Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Sì, Samsung sta per annunciare finalmente il suo smartphone pieghevole

L’annuale Samsung Developer Conference è ormai alle porte: sappiamo per certo che la società sudcoreana mostrerà un dispositivo della serie W rinnovato rispetto allo scorso anno, ma il recente cambio dell’immagine sul profilo Facebook dell’azienda fa ben sperare che mostrerà finalmente il tanto atteso Galaxy F.

Samsung non la tocca proprio piano! Dopo mesi di rumors e scommesse e a soli due giorni di distanza dalla SDC, la conferenza annuale rivolta agli sviluppatori, il colosso di Seul ci conferma pubblicamente l’arrivo del primo dispositivo pieghevole dell’azienda, noto come Samsung Galaxy F, grazie alla sua nuova immagine del proprio profilo Facebook. A volte un’immagine vale più di mille parole, e questo è sicuramente il caso.

La Samsung Developer Conference si terrà il 7 novembre alle ore 10.00 PT (19.00 ora italiana) e, nonostante questo evento non si sia mai lontanamente avvicinato al WWDC di Apple in termini di hype, c’è da dire che quest’anno ne sta creando davvero moltissimo, tanto che possiamo immaginarlo come una specie di evento Unpacked, anche se non ufficialmente. Noi ovviamente saremo lì a San Francisco per aggiornarvi con tutte le novità che Samsung mostrerà sul palco.

Specifiche di alta gamma

Il Galaxy F si prospetta più di uno smartphone pieghevole che diventa tablet una volta esteso completamente: potrebbe infatti essere equipaggiato con un nuovo processore di ultima generazione a 7 nanometri creato internamente oppure con uno equivalente prodotto da Qualcomm. Inoltre, si vocifera da tempo che Samsung abbia studiato insieme a Google una nuova interfaccia utente per adattarsi meglio a questo genere di dispositivo.

Per quanto riguarda il resto delle specifiche, Galaxy F potrebbe vantare un display OLED da 7,3 pollici che si chiude a conchiglia, e un altro pannello OLED sul lato esterno da 4,6 pollici utilizzabile come un normale smartphone. Stando a queste specifiche, il dispositivo risulterebbe di sicuro poco adatto alle tasche dei nostri pantaloni.

Nonostante la lotta con Huawei ed LG per la corsa al titolo di primo produttore in grado di presentare un dispositivo rivoluzionario come questo, proprio pochi giorni fa una società di nome Royole ha presentato il suo FlexPai, il primo smartphone pieghevole al mondo, il quale ha raccolto inizialmente tanto stupore ma in seguito diverse critiche.

Fonte: BGR

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica