Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
LG G8 ThinQ recensione: il tuttofare che non brilla
LG G8 ThinQ Hardware Recensione smartphone 14 min per leggere 1 Commento

LG G8 ThinQ recensione: il tuttofare che non brilla

LG G8 ThinQ si è presentato al Mobile World Congress 2019 con una scheda tecnica di tutto rispetto, uno schermo OLED piezoelettrico, un sensore ToF 3D e un nuovo modo di interagire attraverso i gesti chiamato Air Motion. Basteranno per convincere gli utenti e superare la concorrenza?

Valutazione

Pro

  • Design compatto
  • Un bel display
  • Jack per le cuffie
  • Certificazione IP68
  • Supporto alla micro-SD

Contro

  • Scivoloso
  • Hand ID e Air Motion poco pratici
  • Autonomia nella media

LG G8 ThinQ – Uscita e prezzo

LG ha scelato il G8 thinQ durante il MobileWorld Congress di Barcellona insieme e LG V50 ThinQ 5G. Non ancora disponibile all'acquisto in Italia, il G8 lo è negli Stati Uniti ad un prezzo di 840 dollari. Nella confezione dell'unità da noi ricevuta era presente un caricatore, un cavetto USB Tipo C, un pannetto per pulire lo schermo, manuale d'istruzioni e pin per estrarre il carrello di SIM e microSD. Sì, il G8 ne offre il supporto.

Da notare che il modello da noi testato offre due fotocamere posteriori ma LG, in alcuni mercati, il G8 arriva in una variante dotata di tre fotocamere.

Uno smartphone compatto e scivoloso

Il G8, ve lo dico subito senza lasciarvi troppo sulle spine, non vi lascerà senza fiato per il suo design ma risulta piacevole in mano e anche allo sguardo. È uno smartphone solido (possiede la certificazione MIL-STD 810G) e a questo LG ci ha già abituati. Il telaio in alluminio e il Gorilla Glass 6 sul retro si sposano perfettamente insieme, il che rende il G8 ThinQ ergonomico ma particolarmente scivoloso.

Utilizzare una cover vi aiuterà a evitare il peggio: più volte lo smartphone è caduto a terra scivolando lentamente dalla scrivania o dal divano su cui era poggiato. Nonostante tutto, ne è uscito sempre intatto.

AndroidPIT lg g8 thinq hero
Uno degli smartphone più compatti del 2019. / © AndroidPIT

Con un corpo di 151,9 x 71,8 x 8,4mm e 167 grammi di peso, il G8 è uno degli smartphone più compatti rilasciati quest’anno . Sicuramente un’ottima scelta per chi non ama gli smartphone troppo ingombranti.

Nelle colorazioni rossa (quella da noi testata) e blu, la scocca crea dei piacevoli riflessi ma anche nella più sobria variante nera fa la sua figura. Il retro, realizzato con un'unica lastra di vetro leggermente curva sui bordi, attira facilmente le ditate ma è lineare grazie all'ottima integrazione del comparto fotografico.

AndroidPIT lg g8 colors 43ar
Il G8 ThinQ nelle due varianti con doppia e tripla fotocamera. / © AndroidPIT

Tutti i tasti fisici già presenti su LG G7 ThinQ li ritroviamo anche sul G8, pulsante dedicato a Google Assistant compreso (cliccandolo due volte vedrete visualizzati i vostri feed), mentre la scocca ospita una doppia (12MP e grandangolo da 16MP) ed il lettore d’impronte digitali.

Il G8 è uno smartphone ergonomico ma anche molto scivoloso

LG ha deciso di lavorare su due varianti del G8 che differiscono nel numero di fotocamere posteriori e che verranno distribuite in mercati differenti.

AndroidPIT lg g8 thinq ports
Lungo il bordo inferiore: jack per le cuffie, port USB di Tipo C e speaker. / © AndroidPIT

Tutti i tasti sono facilmente raggiungibili e funzionano senza problemi. Continuo ad apprezzare particolarmente il lettore d’impronte digitali sul retro che non sbaglia un colpo. L'animazione tende a rallentare leggermente il processo di sblocco ma nulla che possa veramente limitare l’esperienza utente, tranquilli!

Da considerare poi la presenza della certificazione IP68, che consente di immergere lo smartphone fino a 1,5 metri per non più di 30 minuti, e il mini-jack per le cuffie. Nel complesso il G8 è un dispositivo ben fatto, compatto, solido che punta su un design che può essere apprezzato per semplicità e minimalismo (ma che per alcuni potrebbe risultare un po' noioso).

AndroidPIT lg g8 side 43ar
Presente il tasto per l'attivazione rapida di Google Assistant. / © AndroidPIT

Un bel display OLED che funge da cassa di risonanza

L’ampio schermo FullVision OLED di 6,1" Crystal Sound con risoluzione di 3,120x1,440 pixel e 564ppi, circondato da una sottile cornice lungo il bordo inferiore, punta più che mai sull’esperienza multimediale. A proteggerlo, il Gorilla Glass 5 (e non 6 come sulla scocca).

I colori offerti sono vivaci, i neri e i contrasti profondi. I bianchi tendono leggermente al blu ma attivando la voce True view nelle impostazioni il problema non sussiste. La luminosità, impostata sia al minimo che al massimo, è buona, così come gli angoli di visione e la leggibilità sotto la luce diretta del sole.

Ancora una volta LG ha integrato sul suo smartphone di punta un ottimo schermo . Se utilizzate il G8 per guardare film e serie TV rimarrete più che soddisfatti della resa e dalla qualità dei dettagli. Non dimenticate che offre il supporto all'HDR10.

La tecnologia Crystal Sound implementata da LG permette al display del G8 di essere utilizzato come una sorta di diaframma

Sì, il G8 ThinQ integra il notch (e non uno dei più discreti come quelli visti di recente su Honor View20 o Samsung Galaxy S10e) che può essere personalizzato e nascosto dalle impostazioni del display sotto la voce New Second Screen. Piacevoli le opzioni di personalizzazione dedicate che vi permetteranno di aggiungere un tocco di colore in più.

AndroidPIT lg g8 thinq notch settings
Dalle impostazioni potrete personalizzare il notch o nasconderlo. / © AndroidPIT

La tecnologia Crystal Sound implementata da LG permette al display del G8 di essere utilizzato come una sorta di diaframma che, vibrando, riproduce il suono. L’esperienza con le chiamate è praticamente la stessa che si ha con un dispositivo che integra uno speaker nella parte superiore del dispositivo.

Android 9 Pie e nuove funzionalità poco pratiche

Il G8 arriva con Android 9 Pie e patch di sicurezza aggiornate al 1° aprile. L’interfaccia è quella della casa che, personalmente, non ho mai amato più di tanto, ma che offre diverse opzioni di personalizzazione capaci di andare incontro a diverse esigenze e tipologie di utenti. Nella nostra unità, brandizzata T-Mobile, sono presenti diverse app che non possono essere disinstallate.

Il G8 riceverà Android 10 Q? Dovrebbe certamente considerando che si tratta di un flagship del 2019 ma non siamo molto ottimisti circa le tempistiche:

AndroidPIT android pie 0260
LG G8 ThinQ gira Android Pie. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Per il resto nessun problema dal lato software ,  scorrere da una schermata all’altra nell’app, aprire le app, il multitasking, tutto risulta fluido e veloce. Presente l'Always-on display con cinque diverse opzioni di visualizzazione oltre alla possibilità di avere accesso a lettore musicale e ad altre informazioni selezionate automaticamente dall'AI sulla base delle vostre abitudini. Una chicca curiosa.

Utile la funzione Context Awareness che in base al luogo in cui vi trovate e all'utilizzo del dispositivo ne modifica le impostazioni (dal profilo audio, al WiIFI, all'indirizzo di casa). Ma le novità sono altre. LG offre poi due funzioni speciali che vedono la luce grazie alla presenza della fotocamera frontale ToF capace di misurare la profondità di campo e che cercano di rendere unico questo dispositivo. Ma è davvero così?

Hand ID e Air Motion sono delle idee interessanti ma poco pratiche per essere apprezzate

Hand ID: più lento degli altri sistemi di sblocco

Il G8 è accompagnato dal motto Touchless Phone che fa riferimento non solo al metodo di sblocco Hand ID ma anche alla AIR Motion. L’Hand ID permette di sbloccare il dispositivo utilizzando il palmo della mano precedentemente registrato.

Si tratta di un metodo di sblocco che punta sulla sicurezza, analizzando la mappa della mano e il sistema circolatorio, ma che non primeggia in velocità. Avvicinare il palmo della mano lentamente al sensore ToF, oltre a farvi sembrare dei maghi all’azione, spesso richiede un po’ di tempo prima che funzioni. Dovrete essere pazienti e prendere familiarità con la distanza necessaria per lo sblocco.

Io, alla fine, mi sono ritrovata a sbloccare il G8 principalmente con il Face Unlock o il lettore d'impronte sul retro.  Un vantaggio rispetto all'utilizzo del più tradizionale lettore d'impronte è che funziona anche con le dita bagnate e senza toccare lo smartphone, ma lo stesso discorso si applica al Face Unlock...

AndroidPIT lg g8 thinq hand id
Hand ID punta sulla sicurezza ma impiega più tempo rispetto a Face Unlock e lettore d'impronte. / © AndroidPIT

Air Motion: una buona idea poco pratica

Con questa funzione potrete mettere in atto diverse azioni sfruttando i movimenti della mano che, anche in questo caso, vengono rilevati dal sensore della fotocamera ToF:

  • Rispondere ad una chiamata
  • Gestire la riproduzione di brani musicali
  • Regolare il volume
  • Scattare uno screenshot
  • Bloccare la sveglia

L'idea di limitare sempre più i contatti fisici con lo smartphone va incontro alla diffusione dei comandi vocali. Ci vuole un po' di tempo per prendere confidenza con questo tipo di movimenti e spesso il dispositivo non reagisce come dovrebbe o comunque lo fa più lentamente degli altri metodi più convenzionali. Come nel caso dell'Hand ID, è necessario posizionare la mano alla giusta altezza e distanza.

A ciò si aggiunge il fatto che mi sono sentita un po' ridicola a dimenarmi in quel modo di fronte allo smartphone. In un qualsiasi luogo pubblico scaturisce subito l'attenzione delle persone intorno... ma del resto lo stesso accadeva due anni fa con i messaggi vocali, no?

AndroidPIT lg g8 air motion 43ar
AIR Motion in azione! / © AndroidPIT

Gestire il volume dei brani in ascolto è ciò che mi è risultato "più semplice" ma in linea di massima i metodi di interazione tradizionali sono semplicemente più immediati e comodi, non ho trovato un vero motivo per cui valesse la pena utilizzare Air Motion e Hand ID.

Con lo Snapdragon 855 andate sul sicuro

Le prestazioni rispecchiano quella che è la scheda tecnica: il G8 ThinQ non delude nell’utilizzo quotidiano, durante il gaming o la visualizzazione di film e video. L’ultimo processore Qualcomm, lo Snapdragon 855 octa-core, fa quindi il suo lavoro. I 6GB di RAM bastano e avanzano per gestire qualsiasi task mentre i 128GB di memoria interna sono espandibili via microSD. Non vi sono altre configurazioni di memoria. Delle prestazioni grafiche si occupa invece la GPU Adreno 640.

Le prestazioni rispecchiano l'ottima scheda tecnica

Tutto gira senza problemi e il G8 non va incontro a pesanti surriscaldamenti . Per chi di voi preferisce dare un’occhiata ai risultati benchmark, eccoli di seguito confrontati a quelli di Samsung Galaxy S10+ e Huawei P30 Pro:

LG G8: benchmark a confronto

Test eseguito LG G8 ThinQ Huawei P30 Pro Samsung Galaxy S10+
3D Mark Sling Shot Extreme ES 3.1 5161 3990 4731
3D Mark Sling Shot Vulkan 4486 3995 4276
3D Mark Sling Shot ES 3.0 5703 3219 4503
3D Mark Ice Storm Unlimited ES 2.0 61948 35981 56128
Geekbench 4 - single core 3485 3283 4175
Geekbench 4 - multicore 10957 9750 10031
PassMark Memory 31390 30189 19777
PassMark Disk 75223 ND 75870

Dal lato audio LG pensa a tutti

LG e HTC sono due brand che da sempre si impegnano ad offrire un’esperienza audio di un certo livello sui propri smartphone. Quanto poi questo impegna venga effettivamente apprezzato è difficile da dire ma il G8 non fa eccezione alla regola.

A caratterizzarlo, come detto sopra, la presenza di un mini-jack per le cuffie, altoparlanti speaker, e Bluetooth 5 con aptX HD. Con questa mossa il brand cerca di soddisfare le esigenze di chi utilizza delle cuffie cablate (presente il supporto32-bit HiFi Quad DAC) e di chi preferisce quelle wireless.  

C’è poi lo speciale schermo Crystal Sound che sostituisce il tradizionale speaker dedicato alla chiamate. L'altro altoparlante è posizionato nel lato in basso. Il suono emesso durante le chiamate è chiaro e non è male anche nella riproduzione di brani musicali soprattutto quando si attiva la direzione laterale alla voce DTS:X 3D Surround. R iproducendo dei brani musicali con il volume al massimo percepirete sul retro dello smartphone una leggera vibrazione ma posando lo smartphone su una superficie piatta, non lo vedrete sobbalzare.

Una fotocamera promettente ma migliorabile

La fotocamera principale è costituita da due sensori: uno standard da 12MP con apertura di f1.5 e 78° di angolo di visione e OIS, e uno grandangolare da 16MP con apertura di f1.9 e angolo di visione di 107°. Sulla serie G LG continua quindi a proporre due sensori di cui uno grandangolare, adottato di recente anche da altri produttori.

L’app fotocamera mostra in basso le modalità Studio, Ritratto, Auto, AI CAM e Manuale. Per accedere a Slow-Motion, Panorama, YouTube Live, Adesivi AR e modalità notturna dovrete cliccare su Altro. L’app risponde in modo rapido ai comandi ed è semplice da gestire ed esplorare. LG offre uno slider per regolare a proprio piacimento zoom, effetti bellezza o bokeh: facile da usare e da regolare, risulta pratico.

A proposito di effetto bokeh: se il software fa un buon lavoro, con soggetti in movimento pecca, meglio assicurarsi che il soggetto inquadrato sia immobile.

AndroidPIT lg g8 thinq camera closeup
Una fotocamera migliorata rispetto alle generazioni precedenti. / © AndroidPIT

Per quanto riguarda la qualità delle foto direi che, nel complesso, il G8 offre dei buoni scatti, anche se non sempre infallibili . Le foto durante il giorno offrono generalmente colori naturali e accurati e risultano nitide e dettagliate. Alcune tendono al blu. Il range dinamico è abbastanza buono, solo in alcuni scatti si notano dei piccoli problemi di sovraesposizione.

Attivare l’HDR vi aiuterà ad ottenere risultati migliori anche se l'effetto non è sempre marcato. L’AI, come capita anche con altri competitor, enfatizza i colori rendendoli più lontani da quelli naturali ma con gli scatti in notturna fa un buon lavoro.

In condizioni di scarsa luminosità nel complesso fa un buon lavoro

In ambienti poco luminosi il G8 riesce a cavarsela piuttosto bene, anche con ISO a 950 in un'ambientazione buia i colori risultano buoni così come il controllo del rumore fotografico. La modalità notturna illumina bene la scena e riduce un po’ il rumore; il livello di luminosità è regolabile manualmente tramite lo slider. Fate attenzione perché by default nella modalità Auto, l’HDR è attivo per gli scatti in notturna.

Continuo ad apprezzare l’obiettivo grandangolare che in certi contesti risulta davvero utile anche se dalle foto si può notare una leggera differenza nei colori rispetto alle foto scattate con l’obiettivo normale. Abbiamo riscontrato un bug: alcune volte, probabilmente quando l'IS0 è di 4 cifre, nelle impostazioni exif il G8 lo registra come 0. Non fate troppo affidamento sullo zoom digitale o vi ritroverete con foto sgranate.

Per quanto riguarda i video, il G8 offre  16:9 in UHD (60fps), 16:9 UHD, 18.9:9 FHD, 16:9 FHD (60fps), 16:9 FHD, 18.9:9 HD, 16:9 HD. Con la modalità Cine Shot è possibile girare video in HDR10.

AndroidPIT lg g8 ar modes 43ar
Alcune volte i selfie risultano sovraesposti. / © AndroidPIT

Selfie ottimizzati grazie alla fotocamera ToF

È nel notch che trova spazio la doppia fotocamera frontale dotata di un obiettivo da 8MP con apertura di f/1.7 e autofocus, e dal sensore ToF 3D realizzato in collaborazione con l’azienda tedesca Infineon.

La fotocamera ToF, in collaborazione con l'altro sensore, punta sui selfie promettendo una migliore gestione della luce per selfie e ritratti. Il bokeh è buono e anche le tonalità della pelle rispecchiano quelle naturali, solo quando le condizioni di luminosità scarseggiano si notano delle alterazioni sul viola. Alcune volte lo sfondo risulta però sovraesposto.

Un giorno di autonomia, non di più

Il G8 ThinQ integra una batteria da 3500mAh con supporto alla Quick Charge 3.0 di Qualcomm e alla ricarica senza fili. Nel complesso offre una autonomia nella media : riesce ad arrivare senza problemi alla fine del giornata utlizzando il dispositivo per messaggiare, gestire le email, piattaforme social, foto, guardare qualche video. I 500mAh aggiuntivi rispetto al suo predecessore non fanno una grossa differenza insomma.

In 30 minuti di carica potrete portare il vostro G8 a circa il 50% di  carica. Non possiamo offrirvi i risultati del nostro test benchmark perché ha fallito i diversi tentativi.

 

LG G8 ThinQ – Specifiche tecniche

Dimensioni: 151,9 x 71,8 x 8,4 mm
Peso: 167 g
Capacità della batteria: 3500 mAh
Dimensioni del display: 6,1 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 3120 x 1440 pixel (564 ppi)
Fotocamera frontale: 8 megapixel
Fotocamera posteriore: 16 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 9 - Pie
RAM: 6 GB
Memoria interna: 128 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 855
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,45 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC

LG G8 ThinQ: una buona scelta?

Complessivamente il G8 ThinQ fa una buona impressione: uno smartphone solido e ben pensato come LG ha già dimostrato di saper fare. La scelta di un display OLED che funge anche da cassa, del sensore ToF, di una batteria di 3500 mAh (rispetto ai 3000mAh del G7 ThinQ) è apprezzabile, così come le prestazoni complessive della fotocamera, probabilmente la migliore messa in campo dal brand sudcoreano fino ad ora. 

Air Motion e Hand ID sono un'idea originale e interessante, così come il tentativo di LG di differenziarsi. Purtroppo però queste feature non sono pratiche e quindi non costituiscono un vero punto di forza del G8. Il design compatto riesce a spiccare tra i nuovi smartphone rilasciati sul mercato ma per il resto, è difficile trovare una caratteristica unica non presente su altri dispositivi. 

Una cosa è certa, è un buon smartphone e fa il suo lavoro: se quindi siete fan del brand o semplicemente siete rimasti attratti dal design minimalista del G8 e riuscite ad acquistarlo ad un prezzo conveniente, potete stare tranquilli di aver fatto un buon affare. 

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica