Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere 1 Commento

Note 8 si aggiorna ad Oreo, ovviamente non in Europa

Se siete tra i fortunati possessori dell'ultimo phablet di Samsung dotato di S-Pen correte a scaricare l'ultimo aggiornamento per il vostro meraviglioso Galaxy Note 8! In realtà, questo vale solo se vivete negli USA e avete un Galaxy Note 8 brandizzato AT&T con SoC Snapdragon, che delusione...

Avete letto bene. L'aggiornamento ad Oreo per l'ultimo smartphone con pennino è più vicino che mai (e sarebbe anche ora) ma solo per i possessori di Note 8 d'oltreoceano. Sembra infatti che sui server dell'operatore americano AT&T sia apparso un firmware per il Samsung Galaxy Note 8 basato su Android 8.0 Oreo con patch di sicurezza di marzo e Samsung Experience 9.0.

AndroidPIT google pixel 2 xl vs samsung note 8 front close
Samsung dovrebbe prendere esempio da Google per gli aggiornamenti. / © AndroidPIT

Il firmware avrebbe superato tutti i controlli di compatibilità Google e SafetyNet, il che significa che app come Google Pay funzioneranno a dovere. Non che a noi cambi qualcosa siccome Google Pay non è ancora disponibile in Italia...

Il firmware dispone di tutte le novità dell'ultima versione di Android compresi notification channels, la possibilità di ritardare le notifiche e la modalità Picture-in-picture. L'aggiornamento dovrebbe essere rilasciato tramite i vari operatori americano molto presto, nessuna notizia per i dispositivi no brand e quelli con SoC Exynos europei.

Tra di voi c'è chi ha acquistato un Note 8? State aspettando Oreo o non vi interessa?

6 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • La solita Samsung. Spero solo che Oreo arrivi presto e che migliori il dispositivo. Almeno la sorpresa del Project Treble sarebbe gradita data l'attesa lunga per un aggiornamento che avrebbe dovuto già essere pronto e disponibile.