Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

3 min per leggere Nessun commento

Il selfie è una rivoluzione del secolo scorso

È chiaro che i selfie stiano facendo furore nel XXI secolo, quello che non sapete è che, in realtà, le sue origini non risalgono solo al secolo scorso, ma nientepopodimeno che al XIX secolo, 2 secoli fa. Quante star del selfie si è persa Instagram!

Il primo selfie della storia fu scattato nel 1839, quando Robert Cornelius, un chimico amatoriale, decise di fotografare se stesso e senza saperlo diventò il pioniere della rivoluzione che prenderà poi piede nel nostro secolo, i selfie. Un giorno come un altro prese la macchina fotografica che si era fabbricato da solo e si fece la prima autofotografia della storia. Dietro ci scrisse “the first light picture ever taken”.

Robert Cornelius selfie
Robert Cornelius. / © Robert Cornelius

Il processo fotografico prima era molto più lento di quello di oggi: si calcola che Robert ebbe abbastanza tempo per scattare la foto e poi mettersi di fronte alla macchina, rimanendo immobile per circa 5 minuti. Non sapremo mai se il suo obbiettivo era effettivamente quello di iniziare una rivoluzione o semplicemente di immortalare la sua bellezza (bello lo era, devo ammetterlo) su carta.

Però Robert non fu l’unico. All’inizio del XX secolo, di preciso nel 1914, la duchessa Anastasia Nikolaevna di Russia si fece una foto di fronte allo specchio per mandarla ad una sua amica per lettera. Il motivo per cui la duchessa, che all’epoca aveva solo 13 anni, decise di farsi da sola la sua prima foto invece di chiedere a qualcuno in casa di darle una mano, rimane un mistero.

Duquesa Anastasia Nikolaevna selfie
Anastasia Nikolaevna. / © Anastasia Nikolaevna

Nel 1920 alcuni fotografi si fecero una foto su un tetto di un edificio di New York che esiste tuttora. Ma la cosa particolare è che esiste anche la foto che fu scattata dal di fuori e che ritrae tutta la scena. Questa può essere considerata il primo selfie di gruppo della storia.

Nel 1949 Stanley Kubrik si fece un selfie al quale ne seguirono molti altri, in accappatoio, nel suo camerino... Alla fine degli anni '70 Cindy Sherman, un’artista statunitense amante della fotografia, pubblicò dei selfie in cui ricreava, col proprio corpo, particolari scene e volti dei film noir degli anni '40 e '50.

Nel 1978 l’artista spagnola Ouka Leele iniziò a scattare una serie di fotografie a se stessa in bianco e nero che colorava con gli acquerelli dopo lo sviluppo.

La rivoluzione del selfie ha avuto molto a che vedere con la nascita di questa parola

Nel 1987 April Graiman, pioniera del disegno grafico digitale, fu una delle prime ad utilizzare un computer Mac per i suoi lavori. Sotto incarico della rivista Design Quarterly disegnò la copertina del numero 133. Si trattava di un unico foglio che da piegato aveva le stesse dimensioni della rivista e aprendolo diventava un manifesto grande, e ai piedi della modella (nuda) c’è un suo selfie.

AndroidPIT Selfie stick 3
E poi sono arrivati anche i selfie stick. / © ANDROIDPIT

Comunque è certo che, in gran parte, la rivoluzione del selfie ha avuto molto a che vedere con la nascita di questa parola. Fu coniata nel 2002 quando in Australia un uomo pubblicò una foto su un forum chiedendo scusa per la qualità dell’immagine perchè era un “selfie”. Solo un anno dopo, nel 2003, il Sony Ericsson Z10101 fu il primo telefonino della storia con una fotocamera frontale. Questa era dedicata soprattutto alle videochiamate, però poteva essere utilizzata anche per fare foto.

Nel 2010 e 2011 la parola diventò più popolare grazie agli smartphone con fotocamere migliori, migliori social network e la nascita di app come Instagram.

Quando vi siete fatti il primo selfie?

7 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più