Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

Google Play Music è arrivato in Italia appena una settimana fa e BigG già aggiunge 5 milioni e mezzo di brani al suo shop. BigG ha firmato un accordo con Armonia, che gestisce i diritti di brani in 31 paesi.

Bel colpo per Google che in un colpo solo si porta a casa la possibilità di offrire sul suo Play Musica oltre 5 milioni di brani licenziati in mezza Europa dai vari gestori di diritti, tra cui l'italiana SIAE. L'accordo è stato firmato con la società che riunisce i rappresentanti dei diritti degli artisti di Spagna, Francia e appunto Italia e che gestisce i il repertorio anglo-americano di Universal Music Publishing e il repertorio latino-americano di SONY e Peer Music.

Armonia e Google non hanno specificato l'entità delle royalties che graveranno sui brani, ma  - hanno fatto sapere - queste sono in linea con quanto pagao da Amazon e Apple.

Fonte: Business Week

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK