Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

4 min per leggere Nessun commento

No, Nintendo non è morto e la Switch ne è la prova

Nintendo Switch è finalmente disponibile sul mercato dalla scorsa settimana, per l'esattezza dal 3 marzo scorso L'attesa è durata a lungo dopo l'annuncio avvenuto il 13 gennaio ma, nonostante le critiche sopravvenute da una parte della stampa, in particolare per la lista ridotta di giochi disponibili, la console è stata un vero successo. Il produttore giapponese è ancora sulla cresta dell'onda.

Non soprendetevi se non riuscite ad accaparrarvi una Switch: la console è esaurita in molti negozi e rivenditori online. Per averla vi sareste dovuti alzare all'alba di venerdì 3 marzo, mettervi in fila davanti al negozio o, come ha fatto la mia collega Sophia, pre-ordinarla per tempo.

Il lancio migliore di sempre di una console in Italia (e non solo)

Simbolo di questo successo sono sicuramente le unità vendute: 330 mila unità nel primo weekend in Giappone. Il dato ancora non è disponibile per il mercato italiano ma, come affermato da Nintendo Italia "quello di Nintendo Switch è stato il miglior lancio di sempre di una console della grande N nel Belpaese". 

Il miglior lancio Nintendo di sempre in Italia  

Anche all'estero la console ha incontrato un grande successo. In Europa "le vendite di Nintendo Switch sono state superiori a qualsiasi altra console Nintendo". Negli Stati Uniti si è registrato "il miglior lancio nella storia di Nintendo", riportando quanto affermato da Reggie Fils-Aime, capo di Nintendo Stati Uniti.

Ma come sempre ci sono anche i ciritici della Switch che hanno da ridire sul ristretto catalogo di giochi, sulla risoluzione in HD dello schermo, sull'autonomia e soprattutto sul prezzo (299,99 euro). Io sono rimasto molto colpito e divertito quando ho avuto modo di provare la console ma è pur vero che bisogna ricordare il fallimento della Nintendo Wii U, sopraggiunto poco dopo il boom iniziale. E così mi sono sorti i dubbi sul successo che questa nuova console potrebbe avere nel medio termine. 

AndroidPIT Nintendo event 4647
La Nintendo Switch è una console ibrida. © AndroidPIT

Tutte queste criticità non hanno avuto alcun impatto sul grande pubblico che ha invece risposto positivamente all'ingresso nel mercato del dispositivo. Questo esempio insegna che spesso il comportamento dei consumatori è totalmente imprevedibile e che il parere dei giornalisti non è sempre così rilevante e ascoltato!

Una grande community, una console diversa e... Zelda!

Sono diverse le ragioni che spiegano il successo della Switch. La prima è sicuramente sottovalutata: la community di Nintendo. Non ce ne dobbiamo sorprendere ma, sinceramente, non pensavamo fosse rimasta così forte fino al 2017, soprattutto dopo il fallimento della Wii U. Grazie a questa Nintendo ha registrato uno dei migliori lanci nella storia. L'entusiasmo ha permesso che altri giocatori, all'inizio più riluttanti, si avventurassero nel magico mondo della Switch.

AndroidPIT Nintendo event 4696
Zelda è il gioco di lancio della Switch. © AndroidPIT

Un altro motivo che ha dato una bella spinta è stato il rilasico dell'ultima versione di Zelda, The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Il gioco ha registrato, anch'esso, il lancio più rapido nella storia della Nintendo. Il brand aveva capito la tendenza: molti giocatori volevano rimettere mano sul famoso game. Di questo, però, sono meno sorpreso perché, come avevo scritto: "Se siete fan della saga Zelda e vi piace godere appieno del mondo stravagante della Nintendo chiaramente farete di tutto per avere tra le mani la Switch".

Infine la Switch è una console inserita in un mercato a sé, nel senso che non ha diretti concorrenti. Questa console è infatti ibrida al 100% perché permette di essere usata sia in giro che in casa. L'esperienza di gioco è mutante e si allarga verso spazi diversi. Nintendo, quindi, punta tanto sugli utenti mobili quanto sui giocatori che si piantano sul divano tutta la sera. Ma il brand gioca anche sull'affidabilità: made in Nintendo può essere una sicurezza capace di ammaliare le famiglie. 

Non ci resta che aspettare qualche mese per capire se il successo sia effimero oppure duraturo. La seconda parte dell'anno sarà sicuramente quella più difficile, perché non si conterà più solo sulla community. 

Siete già caduti in tentazione con la Switch?

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica