Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Le moto elettriche che catturano lo spirito dei motociclisti

Le moto elettriche che catturano lo spirito dei motociclisti

Quando parliamo di veicoli elettrici, di solito ci si riferisce alle auto. Il mercato dei veicoli completamente elettrici è iniziato come qualcosa che è stato commercializzato verso i cittadini eco-consapevoli, ma con auto come la Porsche Taycan e l'Audi R8 E-tron, il mercato sta già cercando di attirare l'attenzione di tutti. Ora, pare che la stessa cosa stia succedendo con le moto.

Ho notato una tendenza crescente per le moto completamente elettriche negli ultimi due mesi e pare che stiano chiaramente cercando di catturare quello spirito biker che è così strettamente legato al motore a combustione interna. I produttori possono davvero entusiasmare i motociclisti con le batterie?

Proprio questa settimana, è stato riferito che la leggendaria casa motociclistica britannica Triumph, guidata da personaggi di spicco come James Dean e David Beckham, sta progettando di riportare in vita il Trident. Si tratta della prima superbike dell'azienda e tornerà sotto forma di prima motocicletta elettrica del marchio.

David Beckham Belstaff Outlaws Film 2015 1410x793
David Beckham possiede una motocicletta Triumph costruita su misura. / Motociclette Triumph

Triumph sta testando una motocicletta completamente elettrica da tempo. Un paio di mesi fa, l'azienda ha inviato un sondaggio ai suoi clienti per chiedere loro cosa pensavano riguardo alle biciclette elettriche. Tra le domande incluse vi era anche: "cosa potrebbe impedirvi di acquistare una moto elettrica?".

Triumph non è l'unico marchio di moto a benzina che vuole entrando nel settore elettrico. I lettori più acuti avranno forse già visto i teaser della LiveWire di Harley-Davidson. I leggendari produttori americani, probabilmente il marchio motociclistico più iconico di tutti i tempi, invitano gli appassionati a "prepararsi per una nuova linea di motociclette elettriche che ispirerà nuovi modi di guidare".

LiveWire action3 1
La moto elettrica Harley-Davidson LiveWire. / © Harley-Davidson

La LiveWire è stata curata su ogni centimetro. Muscolosa, potente e sicura di sé. Anche le prestazioni sono ottime, con un'accelerazione che vi riuscirà a portare da 0 a 100 in soli tre secondi. Qui non troverete frizione o marce, qualcosa che potrebbe scoraggiare i puristi, ma il nuovo approccio è destinato ad attrarre una nuova generazione di aspiranti motociclisti.

Diverse startup si uniscono alla vecchia guardia nella gara per i motociclisti pro elettrico. Il più impressionante, almeno da un punto di vista puramente estetico, è il Fly Free Smart. I ragazzi di Long Beach, California, stanno lavorando su cinque modelli che vanno dalle classiche moto anni '50 a un modello da deserto più adatto all'uso off-road.

Poi c'è Zero, un altro produttore californiano. Si tratta dei una delle prime aziende che decise di percorrere la strada verso il successo delle moto elettriche, producendo il suo primo prototipo nel 2006.

La libertà significa autonomia e questo è un bel problema

Ponete a qualsiasi appassionato di moto la domanda "cosa ami della guida?" e parleranno del senso di libertà che regala la strada aperta su due ruote. Il problema per i motocicli elettrici è che l'autonomia limitata non equivale a libertà. Infatti, con le infrastrutture di ricarica allo stato attuale, l'uso di motocicli elettrici e la libertà nella stessa frase non sono compatibili e la questione dell'autonomia rimane l'unico grande ostacolo che i produttori devono superare per convertire i motociclisti tradizionali a diventare elettrici.

La Harley-Davidson LiveWire è dotata di un "sistema di fonti di energia ricaricabile ad alta tensione" (detta anche più semplicemente batteria) che promette fino a 225 km (140 miglia) di autonomia. Non è male, ma difficilmente riuscirete a fare molta strada. La ricarica viene effettuata tramite un caricabatterie di livello 1 che si collega a una presa domestica e richiede tutta la notte per una carica completa, oppure una stazione di ricarica rapida CC di livello 3 per una carica dell'80% in 40 minuti o 100% in un'ora.

2020 zero srf detail charge 4800x3200 press
La ricarica e l'autonomia rimangono il problema maggiore per queste biciclette. / © Zero

Stessa storia anche per Zero. La sua gamma varia enormemente a seconda di come e dove si guida, ma se si è in città ci si può aspettare di ottenere circa 350 chilometri prima di doverla ricaricare.

Nonostante i problemi di autonomia e ricarica, che già conosciamo nel mondo delle auto elettriche, sono entusiasta del futuro delle moto completamente elettriche. I primi modelli che stiamo vedendo arrivare sul mercato stanno toccando alcune note giuste. Date uno sguardo alla Fly Free Smart e ditemi che non è cool!

La prossima generazione di motociclisti sarà alimentata da batterie? Credo di sì.

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica