Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 7 Condivisioni 2 Commenti

Comprare uno smartphone in Italia conviene (a patto che non sia Samsung!)

Acquistare uno smartphone è molto semplice: basta andare in un negozio o su internet e scegliere il modello. Meno facile è comprare il dispositivo desiderato ad un prezzo vantaggioso. Ma i prezzi in Italia sono davvero cari? Conviene fare un acquisto nel nostro Paese? Quali sono le differenze di prezzo con le altre nazioni europee? Oggi faremo un viaggio nel vecchio continente per scoprire se gli smartphone in Italia sono davvero così cari come in tanti pensano.

androidpit smartphone money 7
Gli smartphone costano di più in Italia, oppure no? / © ANDROIDPIT

Smartphone: le differenze di prezzo in Europa

Secondo una ricerca comparsa sul sito Idealo, i prezzi medi degli smartphone in Europa ruotano tutti attorno alla cifra di 300 euro. I Paesi presi in considerazione nel febbraio 2015 li trovate elencati a sinistra nella tabella sottostante con, accanto il prezzo medio, in euro, di uno smartphone:

Nazione Prezzo medio in euro
Italia 285,98 
Germania 299,39
Francia 301,55
Spagna 304,59
Polonia 316,33
Regno Unito 323,28

L’Italia è prima in questa classifica e precede tutti gli altri Paesi presi in considerazione nella ricerca. Entriamo però nel dettaglio e vediamo le differenze di prezzo tra i più popolari modelli Android. Nel nostro paese è molto conveniente acquistare modelli come LG G3 (315,25 euro), Sony Xperia Z1 Compact (251,23 euro), HTC One M8 (412,25 euro). Ovviamente stiamo parlando di prezzi medi ma è sempre possibile reperire questi dispositivi a cifre inferiori rispetto al resto dell'Europa, dove un G3 ha un prezzo medio di 366,05 nel Regno Unito e un M8 di 453 euro in Francia.

Ma se siete fan dei modelli Samsung, purtroppo non c’è molto da esultare: in Germania il Galaxy S5 ha una cifra che gira attorno ai 379,90 euro, rispetto ai 387,03 euro in Italia. La Francia, invece, è il posto perfetto per gli amanti del Note 4: il suo prezzo medio si aggira intorno ai 540,77 euro, rispetto alla media italiana di 549 euro.

guthaben aufladen eric nexus 4 datenverbrauch
In Italia conviene acquistare gli smartphone, Samsung esclusi! / © ANDROIDPIT

Ovviamente, bisogna considerare la differenza tra i salari e la moda del momento. Mentre in Italia, Samsung domina ancora incontrastata nell’ecosistema Android (ad esempio, le vendite del Note 4 sono state molto positive!) e registra solo una lieve flessione, in Europa la compagnia sudcoreana ha registrato un calo complessivo nel corso del 2014 che va dal 42,3% al 35,3%. D'altra parte, Sony e LG sono in continua crescita.

In aggiunta, bisogna considerare che i prezzi nel Regno Unito, decisamente più alti rispetto a quelli italiani, sono influenzati dall'utilizzo della sterlina e da un costo della vita più elevato. Pensiamo a chi vive in città come Londra, Edimburgo o Belfast: per sopravvivere sono necessarie 1200 sterline (circa 1650 euro) . Nel nostro Paese invece con 1600 euro si può vivere bene e dignitosamente. 

androidpit smartphone money 8
La sterlina non è l'euro! / © ANDROIDPIT

Conviene davvero acquistare in Italia?

Non sono un economista di fama mondiale, ma quelle del Regno Unito e della Germania non sono economie alla nostra portata, la Polonia è una realtà senza euro e la Spagna sta pagando ancora il dazio per la sua catastrofica crisi economica degli scorsi anni. Però il raffronto e i dati visti in precedenza sorridono all’Italia. Il paragone con la Francia, una nazione vicina alla nostra non solo dal punto di vista geografico, è molto rassicurante.

Solo il Galaxy Note 4 ha un prezzo vantaggioso di 540,77 EU, rispetto al prezzo medio italiano di 549 EU. Questo è dovuto al fatto che i phablet non sono la moda del momento in Francia. Un’inezia tale differenza di prezzo tra i due Paesi! Al contrario è significativo il risparmio se si acquistano altri dispositivi in Italia: oltre 30 euro in meno sull’acquisto di un Z1 Compact o di un M8, rispetto alla Francia. Guardare però i prezzi tedeschi, lascia l’amaro in bocca: una media poco più alta e quasi simile alla nostra, in un Paese dove gli stipendi sono di media nettamente superiori a quelli italiani!

samsung galaxy note 4 top speaker
Si può trovare a meno il Note 4, ma 9 euro non è una differenza epocale! / © ANDROIDPIT

Rimane il fatto che in Italia è possibile trovare svariate offerte nei negozi. Inoltre, nelle sezioni italiane dei più popolari siti di e-commerce, sono presenti offerte molto interessanti. Secondo il mio parere, non c’è bisogno di scomodarsi per acquistare all’estero, questo solo in caso di smartphone cinesi.

Per rendervi meglio conto dei prezzi tutt'altro che costosi offerti dal mercato italiano, rispetto al resto dell'Europa, vi basta dare uno sguardo alle offerte del momento:

 Il problema non sono i prezzi, ma le tasse e gli stipendi!

Avete acquistato uno smartphone all’estero? Condividete la vostra esperienza con noi.

7 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:
  • Io su Amazon Francia il Moto G l'ho pagato meno che in Italia e gli aggiornamenti arrivano prima...

  • HiT 3-apr-2015 Link al commento

    Da un punto di vista sociologico, c'è anche da dire che noi rappresentiamo degli spettatori a parte nei confronti del mercato internazionale. L'italiano è diffidente nei confronti dello straniero e delle relative risorse che produce, in qualsiasi contesto. Metti anche il fatto che esiste una differenza colossale fra i prodotti con garanzia Italia e quelli con garanzia Europa. Come al solito, questo discorso può protrarsi verso qualsiasi settore, per quanto mi riguarda ho affrontato già una questione simile in prima persona, in contesto hardware per pc e si, in questo caso il distacco era elevato a tal punto che beh aggiungendo spese doganali e quant'altro c'era comunque un risparmio sostanziale, tutto apposto.. un affare senza dubbio. Altro esempio : seguendo lo stesso ragionamento un amico ha acquistato online uno smartphone ad un prezzo bassissimo. Di norma la prassi è più che giusta, perchè se acquisti lo stesso prodotto ad un prezzo inferiore non può che essere cosa gradita. La pecca era la garanzia Europea. Ancora in garanzia, a causa di un incidente si ritrovò costretto ad inviarlo in assistenza.. il prodotto è ritornato integro, ma dopo mesi e mesi di attesa. A mio parere, l'argomento garanzia non va sottovalutato quando si acquista prodotti del genere, poichè su prodotti di questa portata i primi danni che si manifestano, al di là che l'utente sia o meno il classico smanettone, sono proprio di tipo hardware.
    Ho voluto aggiungere solo un dettaglio che non riguarda in pieno l'articolo, considerando che si parlava di esperienze personali.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK