Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
7 min per leggere 9 Condivisioni 1 Commento

OnePlus 2 vs OnePlus 3: uno sguardo al futuro

Non sappiamo esattamente quando il OnePlus 3 verrà svelato al grande pubblico, ma considerando che il OnePlus 2 è stato presentato la scorsa estate, tra qualche mese il nuovo flagship del brand cinese raggiungerà senza dubbio gli altri componenti della famiglia OnePlus. Abbiamo per questo deciso di sfruttare tutte le indiscrezioni trapelate fino ad ora per cercare di capire in che modo il OnePlus 3 cercherà di superare il suo predecessore, il OnePlus 2.

androidpit oneplus 2 front camera
Con quali caratteristiche innovative riuscirà il OnePlus 3 a superare il OnePlus 2? / © ANDROIDPIT

OnePlus 2 vs Oneplus 3: un design simile ma migliorato

Il OnePlus 2, al momento della sua uscita, ha sorpreso tutti con un design elegante che ha mantenuto le linee della generaizone precedente introducendo alcune novità. Tra queste le prime a saltare all'occhio sono la scocca leggermente ruvida, l'elegante cornice metallica che avvolge il dispositivo, il tasto home che funge da lettore d'impronte digitali posizionato sulla parte inferiore del pannello frontale, Alert Slider lungo il bordo sinistro, tasto di accensione e regolatore di volume collocati sempre lungo il bordo destro ma, stavolta, leggermente più sporgenti e facili da individuare. Lungo il bordo inferiore è stato poi introdotto un port USB di Tipo C che guarda al futuro!

Nel complesso il Oneplus 2 offre un design curato nei dettagli ed un ottimo assemblaggio, nonostante abbia deciso di optare ancora una volta per una scocca rivestita in plastica che può essere sostituita con delle originali cover realizzate in bambù, palissandro e legno di albicocco ad un costo aggiuntivo di 49 dollari (sì, non sono pochi ma si tratta di materiali autentici provenienti da Cina, Marocco e Sud America). La scocca removibile non nasconde, purtroppo, una batteria estraibile ed accanto allo slot dual-SIM non compare l'alloggio per la scheda microSD. Tra gli altri grandi assenti troviamo anche l'NFC, per alcuni utenti particolarmente pratico, mentre per altri inutile. 

androidpit OnePlus 2 hero 7
Il OnePlus 2 mostra un design curato nei dettagli! / © ANDROIDPIT

Nel complesso il OnePlus 2 è un ottimo dispositivo, ergonomico nonostante la diagonale di 5,5 pollici, che è dovuto scendere a compromessi per poter offrire un prezzo di 345 euro.

Dopo il Oneplus 2 il brand cinese ha rilasciato il OnePlus X, un dispositivo più compatto caratterizzato da un corpo realizzato in vetro o ceramica, rifinito da una cornice in alluminio. Secondo le prime immagini trapelate sul web il OnePlus 3 manterrà le linee della seconda e della prima generazione, introducendo però una scocca metallica. Il dispositivo sarà ancora una volta circondato da una cornice metallica, ma il tasto home con lettore d'impronte digitali integrato sembra essere scomparso dal pannello frontale. Verrà forse spostato sulla scocca o integrato sul tasto di accensione lateralmente?

oneplus 3 leak
Il design del OnePlus 3 non verrà probabilmente stravolto dal brand. / © Weibo

Purtroppo le immagini trapelate sono ancora poche e le novità in programma dal punto del design non sembrano essere tante. Probabilmente anche OnePlus, come Sony, HTC e gli altri brand, deciderà di concentrarsi sulle specifiche tecniche, migliornado con piccole novità il design, e continuando a promuovere quelle che sono le linee caratteristiche della linea.

OnePlus 2 vs Oneplus 3: un software più maturo?

A girare sul OnePlus 2 è Oxygen OS, una versione Android molto simile a quella stock, semplice e pulita, ricca di funzionalità e in continuo aggiornamento. Tra le feature più interessanti offerte troviamo la possibilità di personalizzare tasti capicitivi, tema e LED di notifica, un sintonizzatore per gestire al meglio l'audio e Shelf, che consente di accedere a contatti ed app preferite in un attimo.

Nonostante durante il nostro test il sistema abbia risposto in modo fluido, Oxygen OS non è ancora maturo e può essere migliorato incrementando le opzioni di personalizzazione (a partire da quelle dedicate alla batteria) ed ottimizzando il menu di navigazione. Il Oneplus 3 integrerà Oxygen OS in una versione probabilmente basata su Android 6.0.1 Marshmallow che potrebbe garantire un'esperienza utente più completa, personalizzabile e fluida.

AndroidPIT android 6 0 marshmallow 1 2
In casa OnePlus gli aggiornamenti non sono un problema! / © ANDROIDPIT

OnePlus 2 vs OnePlus 3: l'esperienza fotografica

Il OnePlus 2 offre una fotocamera principale di 13MP con apertura di f/2.0 supportata da stabilizzatore ottico d'immagine e flash dual LED, ed una dedicata ai selfie di 5MP. Se la fotocamera frontale non mostra grossi miglioramenti rispetto alla prima generazione, quella principale è in grado di offrire dei buoni scatti grazie alle diverse modalità offerte.

Attivando l'HDR potrete agire su luminosità e contrasti, sfruttando la modalità Bellezza potrete migliorare i volti dei soggetti fotografici, mentre con Clear Image avrete modo di cucire insieme una serie di scatti singoli per creare un'immagine dall'alta qualità. Considerando la fascia di prezzo, quella montata sul OnePlus 2 è un'ottima fotocamera, ma visto il trend seguito dai maggiori brand nel 2016, dal OnePlus 3 mi aspetto qualcosa di più.

androidpit oneplus 2 camera
Quali novità introdurrà il comparto fotografico del OnePlus 3! / © ANDROIDPIT

Nel 2016 i maggiori brand produttori sembrano tutti essere concentrati nell'ottimizzazione del comparto fotografico: da Samsung a LG, passando per Huawei e Xiaomi, tutti hanno lanciato sul mercato dei dispositivi capaci di regalare scatti di qualità. Secondo quanto riportato da Android Headlines sembra che il OnePlus 3 integrarà un obiettivo principale di 16MP ed uno frontale di 8MP. Questi numeri non dicono tanto sulle potenzialità della fotocamera del nuovo arrivato, ma per superare il suo predecessore e non sfigurare con i nuovi dispositivi Android, il OnePlus 3 dovrà migliroare gli scatti in scarse condizioni di luce e l'auto-focus.

OnePlus 2 vs Oneplus 3: le specifiche tecniche 

Passiamo ora ai numeri! Il OnePlus 2 ospita sotto la scocca un processore Qualcomm Snapdragon 810 supportato da 4GB di RAM e da 16 o 64GB di memoria interna a secondo del modello acquistato. Con 62000 punti raggiunti su AnTuTU, il Oneplus 2 è in grado di gestire senza problemi il multitasking e giochi in alta risoluzione, senza manifestare problemi di surriscaldamento. A tenere in vita il OnePlus 2 ed il suo display LCD di 5,5 pollici con risoluzione in Full HD troviamo una batteria di 3300 mAh che non supporta la ricarica rapida, nè quella wireless e che tende a scaricarsi velocemente quando si riproducono in modo intensivo video e giochi.

Secondo gli ultimi rumors, sul OnePlus 3 girerà probabilmente un processore Snapdragon 820 supportato da GPU Adreno 530, 4GB di RAM e  32GB di memoria interna. Il display dovrebbe essere lo stesso che troviamo sul OnePlus 2, mentre sulla batteria non è al momento trapelato alcun numero. Il processore di ultima generazione della Qualcomm garantisce prestazioni ottimizzate sotto diversi aspetti, dalla batteria alla fotocamera. Ci aspettiamo quindi numeri e prestazioni potenziati per il nuovo flagship del brand che, stranamente, non ha ancora iniziato a far trapelare indizi e specifiche.

androidpit OnePlus 2 hero 16
A girare sul Oneplus 3 dovrebbe essere un processore Snapdragon 820! / © ANDROIDPIT

OnePlus 2 vs OnePlus 3: primo round

Il OnePlus 2 è un ottimo smartphone che, per offrire un'etichetta simile, ha dovuto fare delle rinunce. Il OnePlus 3 può senza difficoltà superare il suo predecessore offrendo un design premium, un software più maturo e delle prestazioni migliorate soprattutto per quanto riguarda fotocamera e batteria.

Il problema sarà, come sempre, il prezzo: da OnePlus ci aspettiamo un top di gamma dal buon rapporto qualità/prezzo ed un'etichetta troppo salata potrebbe far pendere la bilancia a favore del OnePlus 2, performante ed economico.

Cosa vi aspettate dal OnePlus 3? 

9 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:

  • Cara Jessica, a prescindere da cosa ci aspettiamo dal nuovo smartphone devo dire che sei davvero molto costante nonché stacanovista tanto da postare un articolo la domenica pomeriggio alle 14, molto bene :), anche se poi potrebbe benissimo esserci un sistema automatico che carica gli articoli ad un certo orario, sai si vede sempre che la pubblicazione avviene a 0 minuti anche se questa volta è a 1 secondi dopo le 14 :)

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK