Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Qual è il miglior posto per la fotocamera frontale?
Xiaomi Mi Note 3 Hardware Opinion 5 min per leggere 1 Commento

Qual è il miglior posto per la fotocamera frontale?

È l'anno 2018 ed i produttori di smartphone sono stati colpiti dall'ossessione di ricoprire la parte frontale dei loro dispositivi con più display possibile eliminando i bordi. Questo ha dato il via ad un'ingegnosa corsa alle armi nella quale ognuno ha dovuto trovare un modo originale per posizionare fotocamera frontale e sensori. Qual è la soluzione migliore trovata fino ad ora?

Notch...

Serve davvero che aggiunga questo paragrafo? Tutti gli appassionati di tecnologia ormai conoscono questa caratteristica degli smartphone moderni: un intaglio nel display in cui sono posizionati i vari sensori e la fotocamera frontale. Questa è stata la prima soluzione utilizzata per spingere all'estremo i confini dello schermo senza però dover spostare la componentistica necessaria ai selfie (e non solo).

AndroidPIT essential phone 8005
No, iPhone X non è stato il primo smartphone con notch. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Il primo smartphone a mostrare un notch è stato l'Essential PH-1 seguito a distanza di poche settimane da iPhone X. Questa non è di certo la soluzione migliore per massimizzare il rapporto schermo/superficie ma da qualche parte si doveva pur iniziare...

... o no?

Qualcuno si era però già spinto oltre. Sto parlando di Xiaomi che con il suo primo Mi MIX ha fatto innamorare gli utenti in tutto il mondo. L'azienda cinese è riuscita a eliminare di fatto tre dei quattro bordi attorno al display spostando la fotocamera principale nel bordo sotto al display (chiamato "chin", ovvero "mento" in inglese).

Non solo, lo smartphone futuristico disponeva di un sistema piezoelettrico in grado di far vibrare la cornice superiore dello smartphone per trasmettere il suono con un sistema simile a quello a conduzione ossea, questo ha permesso di eliminare la capsula auricolare. Inoltre il sensore di prossimità è stato spostato dietro al display.

AndroidPIT Xiaomi mi mix 2572
Nessun notch? Nessun problema! (Xiaomi Mi MIX) / © AndroidPIT

Recentemente Samsung e Huawei hanno anche presentato delle soluzioni originali che prevedono un foro nel display. Samsung ha chiamato questo pannello Infinity-O e l'ha installato per la prima volta su Galaxy A8s. Inoltre sappiamo che verrà utilizzato anche sulla linea Galaxy S10. Sembra che Huawei mostrerà la soluzione per la prima volta su Nova 4 mentre la società sorella Honor vuole integrarla sul suo nuovo top di gamma, il View 20.

samsung galaxy s10 plus 5k 1
Quello in foto dovrebbe essere Galaxy S10 Plus. / © 91 Mobiles

Fotocamera popup

Un concetto che fino all'anno scorso sembrava arrivare direttamente dalla fantascienza e che è stato reso realtà per la prima volta in assoluto da Vivo con il suo smartphone concept chiamato APEX, poi diventato NEX. Questa soluzione ha reso possibile spostare la fotocamera frontale in un carrellino nascosto all'interno della scocca dello smartphone, tale carrello è in grado di mostrarsi all'occorrenza grazie ad un meccanismo motorizzato.

AndroidPIT vivo nex a pop up camera2
Una soluzione discreta ed invisibile. / © AndroidPIT

OPPO Find X (e la sua variante Automobili Lamborghini) ha ripreso lo stesso concetto portandolo all'estremo: tutta la parte superiore dello smartphone si muove per mostrare le fotocamere frontali ed i sensori per lo sblocco con riconoscimento del volto 3D.

Su Find X la capsula auricolare è stata resa accessibile da dei fori che permettono al suono di "trapassare" il display mentre su Vivo NEX è il display stesso a vibrare per trasmettere il suono in maniera simile a quella vista sul primo Mi MIX.

oppo find x gif2
All'interno del meccanismo motorizzato di OPPO ci sono moltissimi sensori! / © AndroidPIT

Doppio display

Un'altra delle soluzioni recentemente presentate dai produttori di smartphone consiste nel rimuovere completamente la fotocamera frontale. Si avete letto bene!

Prima Nubia X e poi Vivo NEX 2 hanno scelto di rimuovere completamente la fotocamera frontale per evitare problemi con parti meccaniche che possono guastarsi. Come hanno dunque risolto il problema? Come ci si scatta un selfie da pubblicare su Facebook con questi smartphone? Beh semplice: utilizzate la fotocamera principale specchiandovi nel secondo display nascosto nella scocca posteriore!

vivo nex dual display edition purple
Si, questo smartphone esiste sul serio. / © Vivo

Questa non è una soluzione del tutto nuova, Meizu aveva già utilizzato un display secondario su Pro 7 ma la sua utilità era relativa. Lo smartphone disponeva infatti di una fotocamera frontale e di un display con bordi non proprio ridotti al minimo...

Slider

Come è però noto, le parti motorizzate hanno un piccolo difetto: possono guastarsi. Ecco perché aziende come Xiaomi con Mi MIX 3 e Honor con Magic 2 hanno deciso ti rievocare una vecchia conoscenza. Entrambi gli smartphone da me nominati utilizzano un sistema a scorrimento manuale simile a quello utilizzato nei vecchi telefonini dei primi anni 2000, chiunque abbia avuto un Nokia di certo si ricorda di questa caratteristica.

1
Click, clack, click, clack, click, clack... / © Honor

Invece di scorrere lo schermo verso l'alto per rivelare la tastiera, questa volta lo schermo va tirato verso il basso per mostrare le fotocamere frontali e molti dei sensori. Questo meccanismo, aiutato da dei magneti, risulta più solido delle soluzioni motorizzate ed il funzionamento è garantito per molte più commutazioni. Per esempio Xiaomi ha annunciato che il suo meccanismo è in grado di resistere a 300 mila aperture e chiusure ma qualcuno si è spinto oltre e ha testo il meccanismo fino a 600 mila commutazioni.

Incredibile come lo smartphone sia ancora perfettamente funzionante alla fine del test. Facendo qualche conto: se scorrete lo slider 100 volte al giorno (che sono davvero tante) per un anno raggiungete un totale di 36500 commutazioni. Ciò significa che il meccanismo è in grado di resistere per 16 anni. Anche raddoppiando gli sblocchi giornalieri il totale si abbassa a 8 anni. Sono sicuro che tra 8 anni nessuno di noi utilizzerà ancora uno di questi modelli...

Questo meccanismo è inoltre estremamente soddisfacente da utilizzare, tanto che può tranquillamente sostituire un fidget spinner come anti-stress. Non preoccupatevi dunque di danneggiare questi due smartphone aprendo e chiudendo compulsivamente lo slider, anzi!

Qual è per voi la soluzione migliore?

Certamente i gusti personali giocano un ruolo importante nella scelta. Personalmente la soluzione con slider è la mia preferita (al momento) ma voglio sapere la vostra personale opinione.

Qual'è la soluzione che preferite?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Esteticamente il display senza alcuna camera risulta il più bello, quindi soluzioni come FindX o Vivo Nex (sia con slider che con secondo display) risultano le più gradevoli esteticamente... Purtroppo non sono convinto che un meccanismo a scorrimento sia veramente durevole nel tempo. La camera nel foro esteticamente non è malaccio, anche se non deve essere troppo larga. In ogni caso, la soluzione migliore sarà la camera sotto al display. Speriamo che Samsung riesca a tirarla fuori il prima possibile