Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 Commenti

Moto 360, G Watch R, ZenWatch: vincitori e perdenti dell'IFA 2014

L'IFA 2014 è la festa degli orologi intelligenti. Sono stati introdotti alcuni nuovi modelli e grandi speranze vi erano riposte. Ma non tutte le promesse sono state mantenute. Una conclusione personale.

smartwatches ifa 2014
Moto 360, G Watch R e ZenWatch sono solo tre degli smartwatch presentati quest'anno. / © ANDROIDPIT

Sappiamo tutti che gli smartwatch sono un prodotto ancora molto giovane. Questo dal momento che ci sono ancora diverse domande senza risposta e che non hanno convinto del tutto gli utenti.

Moto 360 – la bellezza può sbiadire

Questo è l’orologio che tutto il mondo tecnologico sta aspettando. Motorola non ha fatto sapere molto delle caratteristiche tecniche dello smartwatch, tenendo le informazioni sotto chiave, anche dopo la presentazione ufficiale. Con quello che sappiamo, tuttavia, non possiamo dire che l’hardware sia all’altezza del design e soprattutto delle aspettative di molti. Certo, il Moto 360 è tra i più belli della categoria, forse il più bello, ma la batteria non è tra le più grandi, la risoluzione dello schermo rimane leggermente indietro rispetto la concorrenza e il processore Texas Instruments non è sicuramente tra i favoriti del mercato. Le differenze non sono sostanziali, ma in molti avevano sicuramente il desiderio che il design eccezionale fosse accompagnato da specifiche tecniche di prim’ordine.

moto360 3
L'affascianante Moto 360 di Motorola. / © ANDROIDPIT

G Watch R – design semplice, forse troppo

Il successore del G Watch prometteva alta qualità, sportività e un design elegante; una promessa che non è stata mantenuta poi così tanto. Sicuramente il G Watch R risulta molto sportivo e un passo avanti rispetto al predecessore. È innegabile inoltre l’estrema somiglianza con un normale orologio da polso. Il problema è che (a mio parere) assomiglia troppo ad un orologio per bambini, uno di quelli che trovi in omaggio nelle confezioni famiglia delle patatine… e di certo il materiale plastico non aiuta a conferire quel tocco esclusivo di altri smartwatch che, anche se in minima parte, ne addolcivano il prezzo.

lg gwatch r 6
Lo sportivo G Watch R di LG. / © ANDROIDPIT

Gear S - lo smartphone da polso

L’ultimo smartwatch di Samsung è grande, curvo, si basa su Tizen, è indipendente dallo smartphone e potrà essere davvero molto costoso. La dimensione di per sé potrebbe già scoraggiare l’acquisto. Il design è futuristico e di alta qualità, ma ha poco in comune con un orologio classico. Che attualmente sia utile fornire un orologio con la propria carta SIM è ancora da dimostrarsi, ma vedo personalmente questo smartwatch come uno sguardo iniziale al futuro della sua categoria, più come un componente complementare rispetto che ad una vera e propria sostituzione. Attualmente, il Gear S ha il più grande display sul mercato, ma anche la batteria più piccola. Questo potrebbe essere un problema.

IMG 0838
L'enorme Gear S di Samsung. / © ANDROIDPIT

ZenWatch – lo smartwatch a “buon mercato”

Asus ha introdotto per certi versi lo smartwatch più interessante. Dire a "buon mercato" forse è ancora presto nel mondo degli smartwatch, ma di sicuro questo è il più economico. Ha un design elegante in acciaio inox ed è tecnicamente alla pari con la concorrenza, anche se manca un sensore di luminosità automatica. Nonostante le dimensioni, risulta molto leggero e il cinturino in vera pelle con chiusura metallica gli conferisce un tocco raffinato e di bellezza italiana (Asus si è affidato ad un nostro connazionale).

Asus ZenWatch 1
L'economico ZenWatch di Asus. / © ANDROIDPIT

Conclusione

Come premesso, il mercato degli smartwatch è ancora molto giovane; gli stessi produttori non hanno le idee chiare su dove puntare e come. Anche se vediamo un sacco di movimento, i prodotti offerti risultano immaturi e non riescono a convincere appieno. A mio parere, per avere un prodotto solido e che valga la pena acquistare dovremo aspettare ancora una o due generazioni di smartwatch; un tempo del tutto gestibile considerando i recenti intervalli di pubblicazione. Tuttavia, se dovessi scegliere adesso un dispositivo tra quelli pubblicati, punterei sullo ZenWatch: il migliore in termini di prezzo-prestazioni e con un design di tutto rispetto. Per questo stesso motivo, decreterei lo smartwatch di casa Asus il vincitore della sua categoria tra quelli presentati all’IFA 2014.

Voi cosa ne pensate?

2 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ciao Emilio, se sono applicazioni di sistema purtroppo hai bisogno dei permessi di root per disinstallarle, altrimenti masta entrare nel menù delle applicazioni e selezionare l'icona in alto a destra, potrai modificare o disinstallare le app a piacimento.


  • Ho un Samsung s5 come posso disinstallare applicazioni inuti che non uso e occupano solo ram ringrazio anticipatamente

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK