Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

33 Condivisioni 9 Commenti

Samsung Galaxy Note 4: non fatevelo sfuggire

Il Samsung Galaxy Note 4, al momento della sua uscita, si è subito affermato come il migliore smartphone prodotto da questo brand sudcoreano. La quarta generazione della serie Note è stata migliorata ed ogni imperfezione trovata nella serie S è stata magicamente fatta scomparire nei Note, rendendoli così i veri top di gamma Samsung.

A distanza di tempo dalla sua uscita, il Note 4 riesce ancora ad impressionare e ad offrire una valida alternativa sul mercato anche dopo la realizzazione di smartphone come Galaxy S6, S6 Edge e Note 5? Scoprite nella nostra recensione se vale ancora la pena fare un pensierino sul Galaxy Note 4 o se è meglio bussare altrove.

Valutazione

Pro

  • Display eccellente
  • Ottima autonomia della batteria
  • S Pen e software migliorati
  • Intrefaccia perfezionata
  • Ottima fotocamera

Contro

  • Prezzo elevato
  • Dimensioni spropositate per alcuni utenti

Prezzo migliore: Samsung Galaxy Note 4

Il prezzo più basso

Samsung Galaxy Note 4 – Uscita e prezzo

Il Samsung Galaxy Note 4 è stato ufficializzato nell'ottobre 2014. Grazie al rilascio di Galaxy S6 Edge+ e Note 5, il prezzo del Note 4 è decisamente calato: è possibile acquistarlo su Amazon.it per circa470 euro. Al contrario del suo successore, non ancora disponibile in Europa, il Note 4 è facile da reperire e, anche per questo motivo, continua a configurarsi come una valida alternativa da prendere in considerazione, soprattutto se avete un debole per la serie Note di Samsung.

 

Samsung Galaxy Note 4 – Design e assemblaggio

No, non siamo ad una keynote Apple e vi assicuriamo che stiamo provando a limitare l’uso di aggettivi quali “eccellente” “unico” o “magico”, ma se parliamo dell’assemblaggio del Note 4 possiamo solamente definirlo come impeccabile. La cornice in alluminio, introdotta con il Galaxy Alpha trova la sua massima espressione in questo phablet che grazie alle dimensioni importanti la sfoggia senza sembrare fuori luogo. In generale il Note 4 è leggermente più spesso del Note 3 e di conseguenza più pesante, ma si parla di milligrammi.

androidpit Samsung Galaxy Note4 1
Il Note 4 ha introdotto la cornice metallica in tutta la serie. / © ANDROIDPIT

Il dispositivo che abbiamo ricevuto in redazione offre una cornice metallica nera opaca con rifiniture brillanti. La scocca posteriore mostra il design già noto in finta pelle che, nonostante non sia tra i miei preferiti, sembra decisamente meno vistoso di quello del Note 3, che presentava persino le finte cuciture.

Se parliamo dell’assemblaggio del Note 4 possiamo solamente definirlo come impeccabile

La scocca è removibile e sotto di essa troviamo gli slot per SIM e microSD e batteria estraibile. Se poco più di un anno fa questi dettagli vi sarebbero sembrati abbastanza scontati, ora invece costituiscono dei punti di forza difficili da trovare sui più recenti top di gamma. Batteria estraibile e memoria espandibile sono infatti scomparse su Note 5, Galaxy S6 e varianti Edge, e su tantissimi nuovi flagship realizzati da diversi brand produttori.

lg g4 samsung galaxy note 4 back
Scocca in pelle per Note 4 e LG G4! / © ANDROIDPIT

I tasti sono tutti posizionati al solito posto ma il regolatore del volume è ispirato a quelli del Galaxy Alpha. Lungo il lato superiore troviamo la porta ad infrarossi, il microfono ed il jack per le cuffie, il tutto elegantemente avvolto dalle rifiniture metalliche del design.

Il tasto d’accensione si trova sulla destra, mentre quello del volume sulla sinistra, il lato inferiore ospita invece due microfoni, il port USB 2.0 (niente USB 3.0) e la S Pen nell’apposito vano. La facciata posteriore mostra la fotocamera, identica a quella dell’S5, e sotto di essa il sensore del Flash-LED ed il cardiofrequenzimetro. In basso come al solito, troviamo appollaiato lo speaker.

note4
La S Pen può essere estratta dal lato inferiore del dispositivo! / © ANDROIDPIT

Samsung Galaxy Note 4 – Display

Abbiamo tra le mani il migliore display che Samsung abbia mai offerto su uno dei suoi smartphone prima dell'uscita del nuovo Galaxy S6 ovviamente. Non sono necessariamente fanatico di risoluzioni esorbitanti, ma questo display in QHD di 5,7 pollici con tecnologia AMOLED riesce a soddisfare anche l’occhio più critico. Senza contare che offre la possibilità di regolare le impostazioni dello schermo a proprio piacimento.

androidpit samsung galaxy note 4 21
Il display QHD del Galaxy Note 4 offre colori brillanti ed immagini nitide. / © ANDROIDPIT

Le immagini sono nitide al massimo, brillanti, dai contrasti ottimali ed i colori vivaci. Neanche l’angolo di visuale riesce a deluderci. Sotto questo punto di vista il Note 4 non mostra la sua "età" e riesce ad affiancare i dispositivi più recenti senza alcun problema. Perfino lo schermo integrato dal Note 5 non si differenzia tanto da quello offerto dal Note 4.

 Immagini nitide, brillanti, dai contrasti ottimali e dai colori vivaci

Samsung Galaxy Note 4 – Funzioni speciali

Lo abbiamo detto e ridetto: il Galaxy Note 4 concentra tutte le sue energie nel software della S Pen. Questa stylus intelligente, grazie a tutte le funzioni di multitasking, è sempre stata la caratteristica più interessante del phablet. Una volta sfilato il pennino dall’apposito vano, viene mostrato automaticamente sullo schermo il menu di Air Command, che offre le scorciatoie per Memo Rapido, Selezione intelligente, Clip immagini e Scrittura schermo.

Per far apparire questo menu una volta che la stylus è tra le nostre dita, basterà selezionare il tasto fisico presente lungo l’impugnatura.

note 4 funzioni
Le opzioni offerte dalla S Pen sono state aggiornate e migliorate! / © ANDROIDPIT

Memo rapido offre dei piccoli Post-it sui quali possiamo annotare le nostre idee, liste o appuntamenti. Questi appunti possono poi essere collegati a determinate azioni, come la rubrica, il telefono, il browser, la mappa e molto altro. Il riconoscimento della nostra scrittura è davvero preciso, possiamo inoltre intercambiare la punta della stylus con le due opzioni in plastica e gomma che troviamo incluse nella confezione.

La Selezione intelligente permette di selezionare lo schermo per creare un riquadro rettangolare che potrà avvolgere qualsiasi sezione. Questa selezione può successivamente essere salvata o condivisa.

Air command
La calligrafia è ancora più precisa e segue i movimenti della nostra mano. / © ANDROIDPIT

Scrittura schermo fa ciò che promette, ovvero ci consente di scrivere direttamente sulla schermata sulla quale ci troviamo. Verrà scattato uno screenshot di questa pagina ed appariranno sullo schermo alcuni strumenti di editing. Tra le altre opzioni sarà possibile scegliere lo spessore della calligrafia ed il colore. Il software della S Pen è stato perfezionato ad un livello tale che permette di riconoscere la velocità, la pressione e l’angolazione che applichiamo quando scriviamo sullo schermo.

S Pen: più la si usa più ci si rende conto di quanto sia indispensabile

Ma le novità non finiscono qui. La S pen può essere utilizzata allo stesso modo di un mouse sul PC. Se passiamo su di un elemento, un'applicazione, con la punta della stylus, sullo schermo apparirano i dettagli di tale elemento. Questo pennino offre inoltre la possibilità di evidenziare parti di testo, semplicemente selezionando il tasto fisico su di esso mentre passiamo sopra una determinata frase. Apparirà un menu che ci permetterà di salvare questa parte di testo, condividere o eseguire una ricerca su Google. Inizialmente la S Pen può sembrare uno strumento superfluo, una cosa in più da avere e mostrare agli amici, un giocattolino, ma più la si usa più ci si rende conto di quanto sia indispensabile.

androidpit samsung galaxy note 4 23
Non rinunciate alle utili funzioni introdotte dalla S Pen! / © ANDROIDPIT

La S Pen non è però l’unica funzione speciale del Note 4! Ritroviamo su questo tablet il tanto criticato cardiofrequenzimetro, che purtroppo neanche questa volta funziona alla perfezione. Sente il nostro battito cardiaco ed offre un risultato, anche se spesso i numeri risultano un po’ sballati. Il lettore d’impronte digitali invece offre un software migliorato, funziona in maniera molto più precisa rispetto a quanto visto nel Galaxy S5.

note 4 funzioni impronte
Lettore d'impronte e cardiofrequenzimetro sono presenti anche sul Note 4. / © ANDROIDPIT

Le opzioni offerte da questo sensore, situato in corrispondenza del tasto home, riguardano la sicurazza, la registrazione di account online e la verifica di account Samsung, Google e PayPal. Purtroppo il software non può ancora reggere il confronto con quello offerto dagli iPhone o dal Huawei Ascend Mate 7, ma è sicuramente stato migliorato.

Il Note 4 offre un totale di 3 microfoni che possono essere attivati contemporaneamente per cancellare i rumori di sottofondo, ad esempio durante una telefonata, ma anche per effettuare registrazioni più pulite. Ogni microfono percepisce determinati suoni in modo tale da poterli isolare ed eliminare quelli superflui. Se vi capita di registrare interviste, questa potrebbe costituire una feature molto utile da attivare.

Samsung Galaxy Note 4 – Software

Il Galaxy Note 4 è uscito sul mercato sfoggiando un'interfaccia TouchWiz migliorata e la versione 4.4.4 di Android KitKat. Il nuovo TouchWiz è stato presentato per la prima volta con il Galaxy S5 e mostrava un design, a nostro avviso, un po’ incompleto, come se il brand avesse voluto rilasciarlo prima del tempo. 

Con il Galaxy Note 4, Samsung perfeziona questa grafica, mostrando un menu delle impostazioni ridisegnato, con le icone rotonde posizionate in un ordine preciso e molto più intuitivo di prima. Ogni sezione mostra un colore diverso, un’idea molto più logica rispetto alla colorazione random del menu dell’S5. Ma il vero miglioramento è arrivato con l'update a Lollipop che ha reso l'interfaccia più fluida e colorata, oltre che più intuitiva e funzionale.

note 4 touchwiz
Il menu delle impostazioni è più chiaro e facile da utilizzare. / © ANDROIDPIT

Il menu a tendina delle notifiche sembra ancora un po’ troppo affollato, ma le icone piatte dei Quick Settings e i colori utilizzati offrono un look piacevole. Interessante notare la scelta di Samsung dello sfondo bianco per il menu delle impostazioni, non una mossa intelligente considerando l’enorme display AMOLED.

Il Note 4 riceverà l'aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow

Passando alle home page, troviamo l’applicazione di Flipboard, con tutte le ultime notizie del giorno, sulla schermata di sinistra ma può essere rimossa senza troppi problemi nel caso non facesse per noi. S Health occupa naturalmente una posizione centrale e può essere utilizzata per monitorare la nostra attività fisica, il battito cardiaco e i nostri passi giornalieri.

note 4 home
Flipboard è una delle applicazioni più utilizzata per rimanere aggiornati sulle news del giorno.  / © ANDROIDPIT

Il tasto sinistro del Note 4 ci rimanda alle applicazioni aperte di recente, comodamente mostrate in una serie di schede che seguono il Material design di Google. Selezionando lo stesso tasto per qualche secondo, avremo modo di gestire lo schermo, impostare un nuovo sfondo e applicare widgets alle diverse pagine home.

Se invece selezioniamo a lungo il tasto destro, quello utilizzato normalmente per tornare indietro, vedremo comparire una scheda laterale con tutte le nostre applicazioni preferite, che possono essere aperte in finestre da ridimensionare o spostare a piacimento. Purtroppo questa barra laterale ospita solamente le app compatibili.

note 4 app
Il menu a tendina sulla destra ci permette di accedere velocemente alle app preferite. / © ANDROIDPIT

La modalità multifinestra dà la possibilità di aprire contemporaneamente più applicazioni ed è possibitle farlo direttamente dalla schermata delle app recenti. Basta selezionare l’icona di multischermo in alto a destra nella scheda dell’applicazione. Anche in questo caso, la modalità non è supportata da tutte le applicazioni.

Secondo quanto afferamto dal brand stesso il Note 4 riceverà l'aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow che dovrebbe rendere più fluido e funzionale il dispositivo, offrendo una serie di nuove feature e risolvendo i fastidiosi bug introdotti da Lollipop.

Samsung Galaxy Note 4 – Prestazioni

Il Note 4 è velocissimo, ma ci sono ancora dei piccoli rallentamenti da attribuire a TouchWiz. Come per Magazine sul Galaxy S5, Flipboard è molto lento a partire, ed alcune applicazioni impiegano più tempo del previsto a caricare, considerando i componenti interni di questo potente phablet.

In ogni caso il Note 4 non delude affatto per quanto riguarda le performance generali. Il processore Snapdragon 805 a 2,7 GHz di clock, supportato da 3GB di RAM, si è rivelato veloce e reattivo al massimo durante i nostri test, lo si può notare anche dai risultati di benchmark. Per darvi un'idea, il Note 4 riesce a garantire prestazioni simili a quelle offerte dallo Snapdragon 808 esa-core che ritroviamo nell'LG G4.

Il processore Snapdragon 805 a 2,7 GHz di clock, supportato da 3GB di RAM, si è rivelato veloce e reattivo al massimo durante i nostri test
AndroidPIT Galaxy Note 4 benchmark
Risultati sorprendenti per il Note 4! / © ANDROIDPIT

Durante l’utilizzo di tutti i giorni i piccoli rallentamenti non sono percepibili, fatta eccezione per qualche applicazione lenta a caricare. Giochi in alta definizione e altri servizi che richiedono tutte le forze del Note 4, funzionano alla perfezione.

Samsung Galaxy Note 4 – Fotocamera

Il Note 4 aggiunge uno stabilizzatore ottico d’immagine al sensore della fotocamera, che offre 16MP. Si tratta di un piccolo dettaglio che aspettavamo ormai da tempo da questo brand. La fotocamera offre immagini molto luminose, anche se alcune volte mostra un leggero rumore, una pecca che non ci aspettavamo da un top di gamma simile. Date un’occhiata alla galleria d’immagini per farvi un’idea più precisa:

Le modalità già presenti su questo Note sono poche e consistono in Automatica, Messa a fuoco selettiva, Panoramica e Autoscatto fotocamera posteriore, ma naturalmente è possibile scaricarne di nuove. Con il Note 4 è inoltre possibile utilizzare il tasto del volume per scattare le immagini.

Lo smartphone mette a disposizione una modalità HDR in tempo reale e la possibilità di riprendere video in 4K, purtroppo però lo stabilizzatore ottico non può essere attivato durante i video in 4K, ma solamente a partire da una risoluzione in Full HD o inferiore.

note 4 fotocamera
Le modalità predefinite sono poche, ma è possibile scaricarne di nuove. / © ANDROIDPIT

La videocamera dispone anche di un timer e di una serie di filtri da applicare in anteprima. Tra le diverse impostazioni è possibie controllare la voce, riprendere a rallentatore e selezionare qualsiasi parte dello schermo per avviare la registrazione.

Passiamo alla fotocamera frontale dispone di 3,7 MP di sensore con apertura massima di f/1.9, che permette di scattare selfie più luminosi. Il sensore del cardiofrequenzimetro può essere utilizzato per scattare foto più comodamente, anche se alcune volte l’obiettivo impiega qualche secondo in più a riconoscere il nostro viso. Una chicca in più: la fotocamera frontale può riprendere fideo in Full HD.

androidpit Samsung Galaxy Note4 4
Anche la fotocamera del Note 4 non delude! / © ANDROIDPIT

La modalità Wide Selfie è in sostanza una modalità panoramica applicata alla fotocamera anteriore, che ci permette di inquadrare più persone nella stessa immagine. L’ultima piccola caratteristica da notare è la possibilità di ridimensionare il mirino della fotocamera sullo schermo, semplicemente trascinando l’angolo in alto a destra verso il basso.

Samsung Galaxy Note 4 – Batteria

Il Note 4 ospita una batteria di 3,220 mAh, che potrebbe non sembrare potentissima per uno smartphone dal display in QHD enorme, ma come ci ha dimostrato il G3 uno schermo in 2K non risulta necessariamente in un consumo maggiore di batteria. 

Prestazioni della batteria su AnTuTu

Abbiamo messo alla prova il Note 4 su AnTuTu per vedere come se la cavava in termini di batteria quantomeno nei test. Abbiamo effettuato 3 test su AnTuTu per monitorare il dispositivo mentre consumava il 20% della batteria. Più alto è il punteggio ottenuto, migliori sono le prestazioni registrate durante i nostri test. 

androidpit galaxy note 4 battery test antutu 1
I risultati del nostro primo test su AnTuTu. / © ANDROIDPIT

Duranti i nostri test il Note 4 ha raggiunto un punteggio di 7,578/7,941 e 47,64. Non abbiamo idea del motivo per cui il terzo punteggio riportato sia così basso, anche se è abbastanza usuale ottenere risultati diversi tra un test e l'altro.

Con una media di 6,761 il Note 4 si è posizionato sotto il Note 5 (che ha riportato un punteggio medio di 8,663) e l'Xperia Z3 (8,401 punti). Il Note 4 ha comunque riportato dei buoni risultati, superando sia vecchi dispositivi che nuovi, e nella vita reale le prestazioni della sua batteria sono ancora più sorprendenti!

Prestazioni della batteria nella vita reale

Durante il nostro test abbiamo impostato la luminosità dello schermo al massimo, selezionando lo spegnimento dello schermo ogni 5 minuti. Nell'arco di tre giorni ho utilizzato il Note 4 per leggere ed inviare email, giocare, guardare video, scattare foto, controllare Facebook e sfruttare alcune delle funzioni software offerte dall'Air Command menu. Il WIFI è rimasto attivo durante il test.

 Il Note 4 è senza dubbio uno dei migliori smartphone Android per quanto riguarda l'autonomia della batteria
androidpit galaxy note 4 battery test 2
Scoprite come se la cava la batteria del Note 4 nella vita reale. / © ANDROIDPIT

Dopo 25 ore di utilizzo la batteria segnava ancora il 50% di carica. Il dispositivo è stato principalmente in standby durante le prime 17 ore con la sincronizzazione dell'account di posta elettronica attiva. Successivamente l'autonomia della batteria ha iniziato a diminuire in modo più drastico.

androidpit galaxy note 4 battery test 4
Lo stato della batteria dopo 33 ore di utilizzo. / © ANDROIDPIT

A 33 ore di utilizzo dall'ultima ricarica, il livello della batteria è sceso intorno al 26%. Il tutto dopo aver riprodotto alcuni giochi ed aver utilizzato la fotocamera, oltre all'utilizzo generale fatto con il dispositivo. Ho inoltre inserito un indirizzo email e Facebook aggiuntivo.

androidpit galaxy note 4 battery test 6
Dopo circa 60 ore la batteria è scesa al 10 percento. / © ANDROIDPIT

Dopo 2 giorni e mezzo di utilizzo, l'autonomia della batteria del Note 4 è passata al 10 percento. Nonostante il display sia rimasto attivo per un totale di 2 ore e 15 minuti durante le 60 ore di test, la luminosità è stata per tutto il tempo impostata al massimo. Si tratta di numeri piuttosto impressionanti se si considera il peso del display in QHD e l'utilizzo di diversi account contemporaneamente. Due giorni di autonomia con un utilizzo moderato del dispositivo sono facili da raggiungere: il Note 4 è senza dubbio uno dei migliori smartphone Android per quanto riguarda l'autonomia della batteria.

Il Note 4 offre la modalità di risparmio energetico Ultra introdotta con il Galaxy S5: una volta attivata, vi troverete di fronte un'interfaccia più semplice in diverse scale di grigrio ed avrete un accesso limitato alle vostre app. Rinuncerete inoltre a WIFI e Bluetooth, ma riuscirete a conquistare una settimana di autonomia (nel caso in cui ne avrete bisogno). Con la modalità Ultra attiva non potrete divertirvi più di tanto ma rimane un'utile funzione da tenere in considerazione in situazioni particolari.

Samsung Galaxy Note 4 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 153,5 x 78,6 x 8,5 mm
Peso: 176 g
Capacità della batteria: 3220 mAh
Dimensioni del display: 5,7 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2560 x 1440 pixel (515 ppi)
Fotocamera frontale: 3,7 megapixel
Fotocamera posteriore: 16 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 4.4 - KitKat
Interfaccia utente: TouchWiz
RAM: 3 GB
Memoria interna: 32 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 805 (SM-N910S)
Samsung Exynos 5 Octa (SM-N910C)
Numero di core: 4 (SM-N910S)
8 (SM-N910C)
Velocità di clock: 2,7 GHz (SM-N910S)
1,9 GHz (SM-N910C)
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Bluetooth 4.1

Giudizio complessivo

Siamo contenti di poter prendere una posizione ben precisa e dire con certezza che il Galaxy Note 4 non presenta difetti degni di nota. Finalmente Samsung ha rilasciato sul mercato lo smartphone che speravamo di vedere ormai da anni. Ogni funzione è stata studiata e perfezionata con cura, l'interfaccia è stata completata e le performance rese quasi impeccabili. Se il design non colpisce più di tanto, affiancato a quello di S6 Edge e Note 5, la S Pen rimane comunque la caratteristica più interessante e la vera ragione che spinge gli utenti a preferire questo phablet ad altri smartphone sul mercato. 

androidpit samsung Note4 vs Note5 19
Note 4 e Note 5 a confronto! / © ANDROIDPIT

Se da qualche tempo state contemplando la possibilità di poter acquistare un dispositivo della serie Note, allora possiamo consigliarvi il Galaxy Note 4, il migliore di questa serie soprattutto se si considera la presenza di batteria estraibile e memoria espandibile.  

Samsung Galaxy Note 4 – Dove comprarlo?

Pronti per acquistare ed impacchettare il Samsung Galaxy Note 4 giusto in tempo per Natale? Ecco quali negozi online propongono i prezzi più vantaggiosi:

  Prezzo Samsung Galaxy Note 4
Amazon.it 475,94 euro
ePrice.it 498,99 euro
Vikishop.it 419,99 euro
gliStockisti.it 419,00 euro

 

33 Condivisioni

9 Commenti

Commenta la notizia:

  • Un'ottima alternativa al note 4 è il nuovo Clostphone S8 Pro, preso su Mygatre pochi giorni fa lo consiglio a tutti..


  • HiT 13-mar-2016 Link al commento

    Che differenza c'è tra la sigla sm-n910f e la n910f per quanto concerne il galaxy note 4?


    • Quello che cambia è la lettera finale per esempio c invece che f


      • HiT 13-mar-2016 Link al commento

        Si, ma in termini di caratteristiche cosa cambia tra le due varianti? o.o


      • Che monta la f snapdragon quad core mente il c è octcore e non ha snapdragon ma non è la versione per l italia vedi che su internet metteno la zigla ti dice queste due differenti caratteristiche io ho la f e va na meraviglia


      • HiT 13-mar-2016 Link al commento

        E anch'io ho la sm-910f, ma siccome avevo letto in giro della presenza di varianti del modello note 4 mi era sorto il dubbio. Probabilmente allora la n910f (senza sm) è la versione internazionale con garanzia europea e la variante con C è quella con Exynos.


      • Si sarà così penso che è una buona deduzione


  • Sono passato da Samsung s5 a note4 funzioni e schermo eccellenti ma con il consueto. O della batteria sto messo male è un il 50%in meno in durata rispetto al s5 oggi farò un aggiornamento e vediamo se cambia la cosa. Ho dovuto eliminare wacht dog e gsmbattery perché su s5 aiutavano a consumare meno ma su note 4 no


  • Se non avesse problemi di burn in come quasi tutti gli amoled sarebbe perfetto. Non so i nuovi top ma i vecchi purtroppo sono rovinati da questo difettaccio che hanno gli amoled. Per il resto tanto di cappello per il note 4 ( anche per il 3 che posseggo tuttora) che resta ancora oggi un ottima scelta ( se non vi scoccia quel difetto).

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più