Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

La seconda generazione di Google Home potrebbe avere un router WIFI

Proprio il giorno in cui Google Home sbarca nel Regno Unito, ecco che spuntano fuori delle indiscrezioni sugli sviluppi che potrebbe avere l'assistente vocale messo in campo da Mountain View. Sembra ormai che Google giochi sempre più d'anticipo, fatto accaduto sia con l'uscita anticipata della Developer Preview di Android O, sia con i primi dettagli svelati sulla nuova generazione dei Pixel. Ma per scoprire cosa abbia in mente Google in tema Smart Home andate avanti con la lettura. 

Le possibili novità in arrivo

Seppure non sia ben chiaro se si tratti della nuova generazione di Google Home o se di un altro dispositivo che per certi versi gli somiglia, The Information ha lanciato la notizia per cui Google potrebbe mettere in campo un nuovo dispositivo sempre più simile ad Amazon Echo. Il nuovo device integra un hardware migliorato grazie ad un router mesh WIFI (ecco il pezzo forte). Questo router agisce tramite un sistema di trasmissione a maglie che dovrebbe risolvere i problemi di connessione. 

google assitent io
Il nuovo dispositivo dovrebbe garantire una connessione migliore tra i diversi dispositivi. / © Google

Con questa nuova tecnologia si potrebbe dire addio ai router esterni (che Google aveva realizzato a supporto di Google Home) e quindi verrebbe garantito un controllo migliore della rete internet di casa oltre che una maggiore comunicazione tra i diversi dispositivi ad essa connessi (obiettivo primario di Google Home). Insomma grazie a questa pensata i comandi vocali dovrebbero avere una risposta assicurata.

Conseguenze

Uno dei vantaggi che Google presentava sul suo grande competitor era il prezzo. Rispetto ad Amazom Echo, infatti, il dispositivo di Big G costa 50 dollari in meno (120 dollari). Con l'integrazione di questa nuova feature certamente il prezzo salirà. Si è supposto che l'etichetta possa salire a 200 dolllari ma forse più avanti potremo darvi qualche informazione più certa. 

Chi la spunterà in questa battaglia della domotica?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati