Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Commento

Nexus da Samsung a Motorola? Scenario non credibile

logo Nexus

Pochi giorni fa abbiamo riportato la notizia secondo cui il prossimo Nexus, equipaggiato con Jellybean, non sarà prodotto da un solo produttore. Google avrebbe contattato, pare, almeno a 5 diverse case costruttrici per il lancio di un nuovo Nexus e Nexus Tablet, non pià affidati alla sola Samsung. Ma Google non aveva appena acquisito Motorola?

Se si pensa alle indiscrezioni del WSJ riguardanti i 5 produttori che, verosimilmente, si occuperanno in esclusiva di produrre il nuovi modelli della serie Nexus, non si può fare a meno di chiedersi quale sarà il ruolo di Motorola in tutto ciò.

Innanzittuto, c'è da premettere che quello per l'integrazione tra Google e la casa alata sarà un percorso lungo e tutt'altro che facile e che quindi è davvero difficile immaginare Motorola come la costola hardware di Mountain View pronta a sfornare, magari non solo un Nexus all'anno, ma addirittura una linea di Nexus vera e propria. Questa, per adesso, è fantascienza.

D'altra parte non è un mistero che lo scopo principale dell'acquisizione sia stato quello di aumentare il portafoglio brevetti di Google, mossa strategica per difendersi da eventuali cause simili a quelle tra Apple e Samsung che potrebbero, nel peggiore dei casi, risultare in una catastrofe economica.

Sempre la casa di Cupertino è la ragione per cui un Nexus prodotto dalla sola Motorola non è al momento un'ipotesi credibile. La decisione di affidare i device Nexus a un pool di più produttori, invece che solo a Samsung, sarebbe stata presa proprio per contrastare Apple. Costituendo un fronte comune di diversi marchi, infatti, si limiterebbero alcuni dei problemi derivati dalla tanto famigerata frammentazione del mercato Android. Insomma, avendo più aziende contemporaneamente accesso ai device Nexus, Google ridurrebbe i ritardi dovuti all'adattamento software/hardware anche per gli altri device, senza però perdere la ricchezza di diversità tipica del mondo Android. Perché rinunciare a questa opportunità affidando i Nexus alla sola Motorola?

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK