Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
52 Condivisioni 82 Commenti

La recovery mode: cos'è e a cosa serve

Scopriamo insieme cos'è la Recovery mode, come vi si accede e a cosa serve. Non dovrete affrontare procedure complicate e vi assicuriamo che le diverse opzioni di personalizzazione offerte da questa modalità vi saranno utili per definire lo stile del vostro smartphone o, a volte, necessarie per risolvere eventuali problemi di sistema.

Scorciatoie:

Cos'è la Recovery mode

Per Recovery Mode si intende una modalità di avvio del telefono che contiene una vasta gamma di funzioni utili al ripristino del funzionamento del sistema, al wipe o alla formattazione di alcune parti di esso. La Recovery Mode crea una sorta di "universo parallelo e indipendente" dal sistema operativo Android che, essendo collocato in una diversa partizione della memoria interna, permette di accedervi anche se il sistema principale ha subito dei danni. In questo modo qualsiasi utente potrà sistemare il problema riscontrato utilizzando gli strumenti di riparazione messi a disposizione. 

Queste però sono solo alcune delle possibilità offerte: le Recovery tradizionali (o base) dispongono generalmente di funzioni limitate, mentre le Recovery modificate (o custom) permettono l'installazione manuale di file zip direttamente dalla scheda SD, l'ottimizzazione della scheda SD tramite il partizionamento, la possibilità di effettuare backup completi (chiamati NANDroid) e la possibilità di avere accesso ad un secondo menu più completo e ricco di funzioni.

L'universo Android è, come potete immaginare, ricco di Recovery Custom, sviluppate da utenti o comunità, contenenti le più svariate opzioni o focalizzate su particolari aspetti del sistema. 

oneplus x android update installation hero
L'universo Android è ricco di Recovery Custom. / © ANDROIDPIT

Come si accede alla Recovery mode

Ogni singolo tablet e/o smartphone offre un modo differente di entrare in Recovery Mode. Solitamente la formula magica è però, più o meno, la stessa: si tratta di una combinazione di tasti che vanno premuti contemporaneamente a telefono spento e che, se premuti correttamente, avvieranno automaticamente la modalità in recovery.

Per avviare la modalità recovery occorre premere contemporaneamente una serie di tasti

Una sorta di Abracadabra insomma che, per alcuni dispositivi, richiede delle dita particolarmente allenate. Va però detto che su alcune Custom ROM è anche possibile avviare la Recovery Mode direttamente dal menu principale, vi basta sbirciare un pò per vedere se questa opzione viene fornita anche dal vostro dispositivo. 

Ecco a voi alcune delle sequenze di tasti necessarie per entrare in Recovery Mode sui dispositivi più comuni:

  • Power + Volume Su + Home: questa è senza dubbio la più comune.
  • Power + Volume Su + Home: Samsung.
  • Power + Volume Giù: Pixel
  • Volume Giù + Power: HTC
  • Power + Volume Giù: LG
  • Volume Su + Volume Giù + Power: dispositivi Motorola.
  • Power + Volume Giù: OnePlus

Attenzione: in alcuni dispositivi LG, la combinazione Power + Volume Giù o Power + Volume Giù + Home da telefono spento causa un hard reset del dispositivo (reset alle impostazioni di fabbrica).

L'elenco delle combinazioni è in costante aggiornamento. Per ovvi motivi non possiamo elencare ogni dispositivo, ma il modo migliore per trovare la giusta combinazione per il vostro dispositivo è quella di cercarla su Google. 

AndroidPIT nexus 6p bootloader
Attenzione ai crampi alle mani. / © ANDROIDPIT

Nel caso in cui non riusciste ad accedere alla Recovery tramite una combinazione di tasti, esistono alcune app permettono di accedervi semplicemente selezionando un bottone, ma necessitano dei permessi di root. Una di queste è Quick Reboot.

Quick Reboot (Root) Install on Google Play

Se non avete il root e non funziona alcuna combinazione di tasti, potrete entrare in Recovery Mode tramite un comando dal PC. Per farlo nel modo più semplice e veloce, vi occorrono i driver del vostro dispositivo installati sul computer ed il programma Minimal ADB and Fastboot:

Una volta aperto il programma, seguite questa procedura:

  1. Attivate il Debug USB sul vostro dispositivo (come fare) e collegatelo al PC.
  2. Assicuratevi che il vostro dispositivo venga riconosciuto: digitate il comando adb devices e premete Invio. Se vi restituisce un codice alfanumerico sotto List of devices attached, è tutto a posto.
  3. Digitate il comando adb reboot recovery e premete Invio. Il telefono si riavvierà in Recovery Mode.

A cosa serve la Recovery mode

Come già detto, la Recovery nasce con l’intenzione di intervenire sul sistema operativo Android, permettendo di aggiornare il firmware o di ripararlo. Di seguito elencherò le funzioni principali:

  • reboot system now: permette di riavviare il dispositivo.
  • apply update from…: permette di installare un firmware ufficiale, precedentemente scaricato e spostato in una particolare posizione. A seconda della recovery stock potrete farlo dalla memoria interna (update.zip - *.img), dalla scheda SD (opzione external storage) o dal PC (adb).
  • wipe…: il wipe cancella il contenuto specificato nell’opzione. Nel caso di data/factory reset ripristinerà il telefono alle impostazioni di fabbrica, mentre cache partitions è uno dei rimedi più comuni per risolvere il problema del bootloop (quando il dispositivo continua mostrare l’animazione iniziale senza avviare Android).

Custom Recovery e le funzionalità aggiuntive

Se le funzioni nella Recovery di sistema sono limitate, lo stesso non può essere detto per le Recovery personalizzate dalla comunità open-source di Android. Oltre a quelle offerte dalle Recovery stock, troveremo tante altre opzioni tra cui:

  • backup and restore: permette di effettuare backup completi, chiamati NANDroid. In un colpo solo potrete salvare applicazioni, dati, impostazioni e tutte le vostre personalizzazioni, creando quindi una copia esatta del vostro dispositivo.
  • install zip: è un’evoluzione di “apply…” che permette di installare qualsiasi custom ROM, oltre ai firmware ufficiali, direttamente dal telefono.
  • advanced: opzione che aprirà un secondo menu, ricco di altre funzioni. Tra le più utilizzate è presente “wipe dalvik cache”, il 3° dei wipe consigliati (direi obbligatori) per installare ROM differenti.

Come installare una custom Recovery

Esistono diverse custom Recovery, la più famosa è senza alcun dubbio ClockworkMod, ma esiste anche TWRP Recovery e tante altre. Potrete flashare queste Recovery semplicemente scaricando l'installatore dal Play Store e selezionando la voce "Install/Flash ..." al suo interno. Per tutto ciò sono necessari però i permessi di root:

ROM Manager Install on Google Play TWRP Manager (Requires ROOT) Install on Google Play Flashify (for root users) Install on Google Play [ROOT] Rashr - Flash Tool Install on Google Play ROM Installer Install on Google Play

Adesso siete a conoscenza di tutto ciò che riguarda la Recovery! Per qualsiasi dubbio o problema, non esitate a scrivere nei commenti.

52 Condivisioni

82 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ciao Mattia , mi chiamo Marco e sono un amante del modding. Ho un problema . Dunque lo smartphone è un Huawei Y560 L01 brandizzato Tim, il root è stato eseguito con Kingroot ma non mi ha installato SuperSu. Il bootloader ,non saprei come verificare se è ancora bloccato oppure no. Tu questo losai meglio di me. Ho installato Flashify e ho provato a flashare la recovery philz. Ma il telefono è andato in brick dopo aver utilizzato rashr per flashare la stessa recovery philz come nel primo caso. Poi ho scaricato i driver da te postati in questa guida e ho seguito tutti la procedura. Ad installazione dei driver terminata però , non mi ha riconosciuto il terminale come "Qualcomm HS-USB QDloader..." ma come "Qualcomm HS-USB Diagnostics 900E (COM10)".
    In giro sui forum ho letto " In linea di massima dovrai ri-flash-are almeno la partizione di BOOT. Sei d'accordo che questo metodo possa risolvere il problema ? Se si potresti "per favore" postare una guida per fare quusta procedura ?
    Ti ringrazio anticipatamente. Ciao.


  • Stavo usando il mio LG G II come pedometro,quando è caduto a terra e la LG mi ha detto d fare il recovery, ma ahimè non s'accende +. C son importanti file salvati,ke fare?


  • Ciao, io riesco ad entrare nell'android system recovery ma non accetta nessun comando e non ho idea di come fare...


  • sul mio zenfone 2 non c'e' piu' la recovery, niente androide stecchito a pancia in su, manxa proprio..non posso fare nemmeno un ripristino come da fabbrica..questo dopo che il telefono non si accendeva ne ricaricava piu...ho flashato un file .raw ..ma la recovery non ce l'ho piu'....come posso risolvere? ho fatto perfino il root..ma di recovery bemmeno l'ombra,,,se da fastboot riavvio in recovery mi riporta sempre in fastboot...disperazione...


  • buongiorno ho un piccolo problema ,ho regalato un vecchio samsung galaxy next turbo alla mia bambina di 5 anni che ci smanetta con i giochi su interneet .però ha poca memoria e volevo rootare il telefono per spostare tutto sulla sd ho scaricato vari zip sulla sd ,quando vado su (android system recovery)con il volume vado su apply update from sdcar non me lo apre e appare questa scritta:
    E:failed to mount /sdcard ( no such file or directory)
    E:can't mount / sdcard
    install from sdcard complete
    pero dal telfono riesco ad aprirlo ,non so piu cosa fare aiutatemi ,grazie


  • Salve devo risolvere bootloop su xperia m4aqua ma non so come avviarlo in recovery. Sapreste aiutarmi?


  • Salve io ho un Samsung galaxy trend lite che al momento dell'avvio, dopo la scritta ''samsung galaxy trend lite" lo schermo resta nero e non fa una mossa, alle volte si riavvia ma in alto a sinistra appare "!" questo in rosso mente c'è la scritta ma al posto di esserci samsung c'è lo schermo nero. Questo mi è successo dopo aver messo il root con successo, la Recovery CWM anche quella bene e dopo ho messo la rom Cyanogenmod 12.1. Una volta bootata la rom tarda molto ad avviare Android, come in tutto, e dopo nella configurazione di sistema escono tante righe bianche, e dopo schermo azzurro per un secondo circa (o anche meno) e si riavvia. E dopo allora ho fatto un hard Reset (forse è in questo che ho sbagliato). Comunque ne sarei molto grato se mi date una soluzione a questo problema... E oltre che non avviare Android neanche la Recovery carica e carica bene la modalità Download. Grazie in anticipo.


  • Ho un Motorola moto E 2nd generazione, l'altro giorno ho cambiato il codice di sblocco del cellulare e me lo sono dimenticato.. volevo sapere se c'era un modo di eliminarlo agendo in recovery mode oppure di cambiarlo. Vi prego di rispondermi al più presto


  • Ho un mediacom phonepad duo x510u che da ieri mattina non ne vuole sapere di accendersi e rimane fermo sulla schermata iniziale... Qualcuno potrebbe cortesemente dirmi qual'è la combinazione di tasti per questo telefono per la modalità recovery? Please


  • ho il Galaxy S3 bloccato nella scritta Samsung e quindi ho provato da telefono spento a premere i 3 tasti: volume su + Home + power ma esce solo il robottino verde che si carica fino a 31 poi esce l'immagine del robottino steso con lo sportellino aperto e il triangolino rosso con un punto esclamativo e poi schermo nero e ricomincia l'accensione che si blocca. Come posso fare per visualizzare la recovery mode ?


    • Ciao, a me entra benissimo nella modalità recovery premendo home+power+volume su e dopo che esce la scritta "samsung galaxy s3" lasci il tasto power ma tieni ancora premuti volume su e home. Naturalmente devi avere istallato il CWM. Con la versione base se il tuo telefono non è rootato non credo te lo faccia aprire..


    • ah aspetta se ti esce il triangolo rosso con il punto esclamativo devi fare un partizionamento della rom, è un po' complicato da spiegare a parole, trovi numerosi tutorial in rete..


  • per il cellulare NGM FORWARD PRIME, qual è la combinazione di tasti per entrare in modalita recovery? grazie in anticipo


  • Ciao, scusami volevo un chiarimento; ho un Sony Xperia Z5 Compact, praticamente nuovo. dopo il primo aggiornamento del firmware, avvenuto tramite Sony Companion, ho fatto il backup del telefono, e ho proceduto allo sblocco del bootloader. è andato a buon fine; adesso volevo procedere col rooting, ma senza esser costretto a flashare l'immagine pre-rootata. è possibile procedere tramite una custom recovery (o anche tramite la recovery stessa originale), anche se preferivo una custom recovery. tuttavia credo che per l'installazione di una custom recovery, ci vogliano i permessi di root, quindi è un cane che si morde la coda. inoltre, ultima cosa, dopo il root, non si ricevono più gli aggiornamenti del firmware, giusto? ultima domanda (poi mi cheto :), se attivo la crittografia del telefono, non è più possibile in seguito installare altre custom rom (tipo la Cyanogenmode, per fare un esempio)? grazie mille per l'eventuale risposta, seguo molto questo sito, molto ben fatto, con ottime persone competenti.


  • Salve Il mio Nexus 4 LG fa avvio android ed ottimizzazione delle apllicazioni quasi ogni volta che lo accendo.. E a volte si blocca il sistema impedendomi di usarlo da acceso.Non è nuovissimo. Ma mi chiedo se fosse un virus,per caso. Grazie


  • sono d'accordo


  • molto bene


  • Salve, scusatemi ma come posso entrare nella recovery mode in un sony xperia L? Grazie


    • A Vanessa Rinaldi,

      Scusa se ti do del tu anche se non ci conosciamo.

      Spegni il telefono prima
      Riaccendilo e al momento in cui si vede la luce di notifica del telefono, inizia a premere i VOLUME SU un paio di volte per mandare il tuo telefono in modalità di ripristino
      Una volta che sei in modalità di ripristino usa i pulsanti del volume per spostarti su e giù tra le opzioni e pulsante di accensione per selezionare un'opzione da eseguire.


  • La recovery mode è una funzione che hanno tutti gli smartphone Android e serve a fare molte cose, ma solitamente viene utilizzata per ripristinare il proprio cellulare se si è dimenticata la password.

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK