Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 17 Condivisioni 5 Commenti

Smartphone e fotografia: una rivoluzione in corso

Non vogliamo spammarvi con articoli che non fanno altro che parlare delle incredibili prestazioni offerte dalle fotocamere dei più recenti smartphone Android, ma rimanere indifferenti agli scatti nitidi e ricchi di dettagli offerti da questi comparti fotografici è praticamente impossibile. Le fotocamere montate sugli smartphone sono sempre più funzionali e professionali e stanno lentamente sostituendo le compatte di fascia bassa. Fino a dove si spingerà questa rivoluzione?

AndroidPIT Samsung galaxy s7 edge 16 review
La rivoluzione delle fotocamere mobile! / © ANDROIDPIT

C'era una volta un mondo fatto di cellulari creati solo ed esclusivamente per chiamare e successivamente per inviare brevi messaggi di testo, che non avrebbero mai pensato di integrare una (o più) fotocamere all'interno del loro corpo, al giorno d'oggi difficile da definire compatto. Con il passare degli anni i telefonini portatili si sono fatti sempre più smart e nel 2000 in Giappone è stato rilasciato il J-SH04, il primo telefono con integrata una fotocamera CMOS da 110,000-pixel. 

Abbiamo iniziato a sfruttare, entusiasti, le deboli fotocamere dei nostri cellulari per inviare ad amici e parenti foto via MMS (credo di avere ancora in casa il mio vecchio Samsung pieghevole da qualche parte), continuando a contare sulle fotocamere digitali compatte durante le nostre vacanze, senza doverci più preoccupare di rullino e costi di sviluppo.

Oggi però gli smartphone offrono dei comparti fotografici all'avanguardia in grado di offrire degli scatti addirittura migliori rispetto a quelli regalati da alcune compatte di fascia bassa, proponendo allo stesso tempo corpi sottili ed ergonomici. A ciò si aggiunge il vantaggio di una rapida ed intuitiva condivisione sui canali social, utilizzati ormai dagli utenti di tutte le età (mia nonna compresa, e non è una battuta!) e non più prerogativa solo dei più giovani, oltre alla resistenza all'acqua offerta da alcuni dispositivi come ad esempio il Samsung Galaxy S7.

androidpit camera for beginners 1
Che fine hanno fatto le fotocamere digitali compatte? Si sono tramutate in smartphone!/ © ANDROIDPIT

Non voglio dire che le compatte presenti sugli scaffali dei negozi dedicati non servano più a nulla, ma considerando che tutti ormai possediamo uno smartphone e che stiamo diventando sempre più pigri, perchè acquistare una compatta di fascia bassa per dover poi tornare a casa, scaricare le immagini sul pc e caricarle sui social quando con uno smartphone di fascia medio-alta possiamo ottenere degli ottimi risultati pronti da essere condivisi con un click? 

Chi poi ama la fotografia e preferisce uscire in esplorazione con la propria macchinetta per catturare tramonti mozzafiato e paesaggi notturni, non si accontenterà di uno smartphone, né delle modalità Pro o manuali integrate ad esempio su LG G5 e Huawei P9, ma continuerà ad affidarsi alle Reflex ed ai suoi obiettivi intercambiabili. Gli smartphone ci hanno reso tutti "fotografi" (o meglio "smart photographers"), ma non fotografi professionali, e neanche l'utilizzo di filtri ed app di foto editing bastano per renderci tali!

Utilizzate ancora una compatta per scattare foto?
AndroidPIT lg g5 friends 0398
La doppia fotocamera del G5, accompagnata dalla modalità manuale, fa la differenza negli scatti! / © ANDROIDPIT

Personalmente credo che lo sviluppo e l'utilizzo stesso delle fotocamere degli smartphone sia strettamente legato anche allo sviluppo dei social ed in generale al nostro modo di comunicare. Chiacchieriamo giornalmente con amici, colleghi di lavoro, genitori e parenti sfruttando le app di messaggistica instantanea come WhatsApp e Telegram: attraverso questi servizi non ci limitiamo più a scrivere due righe, ma andiamo oltre, condividendo foto, video ed ora annoiandoli con brevi messaggi vocali.

Ci informiamo surfando gli articoli pubblicati su Facebook e seguendo i rapidi e brevi post di Twitter che ci rimandano agli articoli di nostro interesse, dove spesso le immagini proposte dalle testate giornalistiche sono state scattate proprio con uno smartphone (spesso un iPhone, ahimè!). Instagram ogni giorno ci fa compagnia mostrandoci foto di paesaggi da sogno, dei capolavori del nostro tatuatore preferito o dei divertenti commenti_memorabili.

Anche se riuscissimo a trovare una compatta di fascia bassa capace di scattare foto di qualità superiore rispetto a quella offerta dagli ultimi top di gamma Android, non la vorremo comunque, perchè non è ciò di cui abbiamo bisogno per documentare la vita di tutti i giorni. Ciò che cerchiamo è una soluzione veloce: uno smartphone da estrarre dalla tasca e capace di scattare delle buone foto con un semplice tap sullo schermo.

Cosa dobbiamo aspettarci ancora dai brand costruttori nel corso dei prossimi anni? Si concentreranno maggiormente sui video o continueranno a lavorare su sensori, stabilizzatori ottici d'immagine e zoom all'avanguardia?

17 Condivisioni

5 Commenti

Commenta la notizia:
  • lapy 26-apr-2016 Link al commento

    Diciamo che per me ultimamente uno dei fattori determinanti per la scelta di uno smartphone è proprio la qualità della fotocamera. Mi piace molto fotografare cose particolari che trovo in giro o panorami mozzafiato che voglio ricordare, ma senza portarmi dietro una reflex grande e pesante. Gli smartphone oggi come oggi, possono essere il perfetto compromesso tra comodità e qualità di immagine per l'uomo avventuriero. L' iPhone 6 che ho adesso non è certamente ai livelli dei nuovi top-gamma ma sa il fatto suo, e mi regala ancora tante emozioni quando rivedo foto delle moschee di Istanbul o le coste azzurre di Zante. Posso solo immaginare cosa potrà offrire un top-gamma del 2016 e non vedo l'ora di trovare quello giusto. :)
    p.s. nota all'autrice, piccola svista: testate giornaliste -> testate giornalistiche ;)

  • Premesso che, come dice anche Cristian, chi vuole scattare foto come si deve utilizza una reflex, trovo molto utile non dover portare sempre con me una compatta e poter usare uno smartphone alla pari di questa, banalmente per la comodità che si ha nell'usare un oggetto piuttosto che due, poi considerando che lo smartphone lo abbiamo sempre a portata di mano ci consente con estrema rapidità di immortalare, anche quando siamo di fretta, un dettaglio che ha attirato la nostra attenzione.

    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      11-mag-2016 Link al commento

      Ciao Francesco! Sono d'accordo con te, io prima mi portavo dietro la mia piccola compatta che da qualche anno ormai ho abbandonato. Per scattare foto durante la giornata utilizzo lo smartphone ma, quando vado in vacanza o mi prendo un po' di tempo per scattare foto in giro per la città, mi affido alla Reflex. Due dispositivi e due esperienze completamente diverse.

  • Ciao, si, un conto e' giocare con scatti prodotti dai cellulari, un conto e' fare delle fotografie...Secondo me non e' possibile paragonare le due cose proprio perche' l'hardware e l'ottica di una reflex o anche di una bridge non e' lontanaente avvicinabile neppure dal miglior smart-fotografo. Dici bene, le foto con i telefoni vanno bene per i vari snetwork e nulla piu'.
    ciao

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK