Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Smettetela di criticare gli smartphone pieghevoli, i benefici esistono!
Samsung Galaxy Note 9 Opinion Huawei 6 min per leggere 3 Commenti

Smettetela di criticare gli smartphone pieghevoli, i benefici esistono!

Dopo anni di incessanti tentativi, gli attuali smartphone sono praticamente arrivati al loro punto di svolta: i display flessibili. Dopo aver assistito a varie registrazioni di brevetti, prototipi, rumor e leak, gli smartphone pieghevoli sono finalmente tra noi. Questo genere di dispositivi ha però creato un approccio piuttosto diffidente tra gli utenti, ma i vantaggi ci sono.

ZTE è stata l'ultima azienda che ha lanciato sul mercato l’idea di uno smartphone pieghevole. Ricordate Axon M? Questo dispositivo possiede due schermi separati e può letteralmente chiudersi grazie al meccanismo centrale posto tra i due display.

Ma il futuro non è di certo questo e si punta sempre più in alto, ovvero un unico display capace di piegarsi e chiudersi come un vero e proprio libro. Un futuro sicuramente non troppo lontano: aziende come Royole e Samsung sono un chiaro esempio avendo già dato dimostrazione di essere in grado di sviluppare tale tecnologia.

Axon M 8
ZTE Axon M possiede due display separati utilizzabili contemporaneamente o singolarmente. / © ZTE

Il 2019 sarà dunque l’anno di questi nuovi dispositivi. Riusciranno ad imporsi sul mercato? Ma soprattutto, vantano dei benefici? Assolutamente sì! Vediamone qualcuno…

Nuovi modi di interagire

Negli ultimi anni, i produttori non hanno fatto altro che migliorare gli smartphone aggiungendo più RAM, più fotocamere e processori sempre più veloci. Ma a parte qualche piccola eccezione, come lo scanner per le impronte digitali integrato sotto il display, nulla è stato in grado di cambiare ciò che lo smartphone è in grado di fare.

Un display 4K potrebbe sembrare più bello rispetto ad un semplice HD, ma la sua funzione principale è sempre la stessa. D'altra parte l’aggiunta di una fotocamera frontale ha sicuramente dato vita a nuove opportunità, come videochiamate, selfie, ecc. Nessuno vuole uno smartphone senza fotocamera anteriore ai giorni nostri, quindi un display pieghevole potrebbe ottenere lo stesso impatto col giusto tempo.

Gli schermi pieghevoli trasformano un singolo display in uno doppio. È un po’ come avere una configurazione a doppio monitor nella propria postazione di lavoro. Migliora sicuramente la produttività e porta numerosi vantaggi durante il multitasking. Il multi-window integrato nelle recenti versioni di Android è già molto utile, soprattutto grazie agli schermi sempre più grandi, dunque pensate a che livello si potrebbe arrivare con un display pieghevole.

AndroidPIT ZTE Axon M Hands on 9828
Un display estendibile migliorerà la produttività e il multitasking. / © AndroidPIT

Ma non solo: anche app e giochi verrebbero sviluppati appositamente per questo genere di dispositivi, magari fornendo funzionalità aggiuntive. Nel caso dei giochi, si potrebbe pensare a tutta una serie di integrazioni in stile Nintendo DS.

Selfie più belli di sempre

La fotocamera è diventata ormai una delle componenti più importanti da valutare quando si acquista uno smartphone, tanto che i produttori non fanno altro che cercare di migliorarla sempre di più e sono sempre sotto pressione.

Principalmente però, hanno sempre dovuto fare il doppio lavoro, ovvero sviluppare software e hardware sia per la parte anteriore che quella posteriore data la presenza di sensori completamente separati. Tuttavia questo potrebbe presto essere soltanto storia: grazie agli smartphone pieghevoli, la fotocamera posteriore potrebbe tranquillamente diventare quella anteriore e viceversa. Basterà piegare lo schermo e il gioco è fatto!

Niente più display rotti (o quasi)

I display pieghevoli non risolveranno di certo il problema delle cadute accidentali dovute alla distrazione dei proprietari di smartphone, ma sicuramente il fatto di poter piegare il dispositivo offrirà un grado di protezione in più per il display. Oltretutto il materiale utilizzato per la creazione di questi pannelli è per lo più la plastica, un componente molto resistente agli urti.

broken scren phone trash 01
I display pieghevoli saranno sicuramente più resistenti di quelli attuali. / © AndroidPIT

I produttori hanno fatto passi da gigante per quanto riguarda la protezione dello schermo dei propri dispositivi, grazie anche all'aiuto dei vetri Gorilla Glass, diventando molto più resistenti di quanto si possa pensare. Tuttavia resistente non significa indistruttibile. Basta anche una sola caduta sulla giusta superficie alla giusta angolazione per demolire completamente il vetro di un attuale smartphone top di gamma.

Più scelta per i consumatori

Siamo onesti, una nuova categoria di prodotti non farà di certo male al mercato. Per anni ci siamo chiesti se acquistare uno smartphone con più o meno RAM, con una fotocamera o addirittura tre, mentre a breve potremo scegliere tra smartphone e telefoni pieghevoli (sempre smart, ovviamente). Si potrebbe paragonare il tutto come accadde fino a poco tempo fa tra i vecchi feature phone e gli attuali smartphone.

Gli smartphone pieghevoli saranno una nuova scelta che per i consumatori potrebbe essere vista come un upgrade del proprio dispositivo. D’altra parte, i produttori otterranno una nuova fonte di reddito su cui lucrare, sicuramente con più margini di guadagno nel breve/medio periodo. Proprio quest’ultimo aspetto non è assolutamente da sottovalutare dato che gli smartphone non producono più gli stessi margini del passato, il che rende necessario la rottura di un paradigma.

Addio tablet, è stato bello!

Non lo dico io, ma i numeri: l’acquisto di dispositivi tablet è sempre più raro al giorno d’oggi. La categoria ha segnato l'ennesimo calo di vendite (un ulteriore -8,6%) segnando un risultato di ben 16 quadrimestri di fila in perdita. Non vorrei essere troppo tragico sull'argomento, ma penso sinceramente che i tablet siano una delle categorie tecnologiche nate già morte (per lo meno quando si parla di Android).

Ricordo ancora quando acquistai il mio primo Motorola Xoom: lo importai addirittura dagli Stati Uniti per riuscire ad averlo tra le mie mani appena uscito. Il primo al mondo a far girare Android Honeycomb, la versione Windows Millennium del robottino verde (che fiasco ragazzi). Ancora oggi non mi spiego assolutamente il perché di quell'acquisto dato che già prima di strisciare la carta non sapevo assolutamente che farci. Forse avrei dovuto utilizzarlo anche io per spillare birra!

interview nvidia avec stephane quentin nos ambitions vont au dela de la mobilite motorola xoom tegra 2 image 0
Motorola Xoom è stato il primo tablet a far girare Android Honeycomb. / © Motorola

La “tavoletta” è un accessorio che prevalentemente viene acquistato a basso costo per godere al meglio dei contenuti multimediali in mobilità, non tanto per ottenere una maggiore produttività. Già al tempo della loro diffusione, con lo smartphone si aveva tutto a portata di mano e nel corso degli anni le cose non sono cambiate assolutamente.

Probabilmente, l’arrivo dei dispositivi pieghevoli segnerà per i tablet il colpo di grazia. Pensateci bene: un dispositivo che riesce a raddoppiare la dimensione del proprio schermo fino a 7 pollici semplicemente estendendosi. Sarebbe come avere a portata di mano uno smartphone e un tablet nello stesso momento.

Lo so a cosa state pensando adesso: questi dispositivi avranno dei costi di riparazione elevatissimi, non entreranno mai nelle tasche dei pantaloni, la tecnologia è ancora acerba e così via. Pienamente d’accordo con voi, ma cerchiamo di dare un occhio anche agli aspetti positivi (magari quelli più plausibili) di questa nuova tendenza, che dite?

Cosa pensate degli smartphone pieghevoli? Fatemelo sapere nei commenti qui sotto. Sarà un piacere leggere e rispondere alle vostre opinioni.

3 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Faccio una premessa: a me piacciono i display grandi. I 6,28 del mio OP6 li trovo perfetti, per quello che sono i miei gusti e le mie esigenze. Tuttavia, almeno vedendo la foto del titolo, mi pare che ora si esageri un po'. Voglio dire, non mi sembra particolarmente agevole portarsi appresso quella specie di quaderno. Leggo spesso di persone che si lamentano delle misure attuali, che vorrebbero smartphone più compatti da usarsi con una sola mano e gli si propone sta specie di mattonella. Mah, sinceramente, per quello che riguarda i miei gusti, gli smartphone attuali sono perfetti e non li cambierei di una virgola, ma si sa, il mondo va avanti e tocca adeguarsi. Però, onestamente, sta cosa degli smartphone pieghevoli, al momento, non mi entusiasma per niente.


  • Gli schermi pieghevoli sono certamente il futuro, almeno il prossimo.
    Uno smartphone con più di "6 mi pare una cosa scomodissima e d'altra parte consultare un "12 è meglio di sicuro, quindi... la risposta è ovvia (ovviamente 😉).
    Il problema è il prezzo, ma piano piano scenderà. Eppoi, se c'è chi oggi già spende oltre 1000 cucuzze per un top di gamma costui arriverà anche a 2000 per uno schermo flessibile (tanto non deve più comprare alcun tablet, quindi😉) ed io, su quest'ultimo punto, non gli darei torto.
    Se poi ci fosse un brand che mi proponesse un "6x2 ad un prezzo accettabile ottenuto con:
    . Una sola fotocamera posteriore
    . No sblocchi smile/fingerprint/eye...
    . Scocca Al
    . Batteria removibile
    ....
    magari me lo accattesse


  • Ma se lo smartphone deve essere completamente pieghevole, i produttori dove metteranno il jack audio, la USB type C ed il tasto home?