Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Lo Snapdragon 855 certificato come il più sicuro su smartphone

Lo Snapdragon 855 certificato come il più sicuro su smartphone

Il processore top di gamma di Qualcomm, lo Snapdragon 855, ha appena ottenuto la certificazione di sicurezza chiamata EAL-4+ di Common Criteria. Cosa significa?

Il cuore di ogni flagship

Con il suo Snapdragon 855, Qualcomm muove i migliori telefoni sul mercato per il 2019: Samsung Galaxy S10 (versione USA), OnePlus 7 Pro e Xiaomi Mi 9 ad esempio. Oltre ad essere il migliore chip che l'azienda può offrire in termini di potenza, il SoC è anche compatibile con i nuovi modem 5G. In breve, è il meglio disponibile al momento.

androidpit oneplus 7 pro vs galaxy s10 plus frontcameraIl Galaxy S10+ e OnePlus 7 Pro sono entrambi equipaggiati con il SoC Snapdragon 855 / © AndroidPIT

Cosa significa EAL-4+ nella pratica?

Qualcomm technologies Inc. ha annunciato che la SPU, il motore di sicurezza integrato del suo processore Snapdragon 855, ha ricevuto la certificazione di sicurezza EAL-4+ di Common Criteria (CC). Ora è quindi possibile utilizzare questo processore come area sicura per la crittografia, i pagamenti, le eSIM e molto altro ancora!

“Il conseguimento della certificazione di sicurezza EAL-4+ rappresenta un momento chiave nel nostro percorso verso l’offerta di livelli di sicurezza per smart card ai nostri clienti e agli utenti di Snapdragon. I casi d’uso che prima richiedevano chip di sicurezza separati potranno ora essere completamente integrati nei device supportati da Snapdragon 855” - ha affermato Jesse Seed, senior director, product management, Qualcomm Technologies, Inc.

Quando prima era necessario un chip dedicato a questa sicurezza negli smartphone, ora il SoC lo supporta nativamente. Si tratta di un vero progresso tecnologico ma anche un traguardo economico. Infatti, eliminando la necessità di questo chip extra, i produttori risparmieranno denaro e lo spazio (anche se piccolo) sarà disponibile all'interno degli smartphone per qualche altro chip o magari un po' più di batteria.

Va inoltre osservato che la certificazione si applica retroattivamente agli smartphone dotati di Snapdragon 855, anche se ciò non è necessario, poiché sono anche dotati di chip per la sicurezza separato.

Credete che questo sia un vero passo avanti nel modo sei chip per smartphone?

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica