Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 7 min per leggere Nessun commento

Pocophone F1 hands-on: l'inizio di una nuova era?

Ci siamo, Pocophone F1 è stato ufficialmente presentato da Xiaomi a Parigi in un evento che ne segna l'arrivo ufficiale in Europa. AndroidPIT non poteva mancare all'evento e queste sono le prime impressioni direttamente dalla capitale francese.

Qualcuno provi a fare di meglio

Il Pocophone F1 sarà disponibile all'acquisto sul mercato italiano a partire dal 30 di agosto in due diverse varianti:

  • 6GB/64GB: 329,00 euro
  • 6GB/128GB: 399,00 euro

Le colorazioni disponibili sono Rosso Red, Steel Blue, Graphite Black oltre all'edizione premium in kevlar chiamata Armored edition il cui prezzo è ancora sconosciuto come la sua data di lancio (sappiamo solo che è in arrivo). Un prezzo veramente competitivo che darà filo da torcere non solo alla principale concorrente OnePlus (la cui filosofia alla base del brand è abbastanza simile a quella di Poco) ma anche a Xiaomi stessa ed i propri altri dispositivi. 

Plastica? Si, ma è una buona plastica

Il design del nuovo smartphone cinese non è di certo il più ricercato e unico al mondo. La cover posteriore è realizzata in plastica e non è rimovibile , un peccato in quanto con una scocca realizzata in questo materiale sarebbe stato possibile tecnicamente permettere agli utenti di sostituire la batteria.

Inoltre lo smartphone non è certificato per la resistenza ad acqua o polvere, dovrete quindi trattarlo con cautela. Al centro della cover posteriore, sotto le fotocamere, si trova il largo e facilmente raggiungibile lettore di impronte digitali.

IMG 6254
I tasti del volume sono separati e sono esattamente sopra il tasto di accensione. / © AndroidPIT

In mano è abbastanza comodo anche se i suoi 155mm di altezza e i 180g di peso si sentono. La costruzione e l'assemblaggio sono però buoni e, nonostante i materiali non siano a livello dei più blasonati flagship, al tatto è abbastanza piacevole.

Nel lato destro si trovano i due tasti per il controllo del volume, che sono separati, e il tasto di accensione. Nel lato sinistro c'è il carrellino per l'inserimento delle due schede SIM e di una memory card (che occupa il secondo slot delle SIM).

IMG 6260
Lo smartphone è comodo anche se non facilmente utilizzabile con solo una mano / © AndroidPIT

Simile a Mi 8 nella forma ma non nella sostanza

Nella parte frontale trova posto l'ampio display IPS da 6,18" con risoluzione di 1080x2246 pixel e rapporto di forma di 18,7:9 a causa della presenza di un ampio notch. Visto da davanti ricorda molto Xiaomi Mi 8 , smartphone che probabilmente ha molte componenti in comune con questo Pocophone F1. Lo schermo è protetto da Gorilla Glass la cui versione non è però stata specificata.

Il pannello IPS è ottimo, i colori sono vivaci, la luminosità sembra sufficiente. I neri sono abbastanza profondi ma non assoluti, ad ogni modo i contrasti sono buoni e mi ricorda molto il pannello di Xiaomi Mi MIX 2S che ho provato in precedenza.

IMG 6263
Un notch enorme ma che permette di sbloccare lo smartphone con il volto al buio completo! / © AndroidPIT

Una versione modificata di una versione modificata di Android

Una volta acceso lo smartphone troviamo ad accoglierci la MIUI 9.5 di Xiaomi basata su Android 8.1 Oreo. Poco ha però aggiunto dei tocchi personali come un nuovo launcher e molte nuove ottimizzazioni che puntano a rendere l'esperienza fluida, veloce e reattiva. Il team afferma di aver ottimizzato lo startup delle app in modo da ottenere un'avvio delle app il 28% più veloce. Rispetto a cosa? Secondo Xiaomi questo dato è comparato alla OxygenOS e Android stock!

A primo impatto, launcher a parte, non ho notato grosse differenze con la MIUI che ben conosciamo, nella recensione completa di certo sarò in grado di fornirvi informazioni più dettagliate. Android 9.0 Pie è in arrivo e verrà rilasciato entro la fine dell'anno.

AndroidPIT Pocophone launch event 144606
Il nuovo Poco Launcher sarà presto disponibile sul Play Store. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Veloce proprio come una F1

Sotto la scocca troviamo lo Snapdragon 845 AIE di Qualcomm che rappresenta il meglio disponibile sul mercato al momento raffreddato grazie a quello che Pocophone chiama LiquidCool Technology. In poche parole si tratta di una heatpipe in rame con vapore acqueo in grado di dissipare meglio il calore. Tutti gli sforzi di Poco sono stati orientati a rendere Pocophone F1 lo smartphone economico più veloce in assoluto. La velocità è l'unica cosa che conta e di certo anche i 6GB di RAM LPDDR4X aiutano.

IMG 6252
Un flagship a prezzo scontato. / © AndroidPIT

Per quanto riguarda la memoria interna potete stare tranquilli, sono disponibili versioni da 64GB o 128GB di memoria (UFS 2.1) tutte espandibili con una micro SD. Ci sono dunque modelli per tutti i gusti e tutte le tasche.

A primo impatto lo smartphone ci è sembrato impeccabile ma ovviamente mi riservo di giudicare approfonditamente lo smartphone in sede di recensione.

Un comparto audio che non rinuncia alle funzioni più richieste

Non si rinuncia a speaker stereo e jack delle cuffie . Nonostante la configurazione stereo, lo speaker nella parte bassa dello smartphone sembra sufficientemente potente ma non aspettatevi miracoli dalla capsula auricolare che funge come secondo altoparlante. Ottimo poter disporre ancora una volta di un jack da 3,5mm però l'audio Bluetooth in aptX HD o LDAC sicuramente potrebbe darvi maggiore soddisfazione.

IMG 6258
Nessuno tocchi il jack! / © AndroidPIT

Una fotocamera da controllare più da vicino

Pocophone F1 dispone di due fotocamere disposte verticalmente sulla scocca , una da 12 megapixel (Sony IMX363) f/1,9 e una da 5 megapixel f/2,0 principalmente utilizzata per catturare la profondità di campo per le applicazioni AR e l'effetto bokeh artificiale.

IMG 6251
La fotocamera principale è la stessa di Mi 8 e Mi MIX 2S. / © AndroidPIT

Ciò che colpisce è la fotocamera frontale da 20 megapixel f/2.0 situata nel notch ed utilizzata per lo sblocco con il riconoscimento del volto. Se si dovesse rivelare veloce ed affidabile come quella di Xiaomi Mi 8 sarebbe una delle migliori sul mercato tra le soluzioni non 3D, purtroppo questo metodo di sblocco arriverà solamente in seguito tramite OTA. Questo anche grazie ad un LED infrarosso sempre situato nel notch che permetterà allo smartphone di sbloccarsi anche al buio completo.

La fotocamera principale da 12 megapixel e la frontale da 20 megapixel sono le stesse che troviamo su Mi 8, grazie a questo dettaglio il team di Pocophone F1 ha potuto utilizzare lo stesso algoritmo AI per migliorare gli scatti. Pubblicherò nella recensione completa alcuni scatti effettuati con lo smartphone e le mie opinioni a riguardo.

IMG 6249
Anche la confezione dello smartphone colpisce con il suo giallo acceso. / © AndroidPIT

La potenza è nulla senza... durata!

Ecco la seconda killer feature di Pocophone F1 (oltre al SoC da top di gamma): l'enorme batteria da 4000mAh . Questa batteria dovrebbe garantire una durata ottima calcolando anche i già ottimi risultati ottenuti dagli altri flagship Xiaomi con batteria di capacità minore. Lo smartphone dispone della ricarica rapida Quick Charge 3.0 il cui adattatore è incluso nella confezione.

La ricarica avviene tramite la porta USB Tipo-C posta sul fondo dello smartphone mentre non troviamo nessun tipo di ricarica wireless.

IMG 6256
La porta USB si trova a fianco dell'altoparlante principale e del microfono per le chiamate. / © AndroidPIT

Xiaomi Pocophone F1 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 155,5 x 75,3 x 8,8 mm
Peso: 180 g
Capacità della batteria: 4000 mAh
Dimensioni del display: 6,18 pollici
Tecnologia display: LCD
Schermo: 2246 x 1080 pixel (403 ppi)
Fotocamera frontale: 20 megapixel
Fotocamera posteriore: 12 megapixel
Flash: Dual-LED
Versione Android: 8.1 - Oreo
RAM: 6 GB
8 GB
Memoria interna: 64 GB
128 GB
256 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 845
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,8 GHz
Connettività: HSPA, LTE, Dual-SIM , Bluetooth 5.0

L'inizio di una nuova era?

Pocophone F1 è un dispositivo molto particolare. Nelle sue vene scorre sangue da campione grazie al SoC più potente disponibile sul mercato e l'enorme quantità di RAM disponibile. Anche la batteria è degna di un vero flagship anche se la sua efficacia dovrà essere provata.

I materiali ed il design non sono di certo dei migliori e la mancanza di certificazione IP potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Tuttavia per il prezzo proposto è impossibile al momento trovare uno smartphone altrettanto prestante.

Sarà interessante vedere come riuscirà la concorrenza, ma anche la stessa Xiaomi, a competere con i propri dispositivi in questa fascia di prezzo. Al momento, se 329 euro è il vostro budget, non c'è nemmeno bisogno di confrontare Pocophone F1 con gli altri smartphone nella stessa fascia: acquistatelo a cuor leggero!

Pocophone e Xiaomi hanno appena segnato la nascita di una nuova categoria di smartphone dalle prestazioni massime e prezzo contenuto rinunciando ai non necessari extra. Speriamo molti altri seguano l'ottimo esempio.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati