Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 4 Condivisioni 10 Commenti

Solo 16GB di memoria interna per il Nexus 5X: Google è forse impazzito?

Google ha da poco presentato i suoi due nuovi dispositivi: il Nexus 5X ed il Nexus 6P. Quest'anno ha, per la prima volta, rilasciato due smartphone o meglio, uno smartphone ed un phablet, lasciando invece da parte i tablet. Il Nexus 5X è senza dubbio il dispositivo su cui le aspettative erano più alte: sarà in grado di sostituire il suo performante predecessore? Questa è stata la domanda più gettonata delle ultime ore.

Per la risposta dovrete attendere quantomeno la recensione finale del dispositivo ma, nel mentre, c'è un altro dubbio che ci ronza in testa: perchè Google ha deciso di dotare il modello base del Nexus 5X di soli 16GB di memoria interna? Non gli sembrano un po' troppo stretti?

nexus 5 1 2 geracao
Il Nexus 5X offre nella versione base solo 16GB di memoria interna non espandibili: perchè questa scelta? / © ANDROIDPIT

Quanti di voi sono disposti ad acquistare un nuovo smartphone dal design non innovativo e realizzato in policarbonato, dotato di 16GB di memoria interna non espandibile a 479 euro? Qualcuno c'è sicuramente, soprattutto se lo smartphone che si ha di fronte garantisce un'esperienza Android pura con l'ultima versione di Android 6.0 Marshmallow, offre una buona esperienza fotografica, integra un processore che gira senza problemi e garantisce una buona autonomia della batteria. 

Sì, stiamo parlando del Nexus 5X di cui però dobbiamo ancora verificare quanto detto da Google, ovvero che garantisce scatti luminosi anche in scarse condizioni di luminosità grazie alla fotocamera principale di 12.3MP con autofocus laser ma sprovvista di stabilizzatore ottico d'immagine. Lo Snapdragon 808 già lo conosciamo, lo abbiamo messo alla prova più volte anche sull'LG G4 e sappiamo che, nonostante non sia un processore di ultima generazione (tutti puntano ormai su Snapdragon 810 e 820) è in grado di svolgere il suo lavoro senza problemi. La batteria di 2700 mAh, con uno schermo in Full HD, Doze alle spalle e la ricarica rapida a disposizione non dovrebbe essere un problema ma, ancora una volta, il tutto va testato e verificato a puntino. Rimangono però i 16GB di memoria interna di partenza, che ci lasciano alquanto perplessi: perchè non optare piuttosto per una variante di base da 32GB? 

AndroidPIT Nexus Family
Memoria no nesapndibile anche per il Nexus 5X ma, del resto, non è una novità per Google! / © ANDROIDPIT

La memoria interna è una di quelle specifiche che non va sottovalutata, soprattutto se non è possibile ricorrere ai ripari inserendo una scheda microSD. Se si acquista uno smartphone si vuole avere tra le mani un dispositivo intelligente che permetta di giocare, lavorare, ascoltare musica, prendere appunti, scattare foto, girare video, senza improvvisamente ritrovarsi out of memory.

Ma se la memoria a disposizione è così poca, come si può sfruttare al massimo il dispositivo? Considerando poi che spesso quando si acquista un dispositivo con, ad esempio, 32GB di memoria interna quelli reali messi a disposizione dagli utenti sono circa i 3/4 di essa (o in alcuni casi perfino la metà), la situazione si complica. Stessa cosa vale con i 16GB: qualsiasi smartphone decidiate di acquistare, non avrete mai a disposizione 16GB di spazio, perchè il sistema operativo ve ne ruberà una parte.

Google ha deciso di dotare il nuovo Nexus della stessa memoria interna del suo predecessore ed il fatto che il vecchio Nexus 5 fosse, tra gli smartphone dotati di 16GB di memoria interna, uno tra quelli ad offrire più memoria libera non ci rincuora affatto (12.28GB rispetto agli 8.56GB del Samsung Galaxy S4). Anche la RAM di supporto non è eccezionale se si considera il trend degli ultimi tempi, che punta su 3 o addirittura 4 GB. L'idea di big G era forse quella di seguire la scia del vecchio Nexus 5 e fornire una memoria interna ridotta per garantire un prezzo altrettanto contenuto ma....visti i risultati, direi che l'intento sia miseramente fallito.

Nexus 5X vs Nexus 5 2
Nexus 5 e nexus 5X uno accanto all'altro, dotati della stessa memoria interna di base! / © ANDROIDPIT

Insomma, dopo il non molto entusiasmante keynote tenuto a San Francisco, che si è oltrettutto chiuso in modo "inaspettato", Google delude gli utenti convertendo il prezzo del dispositivo in euro e facendolo lievitare inaspettatamente da 379 dollari (circa a 340 euro) a 429 euro per la versione base di 16GB e 529 euro per quella da 32GB (decisamente più auspicabile se si è soliti scaricare app e musica a gogò). 

Potremmo vedere dietro la scelta dei 16GB la fiducia e volontà di spingere l'utilizzo del cloud, la grande memoria virtuale alla quale sempre più utenti si stanno avvicinando. Oppure, considerando che i Nexus non offrono app preinstallate del brand produttore e che anche all'interno del pacchetto di Google alcune app possono essere rimosse dall'utente per liberare un po' di memoria, forse i 16GB per Big G non sono poi così stretti.

Voi cosa ne pensate?

4 Condivisioni

10 Commenti

Commenta la notizia:

  • Come è stato detto, dipende dalle abitudini di ognuno. 16 giga possono essere moltissimi se, ad esempio, si installano pochi giochi (o non si installano affatto), se si installano solo le applicazioni che servono veramente e, soprattutto, se si adopera un cloud esterno (Google. Drive, Dropbox e simili) per archiviare foto e video.
    La memoria del mio Note 4, ad esempio, è praticamente "vergine", ho giusto tre- quattro foto alla quali tengo particolarmente e tutte le altre su Dropbox. Un paio di giochi per quando sono in coda alla posta e stop.


  • Dipende da uno che uso ne fa, se devi solo avere una decina di app utili e non giochi che occupano 1 Gb ciascuno può anche andare bene, la cosa che mi domando è perché non farla un po' più grande al giorno d'oggi


  • Direi che la cosa che più lascia perplessi è l'assenza della possibilità di estensione della memoria tramite SD card anche se concordo con l'autrice, probabilmente Google non avendo inserito software preinstallati e volendo incoraggiare l'utilizzo del servizio Cloud avrà pensato che 16 Gb non sono proprio così pochi, non dimentichiamo che fino a 15 anni fa gli hard disk dei computer al massimo arrivavano ad 8 Gb. Ad ogni modo approvo la scelta di non inserire software preinstallati


  • Google, come Apple, come 1+, semplicemente offre un device "civetta" con ROM insufficiente, che nella pratica sarà venduto pochissimo e solo a degli sprovveduti per poter dare un prezzo d'attacco più basso.


    • Dipende dai punti di vista 16 Gb di memoria interna (di cui "solo" 12/13 Gb di memoria liberi) possono andare bene solo se c'è l'espansione della microsd
      Io sono uno che scarica molti giochi pesanti tra cui world of tanks hearstone asphalt 8 airborne solo per dirne alcuni + tutte le altre app come player musicali notizie sul mondo android ( ne una decina anche se ho trovato un app che le racchiude tutte ) le app di google e altri market alternativi
      E ho ancora 7 Gb di memoria libera , pero avendo l'espansione micro sd posso mettere tutta la musica i video e le foto che voglio.
      Poi col root posso anche spostare le app sulla sd (prima devo finire la memoria interna e devo trovare una rom che supporta lo spostamento anche su kitkat


  • MIKI8 4-ott-2015 Link al commento

    16 GB di memoria mi bastano (con resto di 5 GB)


  • Io ho 16 Gb di interna... di cui solo 12 utilizzabili... e avendo han scheda su da 32 Gb piena posso dire che 16 Gb sono veramente pochi... forse Google ha sbagliato i calcoli...

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK