Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
3 Condivisioni 23 Commenti

Samsung Galaxy S3 Neo: guida al root

Oggi scopriremo come ottenere i permessi di root sul vostro Samsung Galaxy S3 Neo, in modo semplice e sicuro al 100%. Questa procedura richiede un minimo di abilità con il PC e la massima attenzione nel seguire tutti i passaggi. Se invece volete qualcosa di ancor più veloce, ma che potrebbe richiedere più tentativi, vi consiglio i migliori metodi di root universali.

root sgs3 neo teaser
Metti le radici al tuo Galaxy S3 Neo! / © ANDROIDPIT

Attenzione: nonostante le procedure che vi indichiamo vengano sempre controllate per garantirvi la massima sicurezza, qualsiasi operazione che abbia a che fare con il root può potenzialmente causare problemi. Se sfortunatamente doveste riscontrare un malfunzionamento, faremo di tutto per cercare di risolvere nel migliore dei modi, tuttavia non ci riterremo responsabili.

Materiale necessario

  • Samsung Driver USB: i driver servono a far comunicare correttamente i dispositivi collegati al PC. Se avete già installato Kies o dei driver USB, non c'è bisogno di scaricarli (scopri di più sui driver).
  • Pacchetto di root per GT-I9300i o per GT-I9301i: contengono il file CF-Auto-Root, necessario ad ottenere i permessi di root, e Odin 3.07, un programma per PC usato per apportare modifiche software ai dispositivi Samsung. Scaricate il pacchetto adatto al vostro codice modello (che trovate in Impostazioni > Info sul telefono).

Procedura

odin tar md5
Come si presenta Odin 3.07. / © ANDROIDPIT
  1. Scaricate i file necessari ed estraete il pacchetto di root con un gestore di archivi (come 7-Zip).
  2. Aprite Odin, contenuto nella cartella appena estratta.
  3. Riavviate il vostro S3 Neo in Download Mode (da telefono spento, tenete premuti i tasti: Volume Giù + Home + Power).
  4. Collegate il dispositivo al PC: il box in alto a sinistra di Odin deve diventare blu (e comparire la scritta “Added!!” nella casella Message). Se non accade, scaricate i driver USB.
  5. Cliccate PDA e selezionate il file .tar.md5 contenuto nella cartella estratta.
  6. Assicuratevi che l’opzione “Re-Partition” sia disattivata.
  7. Cliccate Start. La procedura durerà meno di un minuto; quando il box in alto a sinistra diventerà verde con la scritta “PASS” potrete scollegare il telefono.

Verifichiamo

Per verificare di aver ottenuto i permessi di root, installate l’app Root Check dal Play Store:

Root Check Install on Google Play

Congratulazioni! Per qualsiasi dubbio o problema, non esitate a scrivere nei commenti.

Custom Recovery

Adesso che avete rootato il vostro smartphone, perchè non fare un piccolo passo in più ed installare una custom Recovery? Tre le numerose funzioni aggiuntive, come flashare zip senza dover usare il PC, c'è n'è una che dovrebbe essere usata da tutti: il NANDroid backup, un backup avanzato che salva l'intero contenuto del dispositivo e che può essere usato per ripristinare il telefono se dovesse avere problemi o bloccarsi (magari dopo una procedura di modding o una custom ROM difettosa). Vuoi saperne di più?

Siete alla ricerca di una guida semplice per rootare il vostro dispositivo? Non siete sicuri di come fare il backup dei dati? Ecco tutte le guide che ti servono:

23 Commenti

Commenta la notizia:
Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK