Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 1 Commento

Il primo smartphone 5G al mondo è ufficiale ma non potete averlo

Negli Stati Uniti, più precisamente a Chicago nel quartier generale Motorola, è stato appena annunciato il primo dispositivo 5G al mondo. Più o meno. Stiamo parlando di Motorola Moto Z3 che sarà acquistabile entro fine di questo mese. Non è però propriamente lo smartphone ad essere pronto alla connettività 5G...

Un nuovo Motorola che sa di già visto

Motorola Moto Z3 è un dispositivo strano che unisce il nuovo al vecchio in modo molto interessante. Come sul fratello minore Moto Z3 Play, troviamo un'ampio schermo AMOLED da 6,01" in risoluzione FullHD+ (2169x1080) e rapporto di forma 18:9. Dalla sua variante Play eredita anche il lettore di impronte digitali sul lato destro ed il tasto di accensione dedicato sulla sinistra. Anche in questo caso il retro dello smartphone è realizzato in vetro, nasconde una batteria da 3000mAh ed in basso è presente un connettore per le Moto Mods.

motorola moto z3 aa 25 840x560
Nulla di veramente innovativo. / © Android Authority

Dal vecchio Moto Z2 Force eredita le fotocamere, un doppio sensore da 12 megapixel che non ci ha di certo stregato nel retro ed una fotocamera da 8 megapixel nella parte frontale, ed il SoC Qualcomm Snapdragon 835 accompagnato da 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. Non proprio il più performante degli smartphone del 2018.

Motorola Moto Z3: le specifiche tecniche

Motorola Moto Z3 Specifiche tecniche
Dimensioni 76.5 x 156.5 x 6.75 mm
Peso 156g
Display 6,01" AMOLED FullHD+ 2160x1080
Processore Qualcomm Snapdragon 835
RAM 4GB
Memoria interna 64GB
Fotocamera posteriore 12MP f/2.0 RGB + 12MP Monocromatico
Fotocamera frontale 8MP f/2.0
Batteria 3000mAh
OS Android 8.1 Oreo
Extra 5G (via Moto Mod), no jack, USB Tipo-C
moto z3 5g mod 4
Una Moto Mod non proprio sottilissima. / © Androidcentral

Moto Mod 5G: due modem distinti e batteria extra

Lo smartphone non è direttamente compatibile con la rete 5G di Verizon. Per sfruttare la nuova connettività in grado di raggiungere i 5Gbps di velocità sarà necessario acquistare separatamente la nuova Moto Mod 5G che dispone di ben due modem separati prodotti da Qualcomm oltre ad una batteria extra.

moto z3 5g mod 10
Il retro di Moto Z3 e la Moto Mod 5G. / © Androidcentral

Il primo modem, quello meno interessante, è l'X24 e permette alla Mod di connettersi alla rete LTE ad una velocità massima di 2Gbps e bypassare il più lento X16 contenuto nello smartphone in caso di adeguata copertura. Il secondo modem, ancora non disponibile su nessuno smartphone in commercio, e l'X50 con supporto a frequenze di 28GHz utilizzate dalle antenne 5G con onde radio a 4nm.

La Mod dispone di 2000mAh aggiuntivi di batteria, che siano stati introdotti per "tamponare" l'eccessivo consumo di batteria della connettività 5G? Solo una prova diretta potrà chiarirci le idee.

Ok, il prezzo è giusto

Moto Z3 sarà per il momento un'esclusiva per il mercato americano e verrà venduto in collaborazione con l'operatore telefonico Verizon per 480 dollari, un prezzo non troppo eccessivo. La Moto Mod 5G arriverà solamente in un momento non precisato agli inizi del 2019 ed ovviamente dovrà essere acquistata separatamente ad un prezzo ancora non annunciato.

Vi piacerebbe vedere il Motorola Moto Z3 in europa? Trovate sia ancora troppo presto per acquistare uno smartphone 5G?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Boh...fare uscire quest'anno uno smartphone con processore dell'anno scorso, non so, non mi pare una grande trovata, sinceramente. Diverso è se mi compro io, volutamente, un prodotto con un processore dell'anno precedente (ad esempio il Pixel 2, per dirne uno), ma fare uscire un prodotto nuovo con un processore "vecchio", ripeto, non mi sembra la scelta più convincente. Per quanto riguarda Motorola, poi, sono un po' prevenuto, lo ammetto, ma il G5 Plus che mi hanno prestato tempo fa e che ho tenuto per un paio di settimane, diciamo, per usare un eufemismo, che non mi ha proprio entusiasmato.

Articoli consigliati