Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Palm, Kyocera, Jelly e altri: gadget "da battaglia" per il vostro smartphone di lusso

Palm, Kyocera, Jelly e altri: gadget "da battaglia" per il vostro smartphone di lusso

C'erano una volta i tablet, dispositivi dagli schermi grandi in grado di completare l'esperienza offerta dai nostri piccoli smartphone. Oggi in tasca abbiamo phablet che arrivano fino a 7 pollici di schermo ed il mercato dei tablet Android è in netto declino. Inoltre questi nuovi enormi smartphone sono delicati e costosi, nessuno vuole rischiare di romperli o rovinarli. Ecco dunque la necessità di un dispositivo secondario "da battaglia" da portare sempre con voi e alcune aziende stanno prendendo la palla al balzo.

Gli smartphone top di gamma sono eleganti e raffinati, costruiti con material premium come vetro, ceramica e acciaio ma hanno un difetto fondamentale: sono fragili.

Per quanto uno smartphone possa vantare dei pannelli di vetro "infrangibile" e "antigraffio" come il Gorilla Glass 6, rompere uno smartphone top di gamma al giorno d'oggi è più facile che mai. Cadute e graffi sono sempre dietro l'angolo ed è per questo che la maggior parte degli utenti protegge il proprio investimento con una cover e solitamente un vetro protettivo.

OPPO Lamborghini 13
Credetemi, non vorrete mai portare al mare con voi il costoso OPPO Find X Lamborghini. / © AndroidPIT

Questo è molto più evidente per chi è abituato a passare le sue giornate all'aperto. La spiaggia, il mare, le escursioni in montagna o gli sport estremi non sono di certo situazioni ideali per dei gioielli di tecnologia dal costo di oltre 1000 euro, per questo molte persone decidono di abbandonare a casa il proprio smartphone e affidarsi ad un dumbphone durante queste attività. Al giorno d'oggi, però, anche gli smartphone di fascia media (e alcuni di fascia bassa) sono realizzati in materiali più pregiati.

androidpit x systems 4
Gli smartphone rugged non sono sempre eleganti ed adatti alla vita di tutti i giorni. / © AndroidPIT

Senza avventarsi nel mondo degli smartphone rugged, dai costi a volte elevati per prestazioni mediocri, gli utenti preferiscono continuare ad acquistare uno smartphone principale "di lusso" da portare sempre con se e sostituirlo con uno smartphone o un telefono cellulare vecchio stile durante le attività più pericolose per un fragile smartphone flagship. Alcune aziende come Nokia e Jelly l'hanno capito e hanno dato vita ad un nuovo tipo di mercato di smartphone secondari.

AndroidPIT nokia 8110 twitter
Nokia 8110 con KaiOS dispone di diverse applicazioni da smartphone. / © AndroidPIT

Questo genere di gadget non dev'essere visto come un sostituto del proprio smartphone principale ma come un accessorio da accompagnare a tale dispositivo. L'esempio migliore di questo approccio lo troviamo nel nuovo dispositivo a marchio Palm rilasciato per l'operatore americano Verizon. Tale piccolo dispositivo da 3,3 pollici dispone di una copia della propria SIM card personale in modo da ricevere comunque chiamate e SMS in assenza dello smartphone principale. Bella idea!

Un'idea simile è stata messa in pratica anche con Jelly Pro, lo smartphone 4G più piccolo al mondo che abbiamo recensito qualche tempo fa, e il nuovo Nokia 8110 che con l'arrivo di Whatsapp per KaiOS diventerà un utile sostituto per il dispositivo principale. Entrambi cercano però di sostituire in modo più o meno totale il vostro smartphone ed è qui che sbagliano a mio parere.

AndroidPIT jelly pro 6667
Jelly Pro è un vero smartphone ma ristretto! / © AndroidPIT

Il migliore (o peggiore) esempio di questo è il nuovo Kyocera KY-01L, smartphone 4G con display e-ink da 2,8" grande come una carta di credito e dotato di WIFI e 4G fino a 100Mbps. In uno smartphone così piccolo, l'inclusione di connettività avanzata, la possibilità di navigare il web e perfino guardare dei video ha davvero senso? Con una durata di batteria che può arrivare a 100 ore (380mAh), dovrebbe servire al solo scopo di rendere gli utenti raggiungibili quando senza smartphone anche per lunghi periodi di tempo, invece dispone di una propria SIM e un proprio numero. Perché? Non ne trovo il senso...

Tornando al nuovo Palm, lo smartphone è in grado di fare esattamente quello che i possibili acquirenti si aspettano: riprodurre musica, ricevere chiamate e messaggi (anche di messanger online) in arrivo sulla numerazione principale e avere abbastanza batteria per un weekend in campeggio. La UI del suo software non è studiata per invitarvi ad utilizzare lo smartphone di più, anzi il contrario. Non è un campione nel campo della multimedialità e dunque non vi distrarrà dalla vostra attività principale con lunghe maratone di Netflix o infinite sessioni di gioco.

Screen Shot 2018 10 15 at 10.00.04 AM
Palm vede il suo nuovo dispositivo più come un grosso smartwatch che come un piccolo smartphone. / © Slash Gear

L'unico scoglio a questa nuova categoria di dispositivi è l'elevato costo. Kyocera KY-01L arriverà sul mercato giapponese per circa 250 euro, The Palm ha un prezzo di lancio di 350 dollari americani mentre Jelly Pro supera comunque i 100 euro sul suolo europeo. Sareste davvero disposti a spendere così tanto per "lo smartphone della domenica"?

Una nuova categoria di dispositivi è nata ma sarà in grado di catturare l'interesse dell'utenza per ottenere il successo o fallirà nel tentativo?

Articoli consigliati

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • E qui ci sarebbero alcune considerazioni da fare:
    Uno: con quello che costano gli smartphone top di gamma attuali non spenderei un soldo in più per accessori simili ma pretenderei che, applicate pellicola e cover, tali smartphone abbiano un minimo di resistenza (cosa lo compro a fare uno smartphone se poi non posso portarmelo sempre dietro).
    Due: quei dispositivi hanno il 4G e le app perchè così si possono fare cose come ascoltare musica in streaming senza lo smartphone principale. Cosa utile se faccio un’ escursione con gli amici e, mentre torniamo a casa, vogliamo sentirci della musica da tale app.
    Avete ragione sul prezzo: con quelle cifre, qualche anno fa si comprava un telefono di fascia media o bassa!