Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Mercedes-Benz non esclude una collaborazione con Tesla

Mercedes-Benz non esclude una collaborazione con Tesla

Mentre la Tesla Model 3 arriva in Europa, l'amministratore delegato della casa madre Mercedes-Benz Daimler non esclude la collaborazione tra i due gruppi nel prossimo futuro. Tuttavia non vi è alcun rimpianto per la vendita delle azioni Tesla di quattro anni fa.

Tesla attira sempre l'attenzione. Se il costruttore ha riscosso un grande successo del pubblico all'ultimo Salone dell'auto di Parigi, sta attirando l'attenzione anche di altre case automobilistiche. In una recente intervista ad un quotidiano polacco, il CEO uscente di Daimler, Dieter Zetsche, ha espresso la possibilità di collaborare con il pioniere americano dell'auto elettrica.

Tesla e Daimler hanno sempre avuto un buon rapporto. Nel 2009 Daimler ha investito 50 milioni di dollari per circa il 9% delle azioni Tesla. Un investimento che secondo Elon Musk ha aiutato a "salvare" la startup. Entro il 2014, tuttavia, Daimler ha deciso di vendere la sua partecipazione in Tesla per 780 milioni di dollari (200 dollari per azione rispetto ai 331 dollari attuali).

Nonostante l'aumento delle azioni Dieter Zetsche spiega di non rimpiangere questa scelta ed aggiunge: "Questo non esclude una cooperazione in futuro". Per il momento il gruppo si sta concentrando sul lancio del proprio marchio di auto elettriche chiamato EQ. Ha inoltre firmato un accordo di partnership con Tesla per la fornitura di parti elettriche per Smart e Mercedes Classe B.

androidpit tesla model 3
Daimler pensa a Tesla... / © AndroidPIT

Tra le possibilità di collaborazione possiamo considerare una partnership su alcuni modelli, come già avviene ad esempio tra costruttori (vedi Renault e Mercedes su Twingo e Smart) o sull'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici.

In ogni caso Tesla sta facendo un buon lavoro e la casa automobilistica ha persino registrato il suo primo profitto in due anni con un utile netto di 311,5 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2018. Anche se non si affiderà ai nuovi contanti di Daimler, il maggiore azionista di Tesla, Baillie Gifford, ha già accettato di mettere mano al portafogli se necessario.

Quale futuro vedete per Tesla?

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica