Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Smart Home: la domotica è sull'orlo della rottura?
Hardware Smart Home 3 min per leggere Nessun commento

Smart Home: la domotica è sull'orlo della rottura?

L'automazione domestica a basso costo è ormai diventata un gioco da ragazzi grazie a componenti a basso costo e al collegamento in rete con soluzioni di terze parti come IFTTT. Negli Stati Uniti, Comcast ha dimostrato cosa sono in grado di fare le giovani start-up specializzate nella smart home.

Quando il fornitore statunitense Comcast ha acquisito Stringify, una start-up specializzata in smart home nel settembre 2017, gli scettici potevano solo sospettare il peggio. 18 mesi dopom i timori si sono avverati: il servizio gratuito per il collegamento in rete dell'elettronica domestica intelligente è stato soppresso e le sue app scomparse da ogni piattaforma. I dati utente esistenti sarebbero stati presumibilmente cancellati e non trasmessi al nuovo proprietario.

Sia che si tratti di soluzioni hardware come Athom Homey o Homee, o di soluzioni software come Conrad Connect, la connessione user-friendly di diversi dispositivi IoT sono la chiave per lo sviluppo della domotica. Questo è l'unico modo in cui gli utenti possono trarre un reale valore aggiunto da tutti i nuovi gadget, alcuni dei quali sono praticamente inutili.

homey 2nd gen 07
L'Athom-Homey collega il telecomando Philips ad una lampada Aeotec Z-Wave / © AndroidPIT

Dopo tutto, cosa vuole fare l'utente con tutte queste attrezzature? I sistemi di allarme sono progettati per la protezione contro l'effrazione. Il sistema automatico di risparmio energetico ha lo scopo di ridurre i costi. Un campanello smart può far entrare il corriere in casa per recapitare un pacco. Diverse idee di networking possono già essere utilizzate tramite i portali come IFTTT o Conrad Connect.

L'esempio di Telekom illustra cosa succede quando un fornitore di servizi spinge su questo tipo di rete. Magenta SmartHome possiede il suo modello di abbonamento caratterizzato da una selezione di componenti. In alternativa è possibile sfruttare soluzioni open source, come OpenHAB, Home Assistant e Homebridge, ma sono tutte riservate ai nerd per eccellenza. L'effetto plug-and-play non è ancora orientato al commercio di questi dispositivi purtroppo.

amazon echo 18
E poi arriva l'Eco Plus. / © AndroidPIT

Altri concorrenti all'interno della competizione per il controllo della vostra Smart Home sono o saranno gli assistenti digitali, soprattutto Alexa. Amazon Echo Plus si collega senza troppi problemi ad una serie di dispositivi smart, come Philips e Osram, ad esempio.

Utilizzando Alexa o Google Assistant, i dispositivi di diversi produttori possono essere collegati per costruire la propria casa connessa. Tuttavia, la maggior parte di questi sono ancora attivabili su richiesta, dunque non si può parlare di vera e propria domotica.

Il mercato deve rimanere accessibile

Il problema del networking di Comcast, Telekom, Amazon o Google è che il loro networking si basa su determinati accordi. Tuttavia, gli interessi economici non devono ostacolare il nostro bisogno di ottenere una domotica completa.

Ogni produttore di hardware dovrebbe avere accesso ai portali di rete e i clienti dovrebbero essere in grado di configurare tali sistemi senza una formazione informatica. In caso contrario, il nuovo mercato si dividerà rapidamente in due sistemi che verranno chiusi in modi diversi:

Poi abbiamo i fornitori con una selezione hardware limitata e piani in abbonamento da un lato. D'altro canto, abbiamo sistemi open source a basso costo e open source, ma dovremmo assumere professionisti per la loro installazione. Speriamo quindi che la giovane tendenza verso una domotica più semplice e accessibile non venga soffocata così rapidamente come temo.

Fonte: Stacey on IoT

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica