Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

1 min per leggere 2 Commenti

Project Ray, il primo smartphone per non vedenti

Il mondo degli smartphone è ancora piuttosto ostico per i non vedenti o gli utenti con seri problemi di vista. Questi normalmente si trovano a dover scegliere cellulari con tastiere hardware o addirittura dispositivi specifici o riproduttori audio. Ora il produttore Qualcomm, in associazione con l'azienda israeliana Project RAY, dà il via ad un progetto di smartphone pensato appositamente per non vedenti e ipovedenti.

L'israeliana Project Ray è specializzata in strumenti di accessibilità, e il progetto in collaborazione con Qualcomm è partito di recente proprio in Israele e sta ora attraversando una fase di test con 100 partecipanti.

Il Project Ray -così è denominato anche lo smartphone- è basato su un'interfaccia Android e la sua homescreen è suddivisa in 9 macrosezioni ben distinte per favorire l'orientamento degli utenti con difficoltà visive. Ognuna delle sezioni rimanda a una macroarea di servizi quali chiamate, messaggi, audiolibri, musica e navigazione.

Il vicepresidente di Qualcomm ha espresso la propria soddisfazione per la partecipazione della compagnia al progetto, che stando alle sue parole in conferenza stampa “rappresenta un'ulteriore tappa del progetto Wireless Reach e dimostra la capacità di Qualcomm di mettere la propria tecnologia al servizio del miglioramento della vita delle persone”.

 

(Immagini: Qualcomm)

Fonte: Qualcomm

2 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più