Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 2 Commenti

La UE indaga su Google e Android

La Commissione Europea starebbe valutando la possibilità di aprire un'indagine su Google a causa di presunte pratiche di concorrenza sleale. Il problema questa volta non sarebbe il motore di ricerca di Mountain View, ma Android.

android eu

Il tutto pare sia partito da una denuncia di Nokia e Windows, concorrenti relativamente “piccoli” sul mercato mobile ma in forte crescita, i quali sostengono che Google faccia pagare troppo poco le licenze per l'installazione dell'Android certificato. In altre parole, Google ricorrebbe a pratiche di “dumping”, ovvero cercherebbe tagliare fuori dal mercato i competitor grazie a prezzi abbassati artificiosamente.

Lo scopo di Google sarebbe quello di spingere sempre più consumatori, invogliati dal costo iniziale ridotto, a usufruire dei propri servizi online a discapito di quelli degli altri attori del mercato. Insomma, vendere sottocosto Android cosicché l'utente sia spinto a usare Gmail, invece che uno Windows Phone e Outlook.

Al momento non sarebbe stata aperta nessuna procedura formale, ma visti i precedenti non idilliaci rapporti tra Unione Europea e Google, non è improbabile che l'autorità per la concorrenza decida di indagare ufficialmente sulle pratiche di BigG e sul prezzo di Android che i produttori di hardware devono pagare per avere la licenza.

(Immagine in lato: CC By 2.0 rockcohen@Flickr, modificata)

Fonte: WebNews

2 Commenti

Commenta la notizia:

  • vedremo cos'ha da dire la Commissione, certo che sentir parlare di concorrenza sleale Microsoft non ha prezzo ;D


  • ecco...ci risiamo. ma se nokia e microsoft facessero le cose come vanno fatte?! Io uso gmail da una vita e mi sembra che microsoft sia finita nel bene e nel male a ricopiare firefox se voleva che il suo iexplorer funzionasse a dovere. Nokia con il suo symb c'ha preso in giro bene..bene...nell'ultimo periodo. Ed ora, da grande utilizzatore nokia che sono stato, come posso fidarmi? sono passato da un E90 ad un Note 7000. Beh...no comment.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK