Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Realme X hands-on: il nuovo guerriero cinese che punta all'Europa
Realme X Hardware Recensione 8 min per leggere Nessun commento

Realme X hands-on: il nuovo guerriero cinese che punta all'Europa

Sì, Realme a distanza di un mese dal l'ufficializzazione di Realme 3 Pro, annuncia un nuovo dispositivo. Questa volta ci troviamo in Cina, a Pechino, insieme al Realme X, uno smartphone che fa l'occhiolino ai flagship sul mercato cercando di sorprendere con una fotocamera frontale a comparsa, lettore integrato nel display ed un prezzo allettante.

Realme X offre un prezzo competitivo

Il Realme X verrà venduto in Cina al prezzo di: 1499/1599/1799 yuan (195/205/235 euro) per i modelli da 4/64, 6/64 e 8/128GB. L'etichetta per il mercato europeo non è ancora nota ma il piano del brand è quello di portare molto presto il Realme X in Europa, Russia e in altri mercati. 

Lo smartphone è disponibile in due colorazioni: Punk blue e Steam white. Nella confezione di acquisto troverete una cover in plastica trasparente, cavetto USB, caricatore VOOC, pin per estrarre lo slot dedicato alla SIM ed il manuale di istruzioni.

Realme X sarà anche disponibile nella versione Special Edition dotata di 8GB di RAM e 128GB di memoria interna che verrà venduta al prezzo di 1899 yuan, ovvero circa 245 euro.

IMG 20190515 164342
Questo è Realme X Special Edition  / © AndroidPIT

Un design al passo con i trend del momento

Il Realme X è uno smartphone elegante in linea con le mode del momento: un ampio display privo di notch, ed una scocca gradiente in plastica che, oltre a mostrare il logo del brand, ospita il comparto fotografico raccolto verticalmente. Sporge leggermente dalla scocca e non passa inosservato per via del dettaglio dorato che circonda il sensore ma non fa ballare lo smartphone quando poggiato su una superficie piana come accade invece con il Huawei P30 Pro.

androidpit realme x full back
La doppia fotocamera sporge leggermente dalla scocca. / © AndroidPIT

I tasti fisici sono due: accensione a destra, regolatore di volume a sinistra. Lungo il lato destro trova spazio anche il carrello che permette di ospitare due SIM. Presente il mini-jack per le cuffie lungo il bordo inferiore seguito da uno speaker e dalla porta USB di Tipo C

Anche se rispetto ad altri dispositivi risulta più spesso, calza comunque bene in mano

Lungo il bordo superiore troviamo una sorpresa nascosta: si tratta della fotocamera dedicata ai selfie che spunta fuori quando chiamata in causa. Una soluzione adottata da diversi brand tra cui, non proprio a caso, anche da OPPO sul più recente OPPO Reno. I due brand sono infatti vicini, un po' come Huawei e Honor. 

androidpit realme x bottom ports
Jack per le cuffie, porta USB di Tipo C e speaker mono. / © AndroidPIT

Non è scivoloso, anche grazie alla scelta della scocca in plastica, e risulta maneggevole e solido (191 grammi di peso). Il Realme X è, a mio parere,  uno smartphone riuscito dal punto di vista del design e anche se rispetto ad altri dispositivi risulta più spesso, calza comunque bene in mano. 

androidpit realme x side
Il Realme X è più spesso rispetto ad altri smartphone ma risulta maneggevole. / © AndroidPIT

Display senza notch e lettore d’impronte integrato

L’era del notch, per alcuni brand, è già finita. Il Realme X ne è un esempio integrando un ampio schermo AMOLED da 6,53” con risoluzione in FullHD+ quasi privo di cornici e, per l'appunto, privo di tacca . Lo smartphone offre così un rapporto schermo/corpo del 91,2%, un formato di 19,5:9, 394 ppi.  

Il Realme X integra il lettore d’impronte sotto lo schermo optando per una fotocamera anteriore a comparsa

Il display è protetto dal Gorilla Glass 5 e risulta facilmente leggibile anche sotto la luce diretta del sole. I colori risultano vivaci, il bianco tende leggermente al grigio ed i neri sono profondi. Dal menu delle impostazioni è possibile gestire a proprio gusto la temperatura di colore e, per alcune app (poche), è disponibile OSIE Vision Effect che intensifica i colori ed i contrasti, un po' come l'AI nelle foto.

androidpit realme x full front
Il Reame X offre un rapporto schermo/corpo del 91,2%. / © AndroidPIT

Il Realme X integra il lettore d’impronte sotto lo schermo optando per una fotocamera anteriore a comparsa. Il produttore utilizza l’ultimo sensore ottico Goodix che promette un’esperienza di sblocco ottimizzata grazie all’ampliamento del campo di riconoscimento dello schermo per rendere più rapido il rilevamento delle impronte. Anche l'AI fa la sua parte nel miglioramento della precisione del rilevamento. Devo ammettere che sia la registrazione delle impronte che lo sblocco risultano rapidi.

androidpit realme x fingerprint scanner
Il lettore d'impronte sotto il display è rapido. / © AndroidPIT

ColorOS e Android Pie a bordo

Su Realme X troverete Color OS nella più recente versione 6.0 con  Android Pie, come su Realme 3 Pro, anche se stranamente nelle impostazioni del dispositivo viene specificato Android Oreo.

L’interfaccia è la stessa disponibile sui dispositivi OPPO: colorata e moderna. L’unità da me utilizzata ha firmware cinese ma scaricando l’APK del Play Store è possibile utilizzare i servizi Google senza problemi.

RealmeX
C'è qualcosa che non và.. / © AndroidPIT

I bloatware installati sono numerosi e, trattandosi del firmware cinese, pochi vi saranno davvero utili ma con il software internazionale la situazione potrebbe essere diversa.

Il sistema gira in modo fluido e consente di attivare l’app drawer, disattivare la barra di navigazione a favore dei gesti oltre ad offrire icone e animazioni personalizzate. 

La navigazione con i gesti su ColorOS è pratica e fluida

Integrato troverete l’assistente intelligente Breeno che impara dalle abitudini dell’utente creando un ambiente personalizzato. Presenti poi una serie di opzioni dedicate alla sicurezza e alla privacy come Kid Space (per limitare l’utilizzo del dispositivo e di alcune app in particolare) e Private Space

Lo Snapdragon 710 offre prestazioni fluide

A girare sul Realme X è lo Snapdragon 710 a 10nm che gira fino a 2,2GHz, affiancato dalla GPU Adreno 616 e 4/6/8GB di RAM LPDDR4X. A bordo sono presenti anche 64/128GB di memoria interna UFS2.1.

Il pacchetto riesce ad offrire delle buone prestazioni, sia durante il gaming che alle prese con il multitasking .

Prestazioni fluide ma giocando è facile coprire l'altoparlante con la mano

Peccato per il posizionamento dell’altoparlante in basso a destra: giocando viene coperto dalla mano limitando così l’esperienza. Durante il mio test non ho incontrato problemi, né surriscaldamenti inaspettati. Anche la chiamate risultano chiare da entrambi le parti.

Il Realme X supporta il WIFI 802.11a/b/g/n/ac a 2,4/5Ghz, Bluetooth 5.0. Al suo interno troviamo una batteria di 3765mAh con supporto alla carica rapida VOOC 3.0 che in mezz'ora porta la batteria al 50% di carica ed in 80 al 100%. Lo smartphone riesce ad offrire una giornata e mezzo di autonomia sotto un uso intensivo. 

Maggiori informazioni e relativi risultati dei test benchmark verranno effettuati nella recensione finale.

 

 

Una fotocamera abbastanza completa

Sul retro troviamo una doppia fotocamera principale con sensore Sony IMX586 da 48MP (f/1.7) + 5MP (f/2,4) . Per offrire dei migliori risultati in condizioni di scarsa luminosità, Realme X utilizza la tecnologia Pixel binning che combinando quattro pixel in uno, incrementa la dimensione del pixel a 1,6um e della sensibilità.

androidpit realme x back top camera
Sensore Sony IMX586 da 48MP integrato. / © AndroidPIT

L’app fotocamera è rapida e intuitiva. Per accedere alla modalità manuale (denominata Expert) occorre cliccare sulle tre linette in basso, dove si nascondono anche modalità notturna, panorama, time-lapse e slow-motion. Presenti modalità bellezza, AI, filtri , flash e modalità ritratto.

Una buona fotocamera che fa fatica in ambienti poco luminosi

L’AI riconosce gli scenari inquadrati (a meno che ne disattiviate la funzione nel menu) e adatta le impostazioni di conseguenza (colore, contrasto, bilanciamento del bianco). Nel complesso lo scatto risulta rapido ed i colori delle foto si avvicinano alla realtà. In ambienti poco luminosi il rumore fotografico si nota, così come la perdita di dettagli. Nei ritratti i colori della pelle risultano particolarmente vividi, fin troppo. 

realme x frontcamera gif big 2
Ai selfie ci pensa la fotocamera a comparsa! / © AndroidPIT

La fotocamera frontale utilizza un sensore IMX471 di 16MP e f/2.0. Per poterla utilizzare, dovrete attivarla o rimarrà nascosta all’interno del dispositivo. La fotocamera impiega 0,7 secondi per comparire e promette 200000 cicli. Insomma, anche gli affetti da selfite, non dovrebbero avere problemi per 10 anni.

Il meccanismo emette un suono leggero, garantisce un rapido sblocco del dispositivo tramite il riconoscimento del volto e da l'impressione di essere solido. Anche il Realme X, come l'OPPO Reno, rileva le cadute grazie ai sensori integrati e rientra nel dispositivo per evitare il peggio. Ho però paura che il nemico numero uno sarà la polvere. La fotocamera supporta i selfie di gruppo e riconoscendo il genere del soggetto inquadrato, applica diversi effetti di ritocco. 

Con il Realme X potrete girare video in 4K e in slow-motion a 960fps/720p e 120fps/1080p. Potrete personalizzare i video direttamente dall’app fotocamera in modo rapido e semplice.

Realme X – Specifiche tecniche

Dimensioni: 161,3 x 76,1 x 8,6 mm
Peso: 191 g
Capacità della batteria: 3765 mAh
Dimensioni del display: 6,53 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2340 x 1080 pixel (395 ppi)
Fotocamera frontale: 16 megapixel
Fotocamera posteriore: 48 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 9 - Pie
Interfaccia utente: ColorOS
RAM: 8 GB
Memoria interna: 128 GB
Memoria removibile: Non disponibile
Chipset: Qualcomm Snapdragon 710
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,2 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 5.0

Giudizio iniziale

Il Realme X si presenta bene, con delle vesti eleganti anche se non realizzate con i più pregiati materiali. Da l'idea di essere un dispositivo resistente e di non voler rinunciare a ciò che i dispositivi di fascia alta offrono: ampio display senza notch, lettore d'impronte integrato sotto lo schermo, ricarica rapida ed un un buon comparto fotografico.

Nell'uso quotidiano offre delle buone prestazioni ma qualche compromesso deve essere fatto come l'assenza di altoparlanti stereo e della certificazione IP68. Considerato il prezzo però si tratta di rinunce perdonabili. 

Sarà interessante vedere come l'arrivo di Realme cambierà le carte in tavola sul mercato europeo: Xiaomi e Honor dovranno tenere gli occhi aperti. 

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica