Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 2 Commenti

Riuscirete a resistere alla tentazione del OnePlus 6T?

Nel mese di ottobre la concorrenza nel mercato degli smartphone diventerà agguerrita. Saranno ufficializzati molti flagship e ogni dispositivo vorrà attirare il maggior numero possibile di utenti. Anche se la scelta di un telefono è piuttosto soggettiva, vi sono alcuni elementi che aiutano a classificarli ed è da questa prospettiva che OnePlus 6T sarà in grado di distinguersi. Scoprite qui di seguito alcune ragioni per essere tentati da questo dispositivo.

La strategia OnePlus è ormai nota. Ogni sei mesi il produttore lancia un nuovo dispositivo. Il OnePlus 6 abbandonerà presto il mercato. Per giustificare la sua sostituzione il marchio offre fortunatamente alcune nuove funzionalità. Nonostante al OnePlus 6T manchi il mini-jack (per la prima volta in casa OnePlus), resta il fatto che il dispositivo offrirà alcune caratteristiche interessanti.

Finalmente un lettore d'impronte digitali sotto lo schermo!

Il lettore di impronte digitali è una delle caratteristiche più apprezzate dagli utenti. Molto veloce, permette di sbloccare lo smartphone in un istante e anche di beneficiare di altre funzioni. Buone notizie, un lettore di impronte digitali direttamente integrato nello schermo potrebbe essere presentato con OnePlus 6T.  In questo modo lo smartphone potrebbe offrire una tecnologia che al momento è quasi senza precedenti, soprattutto al prezzo (circa 500 euro) dove il dispositivo sarà commercializzato.

Il produttore ha persino confermato l'informazione ai nostri colleghi americani di CNET: "Sblocchiamo i nostri telefoni più volte al giorno e vogliamo ridurre il numero di passaggi necessari per eseguire l'azione. Aggiungendo questa funzione ad altri metodi di sblocco dello schermo, come il riconoscimento facciale, gli utenti avranno la possibilità di sbloccare il dispositivo nel modo più conveniente per loro".

collage6t
Il OnePlus 6T avrà un lettore di impronte digitali sotto lo schermo. / © Slashleaks

Una tacca più discreta

Non riuscendo ad abbandonare la tacca, OnePlus ha deciso di ridurre le sue dimensioni. Il OnePlus 6T mostrerà una tacca a forma di goccia d'acqua. Gli smartphone OPPO e OnePlus sono molto simili. I recenti esempi di OnePlus 6 e Oppo R15 sono evidenti. Le immagini dell'OPPO R17 e i leak riguardanti il dispositivo ci danno una prima idea del design dell'OnePlus 6T.

Il OnePlus 6T avrà un display OLED da 6,41 pollici (rispetto a 6,28 per il OP6) con una risoluzione di 2340x1080 pixel e una densità di 402 pixel per pollice.

Prestazioni sempre al top con una batteria migliore

Il OnePlus 6 è uno degli smartphone più potenti che si possono trovare sul mercato. Troviamo il processore Snapdragon 845 e il chip grafico Adreno 630 con 6 o 8GB di RAM a seconda del modello. OnePlus 6T manterrà la stessa scheda tecnica. Quindi non dovremmo avere sorprese spiacevoli da questo lato. Lo Snapdragon 845 rimane uno dei migliori processori del momento. Sarà perfettamente adatto a tutti gli utenti, anche i più esigenti.

Lo stesso vale per i sensori fotografici. OnePlus non dovrebbe cambiare i suoi sensori da 16 e 20MP rispetto a OnePlus 6, il produttore cinese potrebbe offrire un aggiornamento software per migliorare l'esperienza fotografica, finora l'unico punto debole del marchio. La buona notizia è che OnePlus offrirà una batteria superiore a quella di OnePlus 6, abbastanza per sperare in una migliore autonomia!

Avete intenzione di acquistare questo smartphone? In caso contrario, quale altro smartphone state puntando?

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • ho anch'io l'op 6 e nonostante possano esserci queste migliorie rimarrò col mio già collaudato smartphone, se andiamo a vedere a parte il lettore sotto il display e qualcosina di estetico nella sostanza è lo stesso smartphone, quindi secondo me per chi è già possessore di un op 6 non vale la pena cambiare lo avrei fatto solo nel caso di un comparto fotografico diverso ma se apportano una miglioria software lo potranno fare anche attraverso un update sul precedente, la batteria che ho per me poi risulta sufficiente ci supero tranquillamente la giornata e con la Dash charge non ho nessun problema a ricaricare al volo


  • Si, resisterò. Quando ho preso OP6 ovviamente ero consapevole che dopo pochi mesi sarebbe uscita la versione T, ma da quello che leggo ritengo di aver fatto bene a prendere il 6 "liscio". Il lettore sotto allo schermo, sinceramente, non mi fa impazzire, al momento preferisco cose più tradizionali ed il lettore sul retro (che non avevo mai avuto su nessuno smartphone) lo trovo comodissimo. La batteria, col mio uso normale, mi dura due giorni pieni e qualche volta anche qualcosina di più, il notch, che detestavo, non mi da nessun fastidio ed anzi, spesso nemmeno mi accorgo che c'è. Insomma, ben venga il T, ma resto felicemente col mio.

Articoli consigliati