Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 min per leggere 9 Condivisioni 2 Commenti

La realtà virtuale è mobile, ma ancora troppo costosa

Il 2014 è stato l'anno degli smartwatch, il 2015 l'anno degli stessi smartwatch perfezionati, mentre il 2016, fino ad ora, sembra essere tutto incentrato sul mondo della realtà virtuale. Finalmente questa tecnologia fa parte del presente e può essere utilizzata tramite smartphone, basta avere il giusto gadget a disposizione ed è fatta! Ma a che prezzo?

ANDROIDPIT VR glasses 10
Tuffarsi in un'avventura virtuale in 3D costa caro! / © ANDROIDPIT

Purtroppo, per potervi immergere in un mondo virtuale alternativo, esplorare foreste pluviali o lande desolate senza neanche alzarvi dal divano, dovrete spendere più di qualche centinaia di euro. Non solo dovrete acquistare uno smartphone potente, in grado di girare elaborati contenuti in 3D, ma dotarlo di un lettore VR compatibile che, di questi tempi, di certo non cade dal cielo per atterrare tra le vostre morbide mani, pronto ad essere utilizzato.

Prendete, ad esempio, il Gear VR, che già di suo su Amazon costa circa 110. Per utilizzare questo visore di ultima generazione dovrete per forza avere un Galaxy S6, S6 Edge, un Note 5 (che tanto non riuscirete mai ad ottenere), un S6 Edge+ o, se proprio avete le rendite sparse al sole, un Galaxy S7 o S7 Edge. Smartphone per i quali dovrete spendere un minimo di 440 euro. Perchè non basta un semplice Galaxy S5, Un Galaxy J5 o un Galaxy A qualsiasi a visualizzare questo tipo di contenuti? 

Secondo il Senior Manager of Product della divisione Mobile di Samsung in Brasile, Renato Citrini, almeno per il momento, esclusivamente i dispositivi top di gamma sono in grado di supportare la realtà virtuale: "I contenuti di questo tipo hanno bisogno di una maggiore potenza di calcolo, ovvero una CPU veloce, una buona capacità di RAM ed una GPU caratterizzata da un'ottima elaborazione grafica", ha precisato. 

"Gli smarthpone devono rispondere velocemente ai movimenti degli utenti per garantire un'esperienza immersiva. Potremmo provare a far girare contenuti VR su smartphone di fascia media, ma l'esperienza risulterebbe frustrante per tutti e metterebbe in cattiva luce questa nuova tecnologia"

LG  si è iscritto tardi alla gara, ma almeno ha deciso di partecipare rivelando insieme al nuovo LG G5 un visore per la realtà virtuale chiamato LG 360 VR. Purtroppo però questo dispositivo, che simula un televisore di 130 pollici visto ad una distanza di due metri, può essere connesso esclusivamente al G5 tramite cavo dedicato. 

lg vr headset 3
Il lettore VR di LG! / © ANDROIDPIT

Samsung è in testa nella gara di realtà virtuale

Oltre a sviluppare visori VR e tecnologie compatibili, Samsung sta collaborando con diversi produttori di contenuti dedicati ed uno di questi è Netflix, presente già sotto forma di applicazione sulla piattaforma VR Oculus. 

"Non è un'esperienza immersiva al 100%, ma piuttosto un cinema VR dal quale è possibile visualizzare i contenuti di Netflix tramite visori di realtà virtuale," ha precisato Citrini. In futuro sarà inoltre possibile collaborare con diversi servizi di streaming alla realizzazione di contenuti studiati proprio per questo tipo di accessori, ma l'azienda non ha voluto dare alcuna conferma a riguardo. 

Netflix non è l'unico partner di Samsung, troviamo diverse aziende intente a sviluppare contenuti a 360°, come la Black River Studios di Manaus che ha già sviluppato un gioco per bambini compatibile con il Gear VR, chiamato Monster Finding. Un'altra casa specializzata in contenuti VR e legata a Samsung è Tamograma. Quest'ultima vanta ben 5 anni di esperienza nella produzione di video a 360 gradi ed ha prodotto diversi materiali per il Gear VR, tra cui l'avventura dello skateboarder Bob Burnquist che sfreccia sulle rampe. 

"La realtà virtuale viene utilizzata da diverse aziende, tra cui istituti culturali, per promuovere i propri prodotti ed attirare clienti e visitatori," spiega Citrini. "BWM la sfrutta per simulare la guida delle proprie autovetture, il British Museum di Londra invece permette di fare un tour dell'Età del Bronzo tramite il nostro lettore VR". 

ANDROIDPIT VR glasses 1
Il visore VR più economico è sicuramente il Google Cardboard! / © ANDROIDPIT

Chiunque può realizzare contenuti per lettori VR

Produrre contenuti a 360 gradi a livello professionale risulta piuttosto costoso, data la necessità di utilizzare telecamere ed obiettivi di un certo livello. In occasione del MWC di Barcellona però, sia Samsung che LG hanno rivelato al pubblico le loro prime fotocamere a 360 gradi, compatibili con i visori di realtà virtuale. 

Samsung ha presentato il Gear 360, una piccola sfera dotata di due lenti ad occhio di pesce, con risoluzione di 15MP ognuna, in grado di catturare immagini a 180 gradi. Sulla sfera è inoltre presente uno schermo che mostra il menu ed indica la modalità attiva sulla fotocamera (video o foto), mentre laterlamente sono presenti due tasti fisici dedicati alla navigazione del menu. Per gestire al meglio le riprese è possibile utilizzare un'applicazione dedicata compatibile con Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge. 

androdipit samsung gear 360 1
Ecco la fotocamera a 360 gradi di Samsung! / © ANDROIDPIT

LG ha invece introdotto LG CAM 360, una fotocamera compatta in grado di catturare immagini a 360 gradi, grazie a due fotocamere di 13MP, ognuna caratterizzata da lenti grandangolari a 200 gradi. Questo gadget è inoltre dotato di una batteria di 1200 mAh, una memoria interna di 4GB espandibile tramite microSD ed è in grado di riprendere video in 2K. Anche in questo caso la CAM 360 è compatibile con il lettore LG 360 VR e con il G5. 

Tutto molto bello, ma quando scenderanno i prezzi?

Stando a quanto affermato da Renato Citrini, l'idea è che in futuro questa tecnologia possa diventare più economica ed accessibile alla massa:

"L'hardware e le funzionalità che caratterizzano i top di gamma di oggi, diventeranno popolari in breve tempo e presto anche gli smartphone di fascia media ne saranno dotati. Inoltre, man mano che la realtà virtuale prenderà piede, la tecnologia si diffonderà e diventerà meno costosa, senza che la qualità ne risenta."

Sì, la realtà virtuale è ancora piuttosto cara, ma almeno fa parte del nostro presente.

Voi cosa ne pensate della realtà virtuale? Acquistereste un top di gamma per potervi immergere in contenuti a 360 gradi?

9 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:

  • mi piacerebbe tantissimo anche solo provarlo il gear... Quando vado nei centri commerciali spero sempre che accanto l s7 mettano il gear e lo facciano provare ma niente... eppure caspita, se io avessi un negozio di telefonia lo metterei e lo farei provare alla gente!!!!! cosi si convince e lo compra... e cmq tt quei soldi nn penso valga.. potrebberlo includerlo come gadget nel s7 facendo finta che è in regalo. oppure fare la linea s7, s7 edge e s7 gear.. facile no?


    • Tempo fa c era un offerta che per chi preordinava s7 riceveva il VR gratis, oggi cen è un altra simile, ma quello che intendi tu esiste, più o meno, e si chiama bundle, cioè l S7 oggi costa 550€, tu paghi 600 e risparmi qualcosa sul vr

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK