Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 4 Commenti

LG V40 ThinQ è il bellissimo flagship che non potete (ancora) avere

LG ha voluto concludere il 2018 con una vera tempesta: il V40 ThinQ è arrivato. Con il suo rinnovato comparto fotografico e un design accattivante si prepara a conquistare gli Stati Uniti, ma arriverà anche in Europa?

Scorciatoie:

Il notch è arrivato anche sulla linea V

Prima o poi doveva succedere: la tacca ha invaso anche la linea V di LG arrivando su V40 ThinQ in tutto il suo "splendore". Lo smartphone sfoggia nella parte posteriore un look simile a quello di V30 mentre richiama G7 ThinQ nella parte frontale. A differenza di G7, LG nel V40 utilizza un pannello da 6,4" di tipo OLED con risoluzione in QHD+ (3120x1440 pixel). 

Oltre alla finitura in vetro classica, la scocca del V40 ThinQ arriverà anche in delle versioni lavorate al laser che rendeil vetro opaco e meno scivoloso.

LG V40 ThinQ 003
Queste colorazioni opache di V40 sono meravigliose. / © LG

A destra trovano spazio tasto di accensione e alloggio per la SIM mentre a sinistra, come sul G7, sotto il regolatore di volume è presente il tasto fisico dedicato all'assistente digitale. Lungo il bordo inferiore trovano invece spazio porta USB di Tipo C e mini-jack per le cuffie. Sì, c'è ancora!

LG V40 ThinQ 005
Il lettore di impronte è nel posto giusto. / © LG

5 fotocamere in un unico smartphone

LG V40 è dotato di ben 5 fotocamere, 2 in più rispetto al V30. LG utilizza nuovamente una doppia fotocamera frontale e ben 3 sensori sul retro, anticipando così Samsung. Il sensore principale è da 12MP con lenti grandangolari classiche, la seconda fotocamera è da 16MP con lenti ultra grandangolari mentre la terza fotocamera dispone di 12MP con teleobiettivo e zoom 2x.

Nella parte frontale abbiamo due fotocamere, rispettivamente da 5 e 8MP, di cui una dotata di lente grandangolare.

LG V40 ThinQ 002
Tre fotocamere sul retro basteranno a sfidate Huawei ed il suo P20 Pro? / © LG

Specifiche tecniche da vero top di gamma

Anche dal lato tecnico il V40 non ha più segreti. Come anticipato dalle nostre indiscrezioni, il V40 ThinQ utilizza un SoC Qualcomm Snapdragon 845 affiancato da 6GB di RAM e 64GB o 128GB di memoria interna. Presente anche l'espansione tramite microSD. A tenere in vita il tutto una batteria da 3300mAh con supporto a ricarica wireless con standard Qi.

LG V40 ThinQ: la scheda tecnica

LG V40 ThinQ Specifiche tecniche
Dimensioni 158,7x75,8x7,79 mm, 169 grammi
Display 6,4 pollici, 19,5:9, P-OLED, QHD+
Audio Quad DAC, Speaker stereo Boombox
Processore Snapdragon 845
RAM 6GB
Memoria interna 64/128GB
Fotocamera 3 sul retro (12MP (f/1.5), 16MP (f/1.9), 12MP (f2.4) , 2 sul davanti (8+5MP), Smart CAM
Batteria 3300 mAh

LG V40 ThinQ è disponibile negli USA, ma l'Europa?

Il nuovo top di gamma dell'azienda coreana al momento è disponibile sono negli Stati Uniti tramite l'operatore AT&T. Il prezzo per il mercato statunitense è di 950 dollari e non ci sono ancora indicazioni sul suo ipotetico arrivo in Italia (o in Europa). Nel frattempo godetevi il video di presentazione dello smartphone di AT&T.

Vorreste vedere l'LG V40 ThinQ in Italia?

Fonte: LG Newsroom

4 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Peggio per te


  • Non hai mai utilizzato xiaomi


  • Forse alla fine gli lcd sono meglio degli OLED perchè più robusti (non hanno il burn-in e non ingialliscono). Il motivo per cui ho restituito un lg v30+ senza comprarne un’ altro era proprio lo schermo difettoso. Vista la mia esperienza con Apple potrei tornare da LG. Sulla concorrenza con Samsung e Apple potrebbero avere difficoltà, ma non devono preoccuparsi troppo di huawei: contro di essi vincerebbero anche Brondi e NGM (con tutto il rispetto) . I telefoni Huawei sono fatti male, poco supportati a livello software e sopravvalutati perchè il CEO di Huawei crede di poter fare telefoni con mancanze hardware (niente bluetooth 5.0 per mate 10 pro), audio non al top e launcher pesante (uno huawei serie lite di un mio amico andava meglio con Microsoft Launcher che con EMUI) con la scusa che “tanto noi c’ abbiamo la fotocamera Leica (le cui lenti sono però prodotte in uno stabilimento in cina)”.

Articoli consigliati