Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Non solo più veloce: il salto da 4G a 5G è sostanziale

Fino all'introduzione dell'LTE, la generazione di telefoni cellulari con l'abbreviazione 4G, il requisito era lo stesso ad ogni salto tecnologico: più veloce, più veloce e sempre più veloce. Anche la velocità di trasmissione della quinta generazione di telefoni cellulari sta aumentando ma questo non è questo che rende il 5G così importante.

Con lo standard LTE sono teoricamente possibili velocità di trasmissione di oltre 1Gb/s, più alte delle linee DSL o fibra di quasi tutte le case italiane. Anche se nella vita di tutti i giorni si può essere felici di raggiungere un decimo di questa velocità con il proprio smartphone, questa è perfettamente sufficiente per la maggior parte degli utilizzi.

5G può spedire dati avanti e indietro ancora più velocemente. Sono possibili fino a 10 Gb/s, vale a dire dieci volte l'LTE. Questa non è, tuttavia, la sua caratteristica migliore.

AI robot 10
Per le industrie moderne e i robot, il 5G non ha alternative. / © Phonlamai Photo/Shutterstock

Il 5G reagisce alla velocità della luce

La latenza è ciò che rende il 5G così importante. Le reti e i terminali comunicano molto più velocemente che attraverso una rete LTE dove la latenza è solitamente compresa tra i 10 e i 50 millisecondi. Non sembra molto ma la differenza è decisiva e ha un fattore che va da 10 a 50.

La velocità di reazione della rete è importante, tra l'altro, per il controllo di veicoli autonomi o comunque connessi. Ad una velocità di 100 km/h, un'auto percorre una distanza di 27,78 metri al secondo: anche il più piccolo vantaggio in termini di velocità di reazione conta. Questo vale anche per il controllo di impianti industriali, robot, droni e altri oggetti per i quali sta venendo implementato il 5G.

dl lte techniker 1
L'espansione della rete telefonica verso il 5G è costosa ma ne vale la pena. / © Telekom

L'agonia della scelta

Le reti diventeranno anche più flessibili con il 5G. Il numero di dispositivi possibili in una rete è significativamente più elevato, il che tiene conto dello sviluppo verso un numero sempre maggiore di dispositivi collegati in rete. Anche in questo caso, l'attenzione si concentra inizialmente sull'industria, i robot, i sensori, i veicoli, i container e simili.

Le reti 5G possono essere configurate diversamente, a seconda dello scopo desiderato. Non sarà quasi mai possibile che siano supportati contemporaneamente sia 10 Gbit/s, latenze basse e migliaia di dispositivi collegati. Tuttavia, ciò offre agli operatori di rete esattamente la flessibilità di cui hanno bisogno. L'espansione della rete sarà comunque abbastanza costosa poiché le antenne 5G hanno nella maggior parte dei casi una portata molto più bassa rispetto alle reti LTE e quindi devono essere installate più ravvicinate. Come dimostrano i benefici del 5G, però, alla lunga ne varrà la pena!

Il 5G non segna la fine dell'LTE

L'introduzione del 5G non segnerà l'estinzione dell'LTE, anzi. In molti casi, gli utenti non avranno bisogno dei vantaggi del 5G e i terminali 5G decideranno automaticamente quale rete utilizzare. Questo sarà evidente anche osservando la durata della batteria, in quanto il 5G consumerà molta più energia del 4G nella maggior parte delle situazioni.

Voi pensate gli operatori debbano subito interessarsi a questa nuova tecnologia o sarebbe meglio prima migliorare la copertura della rete attuale?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica