Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

Recensione 7 min per leggere Nessun commento

Netgear Orbi RBK40 recensione: quattro volte più veloce del Google Wifi

Sempre più produttori di router stanno ideando nuovi device e sistemi potenti affinché i dispositivi Smart Home non mettano sotto sforzo la vostra rete WIFI. AVM abilita hardware vecchi e nuovi della funzionalità mesh, Google Wifi arriva sul mercato e anche Netgear presenta nuove soluzioni a più componenti. Ora vediamo se il Netgear Orbi RBK40 vale il suo prezzo.

Valutazione

Pro

  • Alte prestazioni anche a grandi distanze
  • Funzionalità mesh
  • Estensibile
  • Installazione facile

Contro

  • Prezzo alto
  • Nessun modem

Netgear Orbi RBK40 – Uscita e prezzo

La serie Orbi ha fatto la sua comparsa nel novembre 2016 negli Stati Uniti, ma da ottobre sarà disponibile anche da noi. L'RBK40 testato qui è disponibile a circa 400 euro. Il set comprende un router completo da collegare al modem tramite ethernet e un satellite che comunica senza fili col router. Entrambi i componenti offrono rispettivamente tre e quattro collegamenti LAN gigabit e WLAN.

L'alternativa economica al RBK40 è l'RBK30 il cui satellite RBW30 non si mantiene in verticale ma si presenta in forma di Wall Plug. Offre la stessa dotazione WLAN del RBS40 ma non ha collegamenti LAN.

Non appena entrate in possesso dell'RBR40 potrete estendere la rete in ogni momento con componenti singoli che dovrebbero integrarsi senza problemi nella rete interconnessa. L'RBK40 nella dotazione di base ha mostrato che l'installazione è piacevolmente semplice. I componenti per l'estensione di Netgear sono però particolarmente cari in confronto ai prodotti della concorrenza.

Netgear Orbi RBK40 – Design e assemblaggio

Il tempo dell'hardware WLAN inguardabile è ormai passato. Mentre il modem con tutti i suoi LED di comando luminosi può rimanere tranquillamente nascosto su una mensola, il router WLAN dovrebbe mantenere il contatto visivo con i vostri dispositivi come smartphone, hardware Smart Home, tablet, frigoriferi o Amazon Echo Dot.

Netgear si cimenta perciò in un design chic. I dispositivi Orbi si presentano senza angoli o LED luminosi e sono morbidi al tatto. Il dispositivo si mantiene in verticale, quindi non bisogna né adagiarlo né appenderlo alla parete. L'ultima cosa non è senz'altro fattibile vista la mancanza di ganci o occhielli.

AndroidPIT netgear orbi 9271
Il satellite RBS40 misura 16,7 x 8,3 x 20,4 cm e pesa 748,5 g. / © AndroidPIT

I tasti e le porte si trovano tutti nella parte posteriore, in basso. Sia il router che il satellite si possono spegnere comodamente. Il tasto fisico Sync durante la prima installazione serve al collegamento dei componenti mesh e poi come tasto WPS Push, con cui gli smatphone Android si possono connettere velocemente alla WLAN Netgear senza immettere la chiave WLAN.

AndroidPIT netgear orbi 9310
Solo il router ha una porta WAN. / © AndroidPIT

Diversamente da Google Wifi i componenti Netgear non sono tutti uguali. È presente un router centrale che è l'unico a poter essere collegato al modem tramite la porta WAN colorata. Il satellite: nel nostro test l'RBS40 offre solo collegamenti LAN per client locali come televisori, computer e console per videogame.

AndroidPIT netgear orbi 9304

Il cerchio LED non disturba. / © AndroidPIT

Invece di LED frontali Netgear punta su una barra LED nascosta che pulsa e illumina attraverso una fessura interna dell'Obi. L'espressione inglese Orb descrive oggetti sferici, dall'anello luminoso si evince quindi l'origine del nome del prodotto. I colori illustrano lo stato della connessione e la forza del segnale. Se tutto va bene, il LED si spegne completamente.

Netgear Orbi RBK40 – Software

Per la configurazione del router e dei suoi satelliti Netgear punta sia su un'interfaccia tradizionale web sia su un'app per smartphone semplificata. Entrambe sono protette tramite la stessa combinazione nome utente/password e sono raggiungibili solo dalla rete principale (non dalla rete ospite e neanche dall'esterno).

Siccome il router controlla tutti i passaggi principali dell'installazione anche senza configurazione manuale, l'app fornirà alla maggior parte di voi abbastanza funzioni. Nell'interfaccia web troviamo ancora la configurazione NAT e il log per la ricerca di errori.

netgear orbi app home
Controllate la vostra WLAN Netgear con l'app Orbi. / © AndroidPIT

Già dall'app Orbi è possibile controllare importanti funzioni base come l'estensione, il comando e l'installazione della vostra rete. Elencate i client, disattivate l'accesso internet sui singoli dispositivi e misurate la velocità del vostro accesso Internet al router.

netgear orbi app wifi
Attivate e disattivate l'accesso a Internet dei singoli client tramite app. / © AndroidPIT

Modificate la password WLAN, create un accesso ospite e monitorate lo stato del vostro sistema mesh. Diversamente da Google Wifi sull'app Orbi manca la funzione di monitoraggio della qualità del segnale tra i punti WLAN. Anche un supporto al posizionamento dei satelliti come sull'app Devolo sarebbe stato opportuno. Non c'è ora ma potrebbe esserci in futuro.

Netgear Orbi RBK40 – Prestazioni

Siccome Google ci ha lasciato i suoi dispositivi Wifi di prova per un lungo periodo, li abbiamo fatti competere contro gli Orbi di Netgear. Il posizionamento è stato il seguente: rispettivo al modem sia Netgear Orbi RBR40 che Google Wifi sono posti sulla scrivania e sono collegati tramite cavo a ethernet gigabit. Nella cucina a circa 10 metri di distanza e un piano più sotto abbiamo posizionato il satellite. Abbiamo misurato con il OnePlus 5, il cui Snapdragon 835 dispone di una delle più veloci WLAN mobili.

Le prime misurazioni sono state effettuate direttamente vicino ai rispettivi punti centrali. Poi abbiamo messo il telefono in modalità aereo e ci siamo diretti nella cucina verso il satellite. In seguito ci siamo collegati di nuovo alla WLAN che dovrebbe rimbalzare sul satellite. Per controllo effettuiamo dallo stesso posto in cucina una misurazione al router centrale.

Netgear Orbi RBK40 im Speed-Test

  Download Upload Ping
Router, RBR40 372,9 195,3 15
Router, Google Wifi 93,2 97,2 14
Satellite, RBS40 141,3 144,1 16
Satellite, Google Wifi 28,3 45,9 18
Connessione al router dalla cucina, RBR40 42,9 16,4 14
Connessione al router dalla cucina, Google Wifi 15,3 26,7 15

Tutti i dati sono in Mbit/s 

Netgear batte Google Wifi e vale il suo prezzo se:

  • avete una linea Internet da oltre 50 Mbit/s.
  • spostate spesso grandi quantità di dati nella rete domestica.
  • avete molti client e volete gestirli in maniera centralizzata.

È notevole il fatto che anche la connessione dati al satellite con oltre 100 Mbit/s porti la velocità delle linee Internet potenti in ogni angolo della vostra casa. Come è possibile? Su richiesta abbiamo ricevuto una spiegazione tecnica della composizione della rete Netgear:

Router e satellite comunicano su una banda dedicata con 802.11ac AC2200. Per la comunicazione tra router e satellite è utilizzata solo una banda da 5,0 GHz della tecnologia Tri-Band di Orbis. Un aggiornamento del firmware ha persino aggiunto la funzionalità Daisy Chain che permette a più satelliti di azionarsi in sequenza; un collegamento al router per il secondo, terzo, quarto, ecc. satellite non è più necessario. In altre parole: la rete Netgear basta dalla cantina alla soffitta senza che dobbiate posare cavi di rete.

AndroidPIT netgear orbi 9292
A parte il cavo di alimentazione vi risparmierete la noia di altri fili con il mesh di Netgear. / © AndroidPIT

Lo svantaggio del sistema con la banda dedicata è palese: i componenti lavorano solo con satelliti Netgear. Un ampliamento con hardware AVM non è possibile. Quindi se in un determinato periodo Netgear manca di aggiornamenti di sicurezza tramite firmware, la vostra rete non è protetta da attacchi esperti.

Giudizio complessivo

Il Netgear RBK40 è una dotazione base costosa ma valida per una WLAN potente. Specialmente nelle case con linea internet superiore a 50 Mbit/s questa è una delle poche soluzioni con cui potete usare Internet anche negli angoli più remoti di casa vostra o navigare ad alta velocità in un grande appartamento.

Proprio come Google Wifi è un peccato che il modem non sia integrato. Perciò per gli utenti non ci sono alternative, per utilizzare queste soluzioni bisogna mantenere il modem principale collegato alla presa per quanto brutto possa essere. E' un vero peccato perché visto il prezzo non bisognerebbe dover completare la configurazione con altro hardware aggiuntivo.

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più