Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 2 Commenti

OnePlus 6T: cosa ve ne pare della scheda tecnica?

La strategia di OnePlus ormai la conosciamo ed è per questo che a sei mesi dal lancio di OnePlus 6 arriva il OnePlus 6T. Verrà presentato il 29 ottobre a New York ma le specifiche tecniche sono già di dominio pubblico!

Scorciatoie:

Ultime novità: le specifiche tecniche al completo

Manca poco ormai al lancio del OnePlus 6T ma su Twitter, grazie ad un post pubblicato da Ishan Agarwal, circolano già le specifiche tecniche al completo accompagnate da alcuni immagini del dispositivo. 

Guardando la scheda tecnica si può notare subito una delle novità principali del nuovo modello: la presenza del lettore d'impronte digitali sotto la scocca (già trapelato da tempo). Il OnePlus 6T integrerà uno schermo di 6,4 pollici con risoluzione di 2340x1080 pixel superando così il display del suo predecessore.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, OnePlus sembra avere integrato una fotocamera frontale da 20MP con apertura di f/1.7. Sulla scocca invece ritroviamo la stessa doppia fotocamera del OP6: 16+20MP. Anche processore e GPU rimangono invariate (Snapdragon 845 e Adreno 630) accompagnati da 6/8GB di RAM e 64/128/256GB di memoria interna.

Cos'altro? Niente jack per le cuffie, USB di Tipo C, batteria da 3700mAh supportata dalla ricarica rapida Dash Charge (5V 4A) e Android 9.0 Pie.

È questo che vi aspettavate dal OnePlus 6T?


Commenti


La confezione di vendita svela design e feature principali

Su Weibo è apparsa la confezione di vendita di OnePlus 6T che rivela finalmente qualcosa di concreto riguardo lo smartphone. Dopo il lancio di OPPO R17 Pro in Cina molti si sono sbilanciati dicendo che ispirerà il nuovo smartphone dell'azienda fondata da Carl Pei e Pete Lau.

Le immagini trapelate della confezione di vendita di OnePlus 6T ci confermano questo presentimento. OnePlus 6T disporrà di un notch a goccia (waterdrop design) come ormai tutti gli smartphone OPPO e Vivo lanciati di recente.

oneplus 6t retail box leak
Ecco a voi svelato ogni segreto di OnePlus 6T! / © Weibo

Da OPPO R17 Pro sembra che lo smartphone erediterà anche il lettore di impronte integrato nel display e la confezione sottolinea la presenza di tale funzione con il disegno di un'impronta digitale ed il motto "Unlock the speed" in bella vista sul frontale del dispositivo.

oppo r17 pro official
Questa volta le differenze con OPPO R17 Pro (in foto) saranno davvero poche. / © Oppo

Una fotocamera per selfie migliorata

Alcuni rumor indicano la presenza di una fotocamera da 25MP dotata di AI nella parte frontale (la stessa di Find X?) e una doppia batteria da 1850mAh con ricarica rapida a 50W simile alla Super VOOC utilizzata da OPPO su Find X Automobili Lamborghini Edition.

Specifiche troppo simili a OnePlus 6?

Precedenti rumor avevano suggerito la presenza di un display AMOLED da 6,4 pollici e dello Snapdragon 845. Il produttore cinese sembra non volersi risparmiare in quanto a memoria: 8GB di RAM da affiancare ai 128 o 256GB di memoria interna. Insomma, le specifiche di base sembrano quindi le stesse del modello già in nostro possesso.

L'evento di lancio è vicino

OnePlus aveva programmato inizialmente il lancio di OnePlus 6T per il 30 ottobre ma, a causa di Apple, ha dovuto ripensarci. L'evento è ormai stato fissato per il 29 ottobre a New York. Manca poco quindi alla presentazione del nuovo flagship killer cinese e noi saremo presenti all'evento per aggiornarvi sulle novità più interessanti svelate all'evento.

Via: Mysmartprice Fonte: Cnet

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Oneplus ha avuto problemi con la privacy degli utenti, oppo find X potrebbe non convincere del tutto ma se ci penso qualcosa di buono hanno fatto tutti e due: hanno inventato delle tecnologie di ricarica rapida (oppo VOOC e OnePlus dash charge) migliori di quelle di Qualcomm, Samsung, USB PD e Huawei messe insieme perchè, tecnicamente, non danneggiano la batteria. Se le integrassi con un piccolo ventilatore usb puntato contro lo smartphone come faccio con la ricarica wireless (funziona davvero, provare per credere!) , avrei praticamente risolto il problema del surriscaldamento della batteria.


  • Spero per qualcuno che gli mettano l'audio stereo e la ricarica wireless, che pare siano le due cose senza le quali non si riesce a sopravvivere. :-)
    Per il resto, se con l'uscita del "t" il mio 6 "senza t" continuerà a funzionare, io sto a posto così. :-D

Articoli consigliati