamente, quando si vedevano solo alcune i3 e le Nissan Leafs sulla strada, molte persone non sapevano nemmeno che le auto elettriche esistevano. Mentre ora penso che la maggior parte delle persone sappia che è possibile acquistare auto elettriche, tuttavia la Formula E aiuta davvero con l'immagine per creare uno sport fresco e sexy in cui le auto hanno un bell'aspetto. Sta promuovendo i veicoli elettrici in generale, e in modo positivo".

La BMW i Berlin E-Prix si svolge all'aeroporto di Tempelhof, il che rappresenta una sfida unica per i piloti (le gare di Formula E di solito si svolgono su strade cittadine), come spiega Sims: "È probabilmente il circuito più largo e più lungo del calendario, la superficie della pista stessa è composta da molte di queste lastre di cemento, quindi potrebbe essere piuttosto accidentata e con un livello di aderenza diverso da quello che abbiamo sperimentato su alcuni circuiti recenti che hanno l'asfalto. È un posto davvero figo e iconico".

La Gara 10 della quinta stagione dell'ABB FIA Formula E Championship si è svolta sabato 25 maggio a Berlino Tempelhof.

Che cosa ne pensate della Formula E? Questo tipo di sport è utile per la promozione di veicoli completamente elettrici? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • ho provato a farmi piacere questo sport con macchine elettriche ma e' piu' forte di me...e' di una noia mortale!!!dopo solo 3 giri quel rumore irritante di macchinine telecomandate diventa insopportabile!sara' che sono nato a pane e motori ma la f1,moto gp e super bike per quanto mi riguarda restano anni luce avanti come sport motoristici adrenalinici!!!mi aguro di vero cuore che questi splendidi sport nonostante l'avvento di queste macchinette elettriche non vengano messi di parte,sarebbe a mio avviso triste e un errore madornale per i veri patiti di motori!!!


  • Mago50 3 settimane fa Link al commento

    Ma si metteteci pure la guida autonoma e avrete messo la pietra tombale sul futuro della F1 e degli sport motoristici in genere, fossi un pilota giovane di F1 o di qualche formula minore sarei seriamente preoccupato per il mio futuro!