Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 9 min per leggere 1 Commento

Sony Xperia XZ3: un successo rovinato da un piccolo difetto

La gamma Xperia si è notevolmente evoluta negli ultimi mesi. Sony ha rinunciato al design che è stato il suo marchio di fabbrica per molti anni e che si sta aggiornando: il suo ultimo smartphone, l'Xperia XZ3, riesce finalmente ad essere lo smartphone perfetto?

Valutazione

Pro

  • Evoluzione del design
  • Buon schermo
  • Fotocamera buona
  • Speaker validi
  • Android 9 Pie

Contro

  • Posizionamento del lettore di impronte digitali
  • Autonomia

Un prezzo elevato ma più accessibile di alcuni concorrenti

Il Sony Xperia XZ2 Premium è stato annunciato lo scorso aprile, 3 mesi dopo era disponibile nei negozi. Il Sony Xperia XZ3 è stato annunciato all'IFA, cioè lo scorso settembre, 2 mesi dopo l'uscita del suo predecessore. Sony è sempre stata nota per avere cicli di produzione piuttosto brevi, ne abbiamo la prova anche qui. 

È possibile acquistare lo smartphone al prezzo di 799 euro. Un prezzo elevato, certo, ma in termini assoluti è più economico di quello che alcuni concorrenti richiedono: il nuovo iPhone, il Galaxy Note 9 e persino l'OPPO Find X hanno un prezzo vicino o superiore ai 1000 euro.

Per quanto riguarda i colori, potete scegliere tra il bordeaux (che abbiamo usato per il nostro test), bianco, verde e nero.

Finalmente tutto torna

Sony non sembrava voler cambiare il design dei suoi smartphone. Nonostante il gigante giapponese fosse riuscito a mantenere l'aspetto invecchiato della sua gamma Xperia fino al 2018, ha (finalmente) deciso di porvi fine con XZ2 Premium e continua su questa strada con XZ3. Il dispositivo è elegante . È soggettivo, naturalmente, ma ha il suo fascino. D'altra parte è molto scivoloso, quindi è meglio assicurarsi di posizionarlo su una superficie piana.

Cominciamo con il (solo) punto negativo nel design: il lettore di impronte digitali si trova al centro del dispositivo, proprio come su XZ2 Premium. A quanto pare Sony l'ha posizionato così in basso per poter abbassare la fotocamera, ma in pratica si tratta di un disastro perché in questa posizione è difficile sbloccare il dispositivo senza piegare il dito. Peccato.

AndroidPIT sony xperia xz3 box
Il dispositivo e il contenuto della sua confezione. / © AndroidPIT

Il dispositivo è abbastanza simile ad altri smartphone presenti sul mercato per essere descritto come moderno e abbastanza diverso da distinguersi da tutti. Nella parte anteriore i bordi ridotti (ma non troppo, c'è abbastanza spazio in basso per contenere il nome SONY) fanno da contorno all'assenza di un notch e di un vetro leggermente curvo ai lati. Il retro, sempre realizzato in vetro, è interrotto solo dal lettore di impronte digitali e in basso da una sorta di mini tacca. 

Sul retro i bordi sono curvi sui 4 lati il che restituisce un effetto visivo molto bello e, nonostante ricordi il suo predecessore, penso sia molto ben riuscito. Il colore bordeaux gioca naturalmente un ruolo, è davvero elegante.

AndroidPIT sony xperia xz3 connector
Una specie di strana tacca sul retro. / © AndroidPIT

Sul lato destro troviamo il classico layout dei pulsanti Sony, in particolare quello dedicato alla fotografia. Sul lato sinistro, assolutamente nulla. Il carrello della scheda SIM può ospitare una scheda microSD o una seconda scheda SIM. Per quanto riguarda la protezione, troviamo la certificazione IP65/68.

Si noti che il dispositivo è leggermente più grande dell'XZ2 (158x73 mm e non più 153x72 mm) ma è anche più sottile con i suoi 9,9 mm. È anche di 5 grammi più leggero pesando 193g, ma aun po' più pesante di un Galaxy S9+ (189 grammi) o di un OnePlus 6 (177 grammi).

AndroidPIT sony xperia xz3 camera
Il lettore di impronte digitali è fuori posto, ma il colore è davvero bello. © AndroidPIT

Uno schermo pieno di qualità

Sony ha deciso di abbandonare il pannello LCD dell'XZ2 e persino dell'XZ2 Premium e optare per un pannello P-OLED . Lo schermo ha una diagonale di 6 pollici e una risoluzione in QHD+ (1440x2880), in modo che gli appassionati di contenuti multimediali possano goderne. Inoltre, è compatibile con lo standard HDR.

I colori sono molto ben rappresentati, soprattutto i neri risultano molto profondi grazie alla tecnologia OLED, e non ci sono problemi di contrasto. D'altra parte, per impostazione predefinita, c'è troppo blu per i miei gusti. Ci si abitua ma è un peccato, soprattutto in un momento in cui la luce blu è così criticata. La luminosità è complessivamente molto buona, ho potuto leggere lo schermo in pieno sole senza alcun problema, d'altra parte la luminosità automatica non sempre fa bene il suo lavoro.

AndroidPIT sony xperia xz3 front2
Uno schermo che non delude. / © AndroidPIT

Sono disponibili diverse opzioni interessanti. Naturalmente è possibile configurare molte impostazioni dello schermo, compresa la modalità della gamma di colori o il bilanciamento del bianco. Nelle impostazioni di accessibilità, un'opzione di correzione del colore permette di adattare lo schermo se si hanno particolari problemi agli occhi.

Android Pie in (quasi) esclusiva

Ecco una delle grandi caratteristiche di questo smartphone: dispone già di Android 9.0 Pie . La patch di sicurezza è datata 5 agosto, speriamo che Sony aggiorni rapidamente il dispositivo invece di iniziare a rimanere indietro.

Troviamo un'interfaccia sobria e, in modo più soggettivo, elegante. Un piccolo elemento visivo interessante: la possibilità di invertire i colori che, di default, sono chiari nei menu e scuri nella barra di notifica. Sony ha anche aggiunto una piccola innovazione software chiamata Side Sense.

Quando si tocca due volte di seguito un bordo dello schermo appare una finestra che offre delle azioni. Non solo la funzione non è particolarmente utile, ma si attiva spesso involontariamente o, al contrario, non si attiva sempre quando lo si vuole. In breve, una caratteristica che probabilmente disattiverete.

androidpit side sense
A sinistra, la barra di notifica. A destra, una caratteristica inutile. / © ANDROIDPIT

Un'altra caratteristica un po' superflua è la vibrazione dinamica. Pratica quando si gioca ma se si tiene in mano lo smartphone per guardare un video è solo fastidiosa; per fortuna è facile da disabilitare. Questi due punti sono soggettivi, naturalmente.

Come sempre Sony preinstalla alcune applicazioni (ma poche, non preoccupatevi). L'azienda propone i propri servizi, è una buona cosa, ma non poter disinstallare Facebook mi infastidisce.

Prestazioni affidabili

Abbiamo eseguito un test completo delle prestazioni del dispositivo, potete trovare la scheda tecnica completa così come le mie impressioni e i risultati nei benchmark nel seguente articolo:

In breve, il dispositivo è molto potente e adatto a tutti i tipi di utilizzo . Potete utilizzarlo in modo semplice (chat, internet, musica) o avanzato (applicazioni pesanti, giochi...) e non incontrerete comunque alcun problema. D'altra parte, se il vostro obiettivo è quello di avere lo smartphone più potente, che usiate o meno la sua potenza, dovete sapere che non raggiunge il livello Samsung Galaxy S9+ nei benchmark.

Ho avuto un problema con il dispositivo: lo schermo si disattivava per qualche secondo e poi tornava a funzionare di nuovo come se non fosse successo nulla. Si verifica molto raramente e sempre in modo inaspettato. Un recente aggiornamento (52.0.1.3.27) potrebbe averlo corretto perché il problema non si è mai più ripresentato.

Una bella sorpresa con gli speaker

La parte audio non è stata trascurata . Abbiamo degli speaker stereo che fanno un'ottima impressione ma, come tutti i piccoli altoparlanti, quando il suono è troppo forte la qualità del suono peggiora un po'. Nonostante tutto, riesce a reggere molto bene e diversi parametri permettono di ottimizzare la qualità dell'ascolto.

Nessun mini-jack, quindi è necessario utilizzare le cuffie USB-C oppure l'adattatore incluso. L'esperienza audio è soddisfacente, ma con un auricolare Bluetooth avrete più comfort e potrete godere delle tecnologie Bluetooth aptX HD e LDAC.

Una sola fotocamera, ma di alta qualità

La moda spinge i produttori ad utilizzare due fotocamere, ma alcuni smartphone come il Pixel 2 hanno dimostrato che è possibile scattare ottime foto con un solo sensore. Anche Xperia XZ3 resiste con una sola fotocamera : con il suo sensore IMX400 ExmorRS da 19MP, apertura f/2,0, e pixel da 1,22 µm, questo smartphone è in grado di scattare foto eccellenti. Ok, non siamo al livello di Google Pixel 2 XL o di Huawei P20 Pro, ma l'occhio non esperto sarà soddisfatto di questi risultati.

Puoi anche andare direttamente alle foto scattate cliccando su questo link:

Ecco la vera tragedia

Se questo Xperia XZ3 ha delle qualità, ha anche dei difetti e la sua autonomia è senza dubbio il più grande . Sulla carta, con la sua batteria da 3330 mAh, possiamo pensare che con una buona ottimizzazione si possano ottenere ottimi risultati ma in realtà non è così. Con un uso abbastanza intensivo (molte foto, Google Maps, navigazione e un po' di video in streaming oltre a WhatsApp) il dispositivo non ha mai durato un intero giorno. Ho sempre dovuto ricaricare prima della sera.

L'ho usato durante la mia vacanza e ho scattato un sacco di foto, ciò ha prosciugato la batteria velocemente. Un utente davvero affamato di contenuti che non scatta foto ma utilizza molto i social network e gioca al telefono sarà comunque deluso dalla durata della batteria, uno smartphone non dovrebbe mai scaricarsi prima della fine della giornata. D'altra parte, le cose saranno più complicate per gli appassionati di fotografia. Anche la ricarica non è la più veloce, quindi siamo abbastanza delusi.

Nel benchmark PC Mark, il dispositivo ha ottenuto il punteggio di 8h48.

Sony Xperia XZ3 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 158 x 73 x 9,9 mm
Peso: 195 g
Capacità della batteria: 3300 mAh
Dimensioni del display: 6 pollici
Tecnologia display: POLED
Schermo: 2880 x 1440 pixel (537 ppi)
Fotocamera frontale: 13 megapixel
Fotocamera posteriore: 19 megapixel
Flash: LED
Interfaccia utente: Xperia UI
RAM: 4 GB
Memoria interna: 64 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 845
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,8 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Bluetooth 5.0

Per chi desidera di più

Con XZ3, Sony ha risolto molti dei problemi di XZ2. Nel nostro poco tempo a disposizione, anche se il software non era nella versione finale, Xperia XZ3 ha fatto un'impressione ottima. Il pannello OLED da 6 pollici rende XZ3 uno smartphone molto buono per il consumo di video ad alta risoluzione e grazie al potente hardware XZ3 può anche essere considerato un buono smartphone da gaming. 

Il design si è evoluto, così come l'aspetto fotografico. Purtroppo la sua autonomia rovina un po' il pacchetto, se siete degli utenti esigenti dovrete portarvi appresso una power bank nelle giornate più lunghe.

Senza questo problema di autonomia, avrei fortemente raccomandato questo smartphone, purtroppo non posso farlo, per lo meno per gli utenti più esigenti. Su tutti gli altri punti, non rimarrete delusi perché è il miglior dispositivo Sony che io abbia mai testato.

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati